Marzabotto: Zuppi, ricordare strage pensando anche ad Aleppo

(ANSA) – BOLOGNA, 2 OTT – “Ricordare la tragedia che si è consumata qui a Marzabotto e in tutta quanta la zona ci apre gli occhi anche su tutte le piccole e grandi Marzabotto che si stanno consumando in molte parti del mondo. Pensiamo in particolare ad Aleppo. Al grido del vescovo di Aleppo e di tutta la città, quello che il Papa Francesco ha ripreso ricordando il giudizio di Dio su chi causa morte, in particolare dei piccoli”. Lo ha detto l’arcivescovo di Bologna Mons. Matteo Zuppi partecipando alle commemorazioni della strage di Marzabotto, la piu’ sanguinosa strage nazifascista avvenuta in Italia: fra il 29 settembre e il 5 ottobre 1944 le truppe tedesche uccisero oltre 700 civili inermi. Alla cerimonia ha partecipato anche il sottosegretario al ministero dei beni culturali Ilaria Borletti Buitoni. “Io credo che una comunità che non abbia il senso della memoria non ha futuro – ha detto -. Memoria significa anche ricordare quei valori che hanno fatto uscire il mondo dalle barbarie e su quei valori costruire il futuro”. (ANSA).

Condividi: