Sudafrica: scontri università, 9 arresti

(ANSA) – JOHANNESBURG, 15 OTT – La polizia sudafricana ha arrestato nove persone di diversi atenei durante scontri che anche oggi hanno visto incendi e sassaiole vicino alla più inportante università di Johannesburg, in rivolta contro nuove regole che rendono molto più care le tasse d’iscrizione. Nel contempo il governo ha alzato la voce: “Le proteste violente devono cessare immediatamemte … Sono criminali e ingiustificate”. Durante gli ultimi scontri due veicoli sono stati dati alle fiamme a Braamfontein, area urbana di Johannesburg dove già si erano verificate violenze come nei pressi dell’elitario ateneo di Witwatersrand. Secondo la polizia, che ha imposto pesanti restrizioni per entrare e uscire dal campus ed è presente in forze nelle strutture, solo quattro tra gli arrestati sono studenti. Altre violenze sono avvenute nel campus Howard College dell’Università di KwaZulu-Natal e due edifici sono stati danneggiati da bombe molotov. Alcuni atenei sono stati chiusi in via precauzionale.

Condividi: