Roma 2024: Malagò, sport colpito, ma si riparte

(ANSA) – VENEZIA, 15 OTT – “Siamo persone di sport, atleti, dirigenti, volontari, e gli uomini di sport sono abituati a vincere, devono saperlo fare, ma devono anche saper perdere. Poi è da dimostrare se qualcuno ha perso o qualcuno ha vinto. Sicuramente lo sport si è sentito colpito, ferito, da quello che è successo”. Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a Venezia, tornando sul rifiuto di Roma alla candidatura per le Olimpiadi del 2024. “Come si riparte? guardando al domani con positività – ha risposto Malagò ai cronisti – Lo abbiamo già dimostrato, proponendo la candidatura per la sessione del Cio di Milano nel 2019, interfacciandoci con altre amministrazioni comunali per altri progetti in evoluzione. Lo abbiamo fatto vincendo una bellissima medaglia ieri con una ragazza nell’under 23 del ciclismo su strada. Anche oggi siamo andati bene, ma siamo stati sfortunati”.Il numero uno del Coni ha voluto poi ricordare la candidatura vinta da Cortina per i Mondiali di sci alpino del 2021 “fortissimamente voluta”.

Condividi: