Loris: legale, madre non serena ma pronta a ogni sentenza

Pubblicato il 17 ottobre 2016 da ansa

(ANSA) – RAGUSA, 17 OTT – “Veronica Panarello è pronta da sempre a qualsiasi sentenza. Certo, non è serena perché sta affrontando un momento particolare e un’ansia è normale per questi casi. Non riusciamo a fare alcun tipo di previsione perché è un processo particolare e siamo aperti a ogni soluzione”. Lo ha affermato Francesco Villardita entrando nel Palazzo di Giustizia di Ragusa per l’ultima udienza del processo alla 28enne accusata di avere ucciso il 29 novembre del 2014 il figlio Loris di 8 anni a Santa Croce Camerina. Per Francesco Biazzo, legale di Andrea Stival, la sentenza “potrà dare una possibilità alla famiglia di riunirsi”. L’avv. Andrea Scrofani, legale di Davide Stival, ha detto: “Non abbiamo posizioni da difendere né dita da puntare: accettiamo qualsiasi sentenza non temiamo la verità, perché abbiamo fiducia in questo giudice e nella magistratura”. “Oggi – ha detto Francesco Panarello, padre di di Veronica – è il giorno della speranza. E qualsiasi sia la sentenza io starò vicino a mia figlia: lo farò fino a che vivrò”.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

12:50M5s: Casaleggio lascia Roma dopo visita lampo

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - Davide Casaleggio, figlio del co-fondatore del Movimento 5 Stelle, ha lasciato questa mattina l'albergo dove ha soggiornato un paio di giorni per la visita lampo che ha fatto a Roma dopo le elezioni comunali. Nel breve soggiorno nella Capitale, Casaleggio ha incontrato la sindaca di Roma, Virginia Raggi, alla quale ha assicurato la sua vicinanza e il suo sostengo, i deputati che assistono il lavoro dell'amministrazione capitolina, Riccardo Fraccaro e Alfonso Bonafede, il candidato premier in pectore Luigi Di Maio e i parlamentari, sia deputati che senatori, con i quali ha messo a punto la strategia per la definizione finale del programma di Governo.

12:48Tassi usurari fino al 272%, tre arrestati nel Napoletano

(ANSA) - TORRE ANNUNZIATA (NAPOLI), 28 GIU - Su prestiti di poche migliaia di euro applicavano tassi usurari che andavano dal 160 al 272%. Per questo motivo 5 persone (tre uomini e due donne, tre dei quali appartenenti allo stesso nucleo familiare) sono state colpite da un'ordinanza di misura applicativa. Tre sono finiti in carcere, due sono stati raggiunti del divieto di dimora a Castellammare di Stabia (Napoli), dove si sono svolti i fatti finiti nel mirino dei carabinieri della locale Compagnia, che hanno eseguito l'ordinanza emessa dal Gip di Torre Annunziata su richiesta della Procura. L'indagine, diretta dalla Procura di Torre Annunziata e condotta dal Nucleo Operativo dei carabinieri trae origine dalla denuncia di una delle vittime. La donna aveva dichiarato agli inquirenti che, nell'aprile 2014, a causa di difficoltà economiche, aveva chiesto a una delle persone coinvolte un prestito di 1.100 euro, a fronte della richiesta di una rata mensile di 250 euro (con un interesse pari al 272% annuo).

12:47Yara: appello parte con parola a Pg, decisione a metà luglio

(ANSA) - MILANO, 28 GIU - Potrebbe arrivare già a metà luglio, tra il 14 e il 17, una decisione nel processo d'appello a carico di Massimo Bossetti, il muratore di Mapello condannato all' ergastolo in primo grado dalla Corte d'Assise di Bergamo quasi un anno fa, il primo luglio 2016, per l'omicidio della 13enne Yara Gambirasio, scomparsa il 26 novembre del 2010 da Brembate di Sopra e trovata morta in un campo di Chignolo d'Isola tre mesi dopo. Il procedimento di secondo grado comincerà venerdì prossimo, 30 giugno, davanti alla Corte d'Assise d'appello di Brescia (presidente Enrico Fischetti). La Corte, poi, ha già stilato un calendario che prevede altre udienze il 6, il 10 e il 14 luglio, giorno in cui, se tutto si svolgerà entro i tempi e senza sorprese o intoppi, i giudici potrebbero già uscire dalla camera di consiglio con una decisione: la sentenza o un provvedimento di riapertura del processo.

12:40Calenda, non serve nuovo partitino, ma “piano industriale”

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - "Già dato (Scelta Civica) e non ha funzionato (eufemismo). Non è roba per me. Più che ennesimo partitino serve "piano industriale" serio per l'Italia". Così il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, risponde su twitter a un utente che posta: "Capisco che non è semplice, ma perché non fate un nuovo partito? @matteorenzi @CarloCalenda".

12:35Furbetti del cartellino, 50 indagati al Comune di Piacenza

(ANSA) - PIACENZA, 28 GIU - Cinquanta dipendenti del Comune di Piacenza sono indagati con le accuse di falso e truffa: secondo la Procura della Repubblica erano soliti timbrare il cartellino in ufficio per poi uscire "a farsi i fatti propri": "Chi andava in palestra e chi andava a fare spesa", affermano Salvatore Cappelleri, capo della procura, e il pm Antonio Colonna. Sono i primi dettagli che riguardano il blitz cominciato questa mattina negli uffici della sede comunale di Palazzo Mercanti a Piacenza. Le indagini, condotte da Polizia municipale e Guardia di finanza, riguardano anche alcuni casi di peculato: qualcuno avrebbe utilizzato mezzi di servizio per scopi non lavorativi. Dei 50 indagati, dieci sono a piede libero, gli altri sottoposti a misura cautelare: uno agli arresti domiciliari, gli altri 39 sono stati fotosegnalati in caserma e poi sottoposti all'obbligo di firma. Gli inquirenti avrebbero filmati e pedinamenti, effettuati nel corso degli ultimi mesi, che dimostrerebbero la condotta dei dipendenti 'infedeli'. (ANSA).

12:24Hacker: Eset, Italia paese più colpito dopo Ucraina

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - L'Italia è il secondo paese dopo l'Ucraina più colpito dal virus che ieri ha provocato un massiccio attacco hacker. Lo dicono i ricercatori di Eset, produttore europeo di software per la sicurezza digitale. In Ucraina al momento è stato registrato il 78% delle rilevazioni, in Italia il 10% e, a seguire ci sono Israele (5%), Serbia (2%) poi Romania, Stati Uniti, Lituania e Ungheria con l'1% delle rilevazioni. (ANSA)

12:20Hacker: Fallon, Gb potrebbe rispondere con raid aerei

(ANSA) - LONDRA, 28 GIU - Gli attacchi degli hacker al servizio di potenziali entità ostili preoccupano la Gran Bretagna, che ormai non esclude la possibilità di considerarli materia di risposta militare in avvenire, raid aerei compresi. L'avvertimento, per ora senza destinatari precisi, arriva dal ministro della Difesa, Michael Fallon, citato dal Telegraph. Londra si è già attrezzata per contrattacchi interni "al cyberspazio" ma, aggiunge, in futuro "potrebbero" essere decise anche reazioni asimmetriche "in ogni ambito: per cielo, per terra o per mare".

Archivio Ultima ora