Tratta: Migrantes, permesso protezione sociale per chi fugge

(ANSA) – ROMA, 18 OTT – Il Governo garantisca un permesso di protezione sociale a chi è vittima di tratta non solo alla partenza ma anche durante il viaggio e nel nostro Paese: lo chiede la Fondazione Migrantes della Cei, nel giorno in cui si celebra la decima edizione della Giornata europea contro la tratta, che quest’anno invita a portare l’attenzione sul mondo dei migranti in fuga. “Tra di essi – afferma don Giancarlo Perego, direttore generale di Migrantes – riconosciamo non solo vittime di guerra, persecuzioni religiose e politiche, disastri ambientali, ma anche molte vittime di tratta. Purtroppo, troppo spesso in Italia viene negato dalle Commissioni territoriali un titolo di soggiorno, perché non si riconoscono tra i migranti persone che non solo sono vittime di tratta alla partenza, ma anche nel loro viaggio sono state vittime di trafficanti”. “Un atto di giustizia sociale e di tutela della dignità di molte persone, tra cui donne giovani, che l’Italia ma anche l’Ue dovrebbero riconoscere” conclude.

Condividi: