‘Dov’è Sasha?’Figlia Obama non va a Chicago e web impazzisce

Pubblicato il 11 gennaio 2017 da ansa

(ANSA) – WASHINGTON, 11 GEN – Nel suo discorso d’addio a Chicago il presidente uscente Barack Obama ha dedicato un toccante ringraziamento alla sua famiglia, a Michelle e alle figlie, ma le telecamere hanno inquadrato per tutta la serata soltanto la maggiore delle figlie, Malia. ‘Dov’e’ Sasha?’. La domanda impazza subito sul web rilanciata tweet dopo tweet. In principio nessuna indicazione, poi la conferma che sull’aereo diretto a Chicago Sasha non era mai salita, quindi la spiegazione: la studentessa di 15 anni ieri sera è rimasta a Washington in quanto oggi aveva un test a scuola, ha fatto sapere la Casa Bianca. Sasha frequenta la prestigiosa Sidwell Friends School nella capitale americana e gli Obama hanno deciso di trattenersi a Washington dopo la fine del secondo mandato presidenziale proprio per consentire a Sasha di concludere il suo ciclo di studi.

I commenti sono chiusi.

Ultima ora

16:53Violenza sessuale: studentessa denuncia stupro a Rimini

(ANSA) - RIMINI, 24 SET - Ha riferito di essere stata violentata, forse da due uomini italiani, una studentessa Erasmus di nazionalità spagnola, che ieri nel tardo pomeriggio si è presentata ai carabinieri di Rimini per sporgere denuncia. La ragazza, 20enne, in compagnia di altri studenti stranieri, a Rimini per l'Erasmus, ha riferito solo alcuni flash, ricordi annebbiati probabilmente dall'assunzione di alcol. La ventenne ha detto di aver conosciuto prima un uomo poi l'altro in un locale, venerdì notte, e dopo aver bevuto in compagnia di questi alcuni drink si sarebbe appartata. Non ricorderebbe la presunta violenza, né avrebbe dato una descrizione dei due uomini. Al termine della serata sarebbe tornata a casa con degli amici. Quando si è svegliata ieri mattina la studentessa ha accusato dolore alle parti intime e si sarebbe resa conto di essere stata violentata. E' stata quindi accompagna in pronto soccorso dove i medici hanno riscontrato lesioni che non escluderebbero però una violenza sessuale. (ANSA).

16:50Gotti Tedeschi, nessuna accusa a Papa, documento atto devoto

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Il documento rivolto al Papa e contenente perplessità sulla Amoris Laetitia, firmato da 62 studiosi, molti dei quali laici, "è una supplica scritta da teologi, non parla di eresie ma dice che indirettamente potrebbe facilitare eresie. Sia chiaro: io non accuso il Papa, io gli voglio bene. Io sono per la Chiesa e per il Papa e non mi distaccherò mai né dalla Chiesa né dal Papa. Il documento è un atto devoto, un invito alla riflessione". Lo spiega all'ANSA l'ex presidente dello Ior, Ettore Gotti Tedeschi, tra i firmatari del documento 'Correctio Filialis', correzione filiale.

16:48Ufficio ricostruzione Lazio,no sms a Amatrice, già ‘coperta’

(ANSA) - ROMA, 24 SET - "Con i soldi dei cittadini non si scherza e nessun giochetto politico elettorale può giustificare polemiche. Tutti i contributi degli sms solidali del numero della Protezione Civile sono destinati a opere danneggiate dal sisma e a beneficio delle comunità locali". Così in una nota l'Ufficio speciale ricostruzione (Usr) del Lazio, in merito alla questione sollevata dal sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi sugli sms solidali, le cui risorse non sono arrivate nei due Comuni più colpiti dal sisma. Poiché ad Amatrice e Accumoli, scrive l'Ufficio, "le spese per le scuole erano già coperte, come del resto per tutte le altre spese, le risorse degli sms solidali sono state destinate per garantire la piena sicurezza di altre scuole danneggiate dal sisma in altri comuni frequentate da ragazzi, bambini e insegnanti". "Tutte le scelte di ripartizione delle opere prosegue - sono state assunte con il consenso del comitato dei sindaci dove sono rappresentate tutte le amministrazioni dell' area del cratere".

16:44Terremoto: fondi Sms in contabilità Commissario nazionale

(ANSA) - ANCONA, 24 SET - Sono accreditate presso la contabilità della struttura del Commissario nazionale per la ricostruzione le somme raccolte dalla Protezione civile con gli sms solidali destinati alle comunità colpite dal terremoto del 2016. Lo spiega l'ing. Cesare Spuri, responsabile dell'Ufficio per la ricostruzione nelle Marche. ''Sarà il Commissario ha definire il percorso, con ordinanza o decreto, con cui le somme verranno conferite nelle 4 regioni colpite''. Non si sa ancora se con un passaggio intermedio nella contabilità delle strutture dei vice commissari (i presidenti di Marche, Lazio, Umbria e Abruzzo), o direttamente ai Comuni per i progetti che sono stati approvati dal Comitato dei garanti.

16:41Maltempo: ancora temporali su regioni adriatiche ed al Sud

(ANSA) - ROMA, 24 SET - Questa notte persisteranno temporali sull'Emilia Romagna, in estensione a Marche, Abruzzo, Molise, specialmente sui settori costieri e, più a Sud, su Puglia e Basilicata. Previsti rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Lo indica un avviso meteo della Protezione civile. Valutata per oggi allerta 'gialla' per rischio idrogeologico sui bacini di Emilia Romagna, Toscana, Abruzzo, Molise costiero, Umbria settentrionale, Calabria, Puglia e Sicilia orientale. Ancora allerta 'gialla', domani, sui bacini orientali di Emilia- Romagna, Abruzzo, Marche, Molise e su Basilicata, Calabria e Puglia. (ANSA).

16:27Moto: Lorenzo “sempre meglio, a Motegi posso vincere”

(ANSA) - ROMA, 24 SET - "La prima vittoria ormai è molto vicina, magari potrebbe arrivare già a Motegi. E' la mia pista preferita e si adatta molto bene alla Ducati, con le sue grandi accelerazioni". Jorge Lorenzo è stato a lungo in testa al Gp di Aragon. Sul traguardo è arrivato terzo, ma per lui e la sua Ducati i progressi sono ormai costanti. "Ogni gara capisco la moto un po' di più. Manca solo un pelino di velocità a centro curva" ha detto Lorenzo. "Oggi sapevo che con la morbida al posteriore non sarei arrivato fino alla fine, ma era comunque la scelta migliore" ha concluso.

16:12Juve: Matuidi, ‘derby vinto dominando, così in Champions’

(ANSA) - TORINO, 24 SET - "La Juventus è un club di livello mondiale, una squadra che ha vinto tanto e che ha ancora tanto da vincere". Appena arrivato ed è già amore tra Blaise Matuidi e i colori bianconeri. Il centrocampista francese si è confermato un acquisto giusto anche nel derby vinto dominando. "Una partita giocata bene dal primo al novantesimo minuto", sostiene ai microfoni di Sky Sport il giocatore. Che ora vuole una Juve feroce anche in Champions League. "Abbiamo acquisito sicurezza e dobbiamo continuare così - dice -: sarà molto importante vincere in casa, anche se sappiamo che in Champions non ci sono partite facili". Matuidi si è adattato in fretta alla nuova squadra. "Capivo già un po' di italiano e questo mi ha reso tutto più facile, anche per capire le indicazioni dell'allenatore e i consigli dei compagni", spiega il centrocampista, che alle parole preferisce comunque i fatti. "La cosa più importante è dimostrare ciò che si sa fare in campo e dare il massimo per la squadra".

Archivio Ultima ora