Trump: dopo Hawaii, giudice Maryland ferma nuovo bando

(ANSA) – GREENBELT, 16 MAR – Dopo quello delle Hawaii, anche un giudice federale del Maryland ha bloccato il nuovo bando sugli ingressi negli Stati Uniti voluto dal presidente Usa Donald Trump. Il giudice ha accolto un ricorso presentato dall’Aclu, la principale associazione per la difesa delle liberta’ civili in America, e da altri gruppi che rappresentano gli immigrati, i rifugiati e le loro famiglie. L’accusa mossa nei confronti del provvedimento e’ quella di avere un carattere discriminatorio nei confronti dei musulmani e, dunque, di essere incostituzionale. Tesi accolta dalla corte federale del Maryland.

Condividi: