Papa a Macron, non dimenticare i precari e gli esclusi

(ANSA) – ROMA, 16 MAG – La Francia, “fedelmente alla ricca diversità delle sue tradizioni morali e della sua eredità spirituale marcata anche dalla tradizione cristiana, porti sempre cura all’edificazione di una società più giusta e fraterna nel rispetto delle differenze e attenzione alle persone in situazione di precarietà ed esclusione”, “contribuisca alla cooperazione e solidarietà tra le Nazioni”, “favorisca, in Europa e nel mondo, la ricerca della pace e del bene comune, il rispetto della vita e la difesa della dignità di ognuno”. Lo scrive il Papa al neo presidente Macron.

Condividi: