Siria: governativi raggiungono confine con Iraq

(ANSA) – BEIRUT, 10 GIU – Per la prima volta dopo due anni le forze governative di Damasco, avanzando in un territorio prima controllato dall’Isis, sono arrivate fino al confine con l’Iraq nel sud-est della Siria. E’ questa la regione dove nelle ultime settimane gli Usa sono intervenuti a più riprese per fermare l’avanzata delle truppe lealiste e di milizie sciite loro alleate a protezione di formazioni ribelli sostenute da Washington, dalla Gran Bretagna e la Giordania nell’area di Al Tanf. L’agenzia siriana Sana e fonti militari russe hanno detto che l’esercito di Damasco ha raggiunto il confine una settantina di chilometri a nord-est di una base delle forze filo-Usa, dove sono di stanza anche militari americani, evitando così uno scontro diretto. Il prossimo obiettivo dei lealisti sembra essere avanzare a nord verso Deyr az Zor, cercando di collegarsi alle milizie lealiste irachene filo-iraniane che avanzano verso la frontiera dal lato iracheno.

Condividi: