Archivio | Editoriale

Il problema degli appuntamenti in Consolato, una proposta

Pubblicato il 14 luglio 2017 da Mauro Bafile

Una realtà insostenibile. Il sistema degli appuntamenti imposto anche in Venezuela dal Ministero degli Affari Esteri ha trasformato il nostro Consolato Generale in un bunker inaccessibile, una roccaforte inespugnabile. E ha creato le condizioni per lo sviluppo di un fenomeno speculativo in crescita: il mercato della compra-vendita degli appuntamenti.

Commenti (5)

Non siamo più soli

Pubblicato il 31 gennaio 2017 da Mauro Bafile

La proposta del senatore Casini, che si è fatto eco degli appelli accorati della nostra Collettività, avrebbe incontrato ben altre difficoltà se non fosse stata preceduta dal lavoro di sensibilizzazione dei nostri parlamentari eletti all’estero, e non solo di questi. Ci riferiamo, in primis, all’on. Fabio Porta, al senatore Claudio Micheloni, al Sottosegretario Mario Giro, al nostro Ambasciatore Silvio Mignano e, ci sia permesso dirlo con un certo orgoglio, anche alla nostra “Voce” che attraverso i suoi articoli ha contribuito ad aggiungere il suo granello di sabbia

Commenti (0)

Il dibattito con l’Ambasciatore Mignano

Pubblicato il 28 gennaio 2017 da Mauro Bafile

Un dibattito, come quello a cui abbiamo assistito sabato scorso, non si era mai dato in seno alla nostra Collettività. Dal sistema degli appuntamenti di recente applicazione presso il nostro Consolato Generale di Caracas, alla carenza ormai cronica di personale per espletare anche le pratiche più banali; dai passaporti, alle pensioni; dall’assistenza sociale, alla mancanza di medicine; non c’è stato tema che non sia stato ventilato in un dialogo aperto e franco durato circa tre ore. Il nostro Ambasciatore, Silvio Mignano, ha risposto a tutte le domande, chiarito ogni quesito, affrontato qualunque tema

Commenti (0)

21 gennaio, incontro con l’Ambasciatore

Pubblicato il 17 gennaio 2017 da Mauro Bafile

Sarà quindi quella di sabato 21 gennaio un’occasione unica per esprimere le proprie opinioni, porre quesiti, esporre problemi e ottenere, nel limite del possibile, risposte esaurienti

Commenti (0)

Un anno difficile

Pubblicato il 25 dicembre 2016 da Mauro Bafile

Si chiude un anno, il 2016, tutto da dimenticare e se ne apre un altro, il 2017, che promette ancora sacrifici, disagi e privazioni. Più che mai, quindi, sarà necessario che la Collettività abbandoni gli egoismi, archivi gli interessi personali e alimenti lo spirito di solidarietà come ha sempre saputo fare nei momenti difficili

Commenti (0)

Solidarietà

Pubblicato il 26 agosto 2016 da Mauro Bafile

Se saremo capaci di tendere una mano a chi, fra di noi, ha bisogno urgente di solidarietà, allora lo saremo anche di aiutare chi, in Italia, soffre le conseguenze dell’ira della natura.

Commenti (0)

Lo specchio di una realtà

Pubblicato il 22 agosto 2016 da Mauro Bafile

Le due lettere che pubblichiamo sono lo specchio di una realtà difficile, quella di una comunità che risiede in un paese che vive una profonda crisi umanitaria; una crisi che il governo si ostina a negare per ragioni di opportunità politica ma che l’Italia non dovrebbe far finta che non esista

Commenti (0)

Un nuovo passo avanti

Pubblicato il 18 luglio 2016 da Mauro Bafile

Da oggi “La Voce d’Italia” inizia una nuova avventura; una nuova tappa della sua vita. Si trasforma, di fatto, in un “giornale elettronico”, nel “portale” della nostra Collettività. Scompare la versione Pdf del quotidiano, che è stata assai utile durante la fase di transizione; in particolare, per aiutare a navigare chi, pur avendo un computer, […]

Commenti (0)

Due pesi due misure, una costatazione amara

Pubblicato il 26 aprile 2016 da Mauro Bafile

Pensioni pagate al tasso di cambio “Dipro” di 10 bolívares il dollaro, esistente solo nei discorsi ufficiali delle autorità monetarie, nei documenti legali destinati agli organismi internazionali o in quelli che arricchiscono la burocrazia nazionale e nel “realismo magico” di chi disegna la propaganda ufficiale. Servizi consolari offerti, invece, al tasso di cambio Dicom che […]

Commenti (0)

Cui prodest?

Pubblicato il 15 dicembre 2015 da Mauro Bafile

La nostra scuola italiana, la “Agostino Codazzi”, unico istituto paritario in Venezuela, tra qualche mese, forse solo poche settimane, potrebbe non essere più tale. In altre parole, potrebbe essergli negata la prerogativa di rilasciare titoli di studio aventi valore legale in Italia e quindi annoverarsi tra quegli istituti con corsi d’italiano che, anche se ottimi e ad altissimo livello, non assicurano l’accesso diretto alle università italiane e, in conseguenza, dell’Unione Europea.

Commenti (0)

Costruire il futuro del Paese

Pubblicato il 01 dicembre 2015 da Mauro Bafile

Partecipazione. Questa è sempre stata, e deve esserlo anche oggi, la parola d’ordine. D’altronde la nostra Collettività è parte integrante del tessuto sociale del paese. Ha vissuto momenti di angoscia, di paura, di tristezza e di nostalgia quando, negli anni grigi della dittatura militare, lasciata l’Italia, cominciava a costruire il proprio futuro in questa terra […]

Commenti (0)

Italia e America latina, un nuovo approccio

Pubblicato il 09 novembre 2015 da Mauro Bafile

Anche il Venezuela, se altre fossero state le circostanze politiche, sarebbe stato una tappa importante della tournée latinoamericana del Premier. Ma su quelle economiche sono prevalse certamente ragioni di carattere politico. Con un delicato e complesso processo elettorale alle porte, qualunque fosse stato l’approccio di una visita ufficiale del premier, ma anche di delegazioni politiche ufficiali, sarebbe stato interpretato o come una presa di posizione a favore del Governo o come un contributo alle forze politiche che lo avversano.

Commenti (0)

Alla luce del sole

Pubblicato il 24 settembre 2015 da Mauro Bafile

Alla luce del sole. E’ quello che abbiamo sempre chiesto da queste colonne. Incontri carbonari e assemblee a porte chiuse solo alimentano dubbi, perplessità e sospetti. Dubbi, perplessità e sospetti che non fanno alcun bene alla nostra Collettività e pongono in dubbio l’attendibilità delle istituzioni. Con la decisione di realizzare l’Assemblea Paese a “porte chiuse” viene meno il principio democratico della partecipazione. Si vuole una comunità più vicina al Cgie. Ma non si permette a essa di assistere (non di partecipare poiché si tratta di un’elezione di secondo grado) alla nomina del suo Consigliere.

Commenti (0)

Chi avrà il coraggio di raccogliere la sfida?

Pubblicato il 16 settembre 2015 da Mauro Bafile

E’ accaduto negli Stati Uniti, in Argentina, in Brasile. Insomma, un po’ ovunque. Ed è parte dell’evoluzione della società, del Paese in cui si vive. Si voglia o no, è il prodotto degli anni che trascorrono inesorabilmente. Il Venezuela non ne è immune. Neanche la nostra comunità. Questa, infatti, non è più la stessa che […]

Commenti (0)

Non permettiamo che muoia la nostra scuola italiana

Pubblicato il 14 luglio 2015 da Mauro Bafile

Ottimo risultato, tenuto conto non delle tante distrazioni che offre la nuova tecnologia, ma della realtà che li circonda e, soprattutto, della lontananza dalla penisola. Non è lo stesso affrontare l’esame di maturità per un giovane in Italia, che si reca all’estero solo nei periodi estivi, che per uno che vive in Venezuela dove lo […]

Commenti (0)

Orfani dell’esperto anti-sequestro

Pubblicato il 03 giugno 2015 da Mauro Bafile

Il nostro esperto anti-sequestro non è più in Venezuela. La decisione era forse inevitabile, visto i tagli ai quali l’Italia è obbligata per via della crisi. Ma senz’altro è stata accelerata dal rapporto della nostra Ambasciata, reso noto dal Consigliere del Cgie Nello Collevecchio, durante l’ultima riunione di lavoro del Comites. L’Ambasciatore Paolo Serpi, stando a quanto riferito dal Consigliere Nello Collevecchio, avrebbe scritto che le cifre dei sequestri in Venezuela non giustificano la presenza dell’esperto antisequestro nel Paese. Una decisione che lascia attoniti e che conclude una missione sul cui bilancio preferiamo non parlare per carità di patria.

Commenti (0)

Comites, ricucire il rapporto con la Collettività

Pubblicato il 27 aprile 2015 da Mauro Bafile

Inconsuete, atipiche. Non c’è altro modo per definire le elezioni per il rinnovo dei Comites che abbiamo lasciato alle nostre spalle. E alle quali la nostra Collettività, almeno la stragrande maggioranza, non ha partecipato. Lo dicono i numeri, non noi.

Commenti (0)

Ottimisti nonostante le sfide del 2015

Pubblicato il 31 dicembre 2014 da Mauro Bafile

Lo abbiamo già detto e non ci stancheremo di ripeterlo. Il prossimo anno, alla luce dei risultati economici e dell’andamento dei prezzi del barile di petrolio, sarà molto complesso e assai difficile. La crisi economica, per quanto il presidente della Repubblica e i suoi ministri cerchino di addolcire la pillola e tranquillizzare i venezuelani, morde […]

Commenti (0)

Condannare la “macchina del fango” e l’intolleranza

Pubblicato il 21 ottobre 2014 da Mauro Bafile

Sorpresa, tanta; ma, soprattutto, indignazione. E’ la reazione che ha provocato il “metodo Boffo”, quello della calunnia e dell’insulto, rispolverato in questi giorni nella nostra Collettività; e, in particolare, la manifestazione d’intolleranza di alcuni scalmanati avvenuta in uno dei nostri maggiori sodalizi della provincia. Al centro della polemica, una delle liste in lizza alle elezioni […]

Commenti (0)

Il nostro voto e i Diritti Umani

Pubblicato il 28 luglio 2014 da Mauro Bafile

Voto degli italiani all’estero e Diritti Umani. Due argomenti, oggi, tornati con forza agli onori della cronaca. Pensavamo che ormai fossero mete raggiunte, temi felicemente archiviati tra le pagine sgualcite e ingiallite della storia di Paesi, l’Italia e il Venezuela, che, con maggiore o minore fortuna, hanno sempre lottato per il consolidamento dei diritti civili. Ed invece le circostanze li ripropongono con inconsueto vigore.

Commenti (0)

L’Italia e gli italo-venezuelani

Pubblicato il 10 giugno 2014 da Mauro Bafile

Un tuffo nel passato. Proprio così. Di nuovo come ai vecchi tempi. Sono tornate le file di connazionali di fronte al nostro Consolato Generale di Caracas. Non che prima fossero scomparse. Ma, almeno, il numero di persone era contenuto. Da qualche mese, invece, è nuovamente cresciuto. La complessa realtà del Paese – il mix di […]

Commenti (0)

Una Collettività che non si piange addosso

Pubblicato il 16 aprile 2014 da Mauro Bafile

Attenzione e interesse. Due parole, scandite con insistenza alla ‘Voce’ prima dal Sottosegretario agli Esteri, Mario Giro, durante la sua missione in Venezuela, e, poi, dalla delegazione di parlamentari eletti nella nostra Circoscrizione, che ha visitato recentemente il Paese. Attenzione e interesse che denotano un diverso atteggiamento dell’Italia nei confronti del Venezuela e della nostra […]

Commenti (0)

Lungo la strada di sempre

Pubblicato il 03 marzo 2014 da Mauro Bafile

Il tono, al principio, è quello indignato di chi non condivide ciò che ha appena letto. Qualche parola su di tono, lontana comunque dall’insulto volgare. La minaccia? Sottile, velata, implicita nell’anonimato di quanti, da quando è esplosa la protesta nelle piazze del Venezuela e in particolare negli ultimi giorni, chiamano con insistenza al nostro telefono. […]

Commenti (0)

La Legge Elettorale

Pubblicato il 27 gennaio 2014 da Mauro Bafile

Ne parlano un po’ tutti. Anche qui da noi dove, a dir la verità, motivi di preoccupazione e di diatriba, per la situazione locale, nelle ultime settimane abbondano. In Italia, la necessità di una nuova legge elettorale è da mesi tema di riflessione, di dibattito e di polemiche anche un po’ su di tono. In […]

Commenti (0)

La Legge Elettorale

Pubblicato il 27 gennaio 2014 da Mauro Bafile

Ne parlano un po’ tutti. Anche qui da noi dove, a dir la verità, motivi di preoccupazione e di diatriba, per la situazione locale, nelle ultime settimane abbondano. In Italia, la necessità di una nuova legge elettorale è da mesi tema di riflessione, di dibattito e di polemiche anche un po’ su di tono. In […]

Commenti (0)

Ciao 2013, benvenuto 2014

Pubblicato il 29 dicembre 2013 da Mauro Bafile

Ottimismo, speranza, fiducia. È sempre stato così. Quando si é alle porte di un nuovo anno, delusioni e frustrazioni si trasformano in lontani ricordi. E l’amarezza per le mete mancate svanisce, capitola di fronte all’entusiasmo che nasce dai nuovi progetti. Il 2013 é stato un anno difficile. Per il Venezuela, é stato complesso nell’ambito politico […]

Commenti (0)

Difendere il voto all’estero e la rappresentanza in Parlamento

Pubblicato il 02 dicembre 2013 da Mauro Bafile

Si può. Certo, non è facile ma si può. Ed è stato dimostrato nei giorni scorsi, nel corso del dibattito sulla Legge di Stabilità. Grazie a una iniziativa dei senatori Micheloni, Turano, Giacobbe e Tomasello, del Partito Democratico, è stata approvata la riformulazione dell’emendamento 11.179.

Commenti (0)

La Circoscrizione Estero

Pubblicato il 04 ottobre 2013 da Mauro Bafile

Coraggio e fermezza. Forse, anzi soprattutto, onestà intellettuale. Il premier Enrico Letta ha sorpreso tutti. Stanco dei diktat e dei ricatti, ha rifiutato compromessi di comodo e mostrato coerenza, una virtù rara nella politica italiana – e ci sia permesso di dirlo con franchezza, non solo in quella italiana –

Commenti (0)

Il nostro voto in bilico

Pubblicato il 22 luglio 2013 da Mariza Bafile

Un convegno per parlare di migrazioni, di nuova e vecchia mobilitá europea, di cittadinanza europea e soprattutto del voto degli italiani all’estero.

Commenti (0)

Un’offesa che ci tocca In carne propria

Pubblicato il 17 luglio 2013 da Mauro Bafile

Vergognoso, disdicevole. E’ il meno che possa dirsi. Ciò che sta accadendo in Italia ha offeso la dignità di quanti, come tutti noi, vivono all’estero. Dai pionieri, che a loro tempo furono obbligati dalle circostanze a cercare altrove ciò che la Madrepatria non poteva offrire

Commenti (0)

Una porta aperta

Pubblicato il 27 giugno 2013 da Mauro Bafile

Dalla politica all’economia, dall’utopia al pragmatismo. Il recente viaggio del presidente della Repubblica, Nicolás Maduro, e del suo ministro degli Esteri, Elías Jaua, al Vecchio continente, rappresenta una svolta importante nelle relazioni diplomatiche del Paese

Commenti (0)

E torna la speranza

Pubblicato il 30 aprile 2013 da Mariza Bafile

Abbiamo sempre sostenuto, e purtroppo anche molte volte ne abbiamo avuto riscontro, che gli schizzi dell’intolleranza e della xenofobia colpivano inevitabilmente anche noi italiani all’estero. Il rifiuto per il diverso, per l’altro nel quale fai difficoltà a riconoscerti, non risparmia nessun “diverso” e noi che ci siamo arricchiti negli anni di un’altra cultura e un’altra […]

Commenti (1)

L’Italia è troppo lontana

Pubblicato il 17 aprile 2013 da Mariza Bafile

L’Italia sta vivendo uno dei momenti più difficili della sua storia. L’instabilità politica, la crisi economica che morde ormai da mesi, rischiano di gettare il nostro paese in un pozzo da cui potrebbe essere molto difficile uscire. E le ripercussioni saranno negative anche per le comunità italiane all’estero. Per quanto riguarda noi del Venezuela la […]

Commenti (0)

I saggi consigliano: Via gli italiani all’estero

Pubblicato il 12 aprile 2013 da Mariza Bafile

Eliminare la circoscrizione estero. Non ci sorprende affatto che appaia questa proposta tra i consigli snocciolati dai “saggi” del Gruppo di Lavoro sulle riforme istituzionali al Presidente Napolitano.

Commenti (0)

Il M5S, il nostro voto e il silenzio complice

Pubblicato il 02 aprile 2013 da Mauro Bafile

Ignoranza o razzismo? Non sappiamo. Ma, certo, nell’uno o nell’altro caso non c’é di che essere orgogliosi. Il Movimento 5 Stelle ha fatto irruzione nella vita del Paese.

Commenti (0)

Buona Pasqua… nonostante tutto

Pubblicato il 27 marzo 2013 da Mariza Bafile

La Pasqua ormai è alle porte ma la primavera tarda ad arrivare. E non parliamo solo del clima che in molti paesi europei e nordamericani ricorda più un inverno duro a morire che i tepori dei primi caldi

Commenti (0)

La svolta

Pubblicato il 03 marzo 2013 da Mauro Bafile

Il desiderio di un colpo di timone; la voglia di nuovo. Insomma, la volontà di cambiare. Il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, l’avrebbe definita come la necessità, sentita ormai come una grande urgenza, di rottamare. Ecco, è in questa chiave che, a nostro avviso, vanno letti i risultati in Venezuela delle consultazioni politiche italiane. Dalle […]

Commenti (0)

L’Italia che vorremmo, noi italiani all’estero

Pubblicato il 28 febbraio 2013 da Mariza Bafile

Un voto serio, ponderato e lungimirante quello espresso dagli italiani all’estero. Forse sarebbe il momento di un mea culpa da parte di tutti quelli che non risparmiavano ironie e critiche al nostro mondo, che ci aspettavano al varco pronti a sbeffeggiare eventuali candidati naif ed eletti poco preparati. Li abbiamo avuti ma, molto spesso, tra […]

Commenti (0)

Le conseguenze dell’ingovernabilità anche per noi

Pubblicato il 26 febbraio 2013 da Mariza Bafile

Spaventano i risultati elettorali italiani, spaventa, giustamente, l’eventualità di dover tornare alle urne a causa dell’impossibilià di avere una maggioranza al Senato capace di garantire la governabilità. Sarebbe drammatico per l’Italia ma anche per tutti noi che all’Italia siamo strettamente legati. In un momento in cui il mondo intero, ma soprattutto l’Europa, è alle prese […]

Commenti (0)

L’importanza del voto

Pubblicato il 14 febbraio 2013 da Mauro Bafile

Votare. Partecipare e votare. Lo abbiamo ripetuto ogni qualvolta ne abbiamo avuto occasione. E continueremo a farlo fino alle ore 16 del 21 febbraio. Cioè, fino a quando i seggi, in tutto il Venezuela, verranno chiusi e le ‘politiche’, almeno per noi che viviamo all’estero, potranno considerarsi definitivamente concluse.

Commenti (0)

Dare a Cesare quel che è di Cesare

Pubblicato il 04 febbraio 2013 da Mauro Bafile

Dare a Cesare quel che è di Cesare. Nulla più; non è poi chiedere tanto. In Italia si vota a febbraio per il rinnovo delle cariche in Parlamento: Camera dei Deputati e Senato della Repubblica. I seggi all’estero saranno chiusi qualche giorno prima. Il 21 febbraio alle ore 16, a voler essere precisi.

Commenti (0)

Rottamiamo gli eterni candidati

Pubblicato il 21 gennaio 2013 da Mauro Bafile

Rottamazione. E’ una parola che non piace a tutti. Francamente, neanche a noi. Ma, bisogna riconoscerlo, è forse quella che meglio illustra la nostra realtà. Il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, l’ha fatta diventare di moda negli ultimi mesi.

Commenti (0)

Agustín Codazzi, riunioni a porte chiuse

Pubblicato il 01 dicembre 2012 da Mauro Bafile

Dopo l’assemblea pubblica fortemente voluta dal Console Generale d’Italia, Giovanni Davoli, giovedí scorso c’è stato un secondo incontro tra genitori, Consolato Generale e Giunta Direttiva della nostra scuola italiana, la “Agustín Codazzi”. Questa volta, la riunione si é svolta a porte chiuse. Non é stato permesso l’accesso ai nostri giornalisti. La “Asociazione Civile Agostino Codazzi” […]

Commenti (0)

Salviamo la nostra scuola

Pubblicato il 19 novembre 2012 da Mauro Bafile

Motivo di vanto e di prestigio. Insomma, di orgoglio. Ieri era il fiore all’occhiello della nostra Collettività; oggi, in cambio, é solo motivo di preoccupazione. La scuola, la nostra “Agustín Codazzi”, vive uno dei suoi momenti più difficili. Forse il peggiore della sua storia. Creata tra mille illusioni da chi era fermamente convinto che una Comunità, per conservare le sue radici, deve promuovere innanzitutto la diffusione della propria lingua e della propria cultura, oggi deve affrontare i tanti problemi che per troppi anni sono stati sottovalutati, trascurati e procrastinati.

Commenti (0)

La nuova sfida della “Voce”

Pubblicato il 01 luglio 2012 da Mauro Bafile

Dalla macchina a vapore all’auto elettrica. Dalle lettere che impiegavano una vita per raggiungere il destinatario all’immediatezza dell’e-mail. Per l’uomo non esistono frontiere. Non smetterà mai di stupire. E così, il ‘villaggio globale’ di McLuhan abbandona il terreno della teoria per trasformarsi in una fantastica realtà. Una realtà che rende il nostro mondo sempre più […]

Commenti (0)

Ultima ora

23:38Calcio: Udinese in ritiro da lunedì

(ANSA) - UDINE, 23 SET - L'Udinese andrà in ritiro da lunedì. Lo ha deciso la società dopo la sconfitta di questo pomeriggio con la Roma, la quinta in sei gare da inizio campionato. Il ritiro, annunciato in serata dal club con una breve nota, è stato deciso "per preparare al meglio l'importante sfida di sabato prossimo con la Sampdoria". Una partita dal risultato che appare obbligato per i bianconeri, ancora fermi a 3 punti in classifica.

23:30Calcio: Baselli si scusa, ‘troppa voglia derby,ho sbagliato’

(ANSA) - TORINO, 23 SET - "Avevo troppo voglia di derby, tenevo troppo a questa partita. Ho sbagliato". Daniele Baselli commenta così, su Twitter, l'espulsione che ha condizionato la prestazione del Torino, battuto 4-0 dalla Juventus. "Chiedo scusa ai miei compagni, ai nostri tifosi, alla società", aggiunge il giocatore granata, che posta la foto in cui esce dal campo. "Superfluo aggiunge altro. Momento durissimo - scrive il centrocampista -. Mi assumo tutte le responsabilità. Sempre e comunque forza Toro".

23:18Serie A: Juve padrona, demolisce Toro 4-0 e fa suo il derby

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Una Juve padrona all'Allianz Stadium fa suo il derby della Mole, cancellando il Torino 4-0. Primo tempo sontuoso degli uomini di Allegri che prima a passano in vantaggio grazie al 9/o gol stagionale di Dybala e poi approfittano di uno sciagurato fallo di Baselli che costa al centrocampista granata il doppio giallo e l'inevitabile espulsione. Era il 25' e da lì la partita è corsa su un unico binario: il raddoppio di Pjanic al 40', il tris firmato da Alex Sandro al 12' st e il sigillo ancora del n.10 argentino allo scadere. Il punteggio sarebbe addirittura potuto essere ancora più severo per i granata, ma i pali, le parate di Sirigu e l'imprecisione degli attaccanti bianconeri hanno limitato i danni. Higuain ha iniziato in panchina per poi entrare negli ultimi dieci minuti. La squadra di Mihajlovic paga caro l'errore di Baselli ma già l'approccio alla gara non era stato dei migliori, sentendo forse troppo il match a cui per la prima volta dopo anni erano arrivata senza i panni dell'eterna sconfitta.

23:04I campioni dell’ Nba non andranno alla Casa Bianca, ‘delusi’

(ANSA) - NEW YORK, 23 SET - L'intera squadra dei Golden State Warriors, campione in carica della Nba, la principale lega professionistica del basket americano, non andrà alla Casa Bianca. In una nota il team si dice "deluso" e difende la sua star Stephen Curry, attaccata dal presidente americano. "Non c'è niente di più americano della possibilità che ogni cittadino possa esprimere liberamente le sue opinioni", si legge. I Warriors annunciano comunque che saranno ugualmente a Washington in febbraio e, invece della programmata visita alla Casa Bianca, troveranno il modo per "celebrare l'uguaglianza, la diversità e l'inclusione. Tutti valori che la nostra organizzazione - si legge ancora - sostiene da sempre".

21:32Minniti a Atreju,applausi e fischi,’ma non sono Crozza’

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Il timore lo confessa subito: "mentre venivo qui pensavo: se mi applaudono troppo, significa che mi hanno scambiato per Crozza". Il ministro dell'Interno Marco Minniti esordisce così al dibattito ad Atreju, la festa di Fratelli d'Italia. Alla fine di un vivace confronto durato oltre un'ora, avrà incassato molti applausi ma anche qualche fischio - soprattutto quando liquida il fascismo - da parte di una platea con diversi nostalgici del Ventennio. Minniti strizza l'occhio al pubblico di Atreju quando ricorda che da sottosegretario alla presidenza del Consiglio gli fu assegnata la stanza con la scrivania di Mussolini e, da sottosegretario alla Difesa, quella di Balbo. Rivendica i risultati ottenuti sul fronte dell'immigrazione illegale, la direttiva sugli sgomberi che "concilia il principio di legalità con quello di umanità" e l'eliminazione del grado di appello nei ricorsi contro il diniego dello status di rifugiato: "sono ministro da 9 mesi, perché queste cose non le hanno fatte i governi di centrodestra?".

21:26Calcio: Sarri “Non ci sentiamo l’antagonista della Juventus”

(ANSA) - ROMA, 23 SET - "La Spal ha fatto un'ottima partita e abbiamo giocato su un terreno indegno per questa categoria. E per una squadra come la nostra essere costretti a fare sempre un tocco in più il problema si accentua". E' l'unico neo che Maurizio Sarri vede nella vittoria del Napoli a Ferrara. Parlando a Premium, il tecnico azzurro innanzitutto "la grande partita degli avversari. Abbiamo dovuto fare un secondo tempo di buon livello per vincere. Se la Spal è giocherà così per tutto l'anno, questo sarà un campo difficile". Nessuna novità sulle condizioni di Milik: "Domani farà un controllo e avremo le idee più chiare. Non è comunque il ginocchio che si è infortunato l'anno scorso", chiarisce Sarri che non si sente l'antagonista principale della Juventus: "Non ci sentiamo l'anti-Juve, siamo una squadra che sta facendo tanti punti e siamo migliorati rispetto agli scorsi anni: siamo più capaci di sopportare gli eventi negativi delle gare. Abbiamo fatto un buon inizio, questo ci dà fiducia per continuare a lavorare".

21:12Premier: Liverpool corsaro a Leicester, vetta a -5

(ANSA) - ROMA, 23 SET - Vittoria sofferta e 'pesante' del Liverpool al Leicester Stadium. E' finita 3-2 per la squadra di Jurgen Klopp che deve ringraziare Jamie Vardy che ha sbagliato il rigore del possibile pari a 17' minuti dal termine. Reds avanti 2-0 grazie alle reti di Salah (15') e Coutinho (23') prima del risveglio della squadra di casa con Okazaki (48' pt). Nella ripresa Herserson (68') porta a tre le reti degli ospiti ma Vardy un minuto dopo (69') riporta sotto le Foxes. Decisivo, come detto, l'errore dal dischetto dell'attaccante che al 73' spara sui guantoni di Mignolet la palla del possibile pareggio. In classifica il Liverpool sale a 11 punti, cinque in meno delle capoliste City e United (16) e due in meno del Chelsea (13).

Archivio Ultima ora