Archivio | Ideas Jurídicas

Gran Misión Conciencia Ciudadana

Pubblicato il 08 novembre 2017 da Maurizio Cirrottola

Nuestro principal y primordial problema fue, es y será la conciencia de la ciudadanía. Les garantizo que cuando se enfoquen los esfuerzos hacia ese Norte, entonces buena parte de la crisis de corrupción, inseguridad, insalubridad y desgobierno estarán resueltos

Commenti (0)

La Prestación de Antigüedad

La Prestación de Antigüedad: ¿Premio o Castigo para el trabajador?

Pubblicato il 11 settembre 2017 da Maurizio Cirrottola

Si queremos formar a un hombre nuevo, debemos comenzar –entre otros elementos- en permitirle la libertad de decidir qué hacer con el fruto de su esfuerzo.

Commenti (0)

Carta a Ricardo Arjona: cosas de abogados, Juzgados y el amor

Pubblicato il 15 agosto 2017 da Maurizio Cirrottola

Te saludo Ricardo, y –además de que leas estas líneas- espero que pronto anuncies una nueva gira musical por mi País.

Commenti (0)

Juan Pablo Pernalete y Neomar Lander: Dos situaciones diferentes con un mismo resultado

Pubblicato il 03 agosto 2017 da Maurizio Cirrottola

Con este trabajo aspiro darle claridad y herramientas para que cada quien saque verdaderas conclusiones, y en caso de querer rebatirlas estoy presto a recibir los fundamentos correspondientes, mientras el aparato de justicia produce sus propios y oficiales resultados

Commenti (0)

Defensoria del Pueblo

Tarek William Saab: Entre verdades y mentiras

Pubblicato il 17 luglio 2017 da Maurizio Cirrottola

Entonces Tarek, entre este maremágnum de verdades y mentiras en el que nos encontramos los venezolanos, respóndeme ¿Quién comete el error inexcusable?

Commenti (0)

La Partición de “Las Tetas”

Pubblicato il 06 luglio 2017 da Maurizio Cirrottola

Ojalá tengamos noticias de cómo y cuándo se “Partieron Las Tetas” de manera definitiva. Por lo pronto el juicio está en pañales y la leyenda seguirá repitiéndose de boca en boca de manera inmutada

Commenti (0)

La Guerra Económica y la Justicia

Pubblicato il 23 giugno 2017 da Maurizio Cirrottola

Como siempre la historia la escribirán los vencedores de las guerras y otra cosa es la historia contada por sus protagonistas al mejor estilo de Herrera Luque, pero por el momento sólo se contabilizan los caídos y los heridos. Quién sabe si de esta guerra quede alguien que cante victoria.

Commenti (0)

El avión de Luisa

Pubblicato il 19 giugno 2017 da Maurizio Cirrottola

Al margen de lo irregular de los hechos denunciados, que –advierto- no va más allá del escándalo limitado a usarlo presuntamente para fines personales, lo que sí nos debe llevar a la reflexión es la simple y mediocre excusa de que “eso lo hacen todos” y tratar de execrarla de nuestros procesos mentales, ya que es una de las manifestaciones cotidianas y palpables de la descomposición moral de la ciudadanía

Commenti (0)

Luisa vs. Luisa

Pubblicato il 13 giugno 2017 da Maurizio Cirrottola

La abogada Luisa Ortega Díaz, guariqueña de nacimiento en los días del ocaso del gobierno de Marcos Evangelista Pérez Jiménez y a la luz de los albores período gubernamental encabezado por los representantes del Pacto de Punto Fijo. Colega con amplia trayectoria y carrera en el Ministerio Público, por lo que se puede decir que […]

Commenti (0)

Nicolás ¿Abrazos, besos y aplausos?

Pubblicato il 05 giugno 2017 da Maurizio Cirrottola

En comparación con los actos que a su decir merecían “abrazos, besos y aplausos”, el Presidente de la República pondera las vivencias de los últimos sesenta días frente a las demandas interpuestas y concluye que éstas últimas (las demandas) representan manifestaciones cívicas y democráticas.

Commenti (0)

¿Constituyente Nicolás? No, enmienda o reforma

Pubblicato il 17 maggio 2017 da Maurizio Cirrottola

No solo la convocatoria a la ANC es irrazonable, sino que además luce materialmente innecesaria

Commenti (0)

¿Nicolás puede convocar a una Constituyente?

Pubblicato il 08 maggio 2017 da Maurizio Cirrottola

Políticamente el Presidente Maduro se juega una carta muy importante; tan importante que contradice su discurso sobre lo insignificante de “los dos mil participantes” de la marcha opositora del 01/05/2017 (y frente a más de 1.700 procesados detenidos según cifras de la Fiscalía General de la República)

Commenti (0)

Ultima ora

09:16Catalogna:morto procuratore capo Madrid,accusò secessionisti

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - E' morto sabato in Argentina, dove aveva accusato un malore, il procuratore capo dello stato spagnolo Josè Manuel Maza, che aveva guidato l'accusa contro i leader secessionisti catalani. Lo riferisce El Pais. Maza, 66 anni, si era sentito male - soffriva di diabete - durante una riunione delle procure ibero-americane a Buenos Aires ed i medici gli avevano consigliato il ricovero. Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha espresso le condoglianze del governo alla famiglia, agli amici ed ai suoi colleghi. Maza aveva chiesto tra l'altro l'incriminazione per sedizione dei leader delle istituzioni catalane, a partire da Carles Puigdemont, dopo la proclamazione dell'indipendenza.

08:43Usa: Casa Bianca, telefonata Trump-Macron su Libano e Siria

(ANSA) - WASHINGTON, 19 NOV - Donald Trump ha parlato sabato con il presidente francese Emmanuel Macron della situazione in Libano e in Siria. Entrambi i presidenti, riferisce la Casa Bianca, "hanno concordato sulla necessità di lavorare con gli alleati per contrastare le attività destabilizzanti di Hezbollah e dell'Iran nella regione".

08:38Argentina:registrati tentativi chiamate da sottomarino

(ANSA) - ROMA, 19 NOV - Sette tentativi di chiamate satellitari provenienti dal sottomarino argentino disperso nell'Atlantico sono state registrate tra le 10:00 e le 15:00 di sabato. Lo rendono noto i media locali citando il ministero della Difesa argentino. Al momento si sta lavorando per cercare di utilizzare i segnali per determinare la posizione del sottomarino disperso al largo della Patagonia.

01:30Azzurri:Bonucci,Ventura unico colpevole è brutto e riduttivo

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - ''Trovare un unico colpevole nel Ct Ventura è brutto e riduttivo, l'eliminazione arriva non per il Ct in panchina ma perché abbiamo tralasciato i segnali che arrivavano''. Dopo il match con il Napoli, il difensore del Milan e della Nazionale italiana torna sulla mancata qualificazione dell'Italia ai Mondiali. ''Gli altri - afferma Bonucci a Sky - crescono e noi ci affidiamo alla buona sorte. Ancelotti prossimo CT? Per lui parla la carriera, è un grandissimo allenatore, è un vincente ma ci sono altre cose che bisogna decidere prima del commissario tecnico"

01:16Azzurri:Sarri’nessuno ha difeso Ventura e non mi è piaciuto’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - ''Nessuno ha preso le difese di Ventura. Qualcuno avrebbe dovuto farlo. Non ho sentito le parole dell'associazione allenatori e questo mi ha fatto male''. Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri prende le difese dell'ex ct della nazionale Giampiero Ventura assediato dai media dopo la mancata qualificazione ai Mondiali. ''Nessuno l'ha difeso e non mi è piaciuta la gogna mediatica a cui è stato sottoposto''. ''Io ct? Più facile - aggiunge Sarri - che io faccia il politico''.

00:41Calcio: Liga, finisce a reti inviolate il derby di Madrid

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Finisce a reti inviolate il derby di Madrid. Nella 12/a giornata della Liga, l'Atletico, prossimo avversario della Roma in Champions League, non va oltre lo 0-0 in casa contro il Real di Cristiano Ronaldo. Ne approfitta il Barcellona che allunga sempre di più in classifica dopo la larga vittoria 3-0 sul campo del Leganes. Ora i blaugrana hanno 7 punti di vantaggio sul Valencia impegnato domani contro l'Espanyol e 10 sulle due squadre di Madrid.

00:40Calcio:Insigne’dispiace molto per Mondiale,ma no polemiche’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - "E' stata una grande vittoria contro una grande come il Milan. Noi ci abbiamo messo grinta e cuore, poi i tifosi ci sono sempre vicino e noi li ringraziamo sempre e cercheremo di non deluderli''. A Premium Sport l'attaccante del Napoli Lorenzo Insigne torna sulla mancata qualificazione al Mondiale: Scudetto possibile? ''Sappiamo che possiamo fare grandi cose quest'anno, stiamo dando il massimo e speriamo che basterà. Il Napoli per dimenticare la panchina in Nazionale? A me è dispiaciuto di più non andare al Mondiale rispetto a non aver giocato. Non voglio fare polemica, ho accettato le scelte del mister. Per il CT quegli erano gli uomini giusti ma io sono stato orgoglioso di far parte di quel gruppo. Dispiace molto, ma ora devo pensare al Napoli".

Archivio Ultima ora