Archivio tag | "Criscito"

criscito

Tags: , ,

Calciomercato: l’Inter prova per Criscito, Napoli sempre su Verdi

Pubblicato il 07 gennaio 2018 da ansa

Inter prova per Criscito

 

ROMA. – Inter al centro del mercato. Nonostante i paletti per operare in entrata, la dirigenza nerazzurra cercherà di assicurare rinforzi a Luciano Spalletti. Il tecnico ha detto a chiare lettere che serve un difensore, e la società si è mossa per cercare di mettergli a disposizione già da ora Domenico CRISCITO. Il difensore di origini napoletane è in scadenza a fine stagione con lo Zenit e non ha intenzione di rinnovare, il problema sarà convincere il suo attuale club a lasciarlo partire subito.

A rinfoltire i ranghi nel reparto arretrato arriverà anche Alessandro BASTONI dall’Atalanta, anche se Spalletti vorrebbe qualcuno con maggiore esperienza. Per l’esterno offensivo, altra priorità dell’Inter, l’obiettivo rimane sempre quello di ottenere in prestito Gerard DEULOFEU dal Barcellona. Nulla da fare invece per Javier PASTORE, che fino a giugno non si muoverà da Parigi.

Intanto il dirigente Walter Sabatini, coordinatore dell’area tecnica di Suning Sports Group, è volato in Cina per un summit di mercato a Nanchino con la proprietà. E’ provabile che si parli anche del brasiliano RAMIRES, che continua a spingere per trasferirsi in nerazzurro dallo Jiangsu.

Si muoverà anche il Milan, che ha individuato il rinforzo per il suo centrocampo: si tratta di Jakub JANKTO dell’Udinese, ma ora il problema sarà convincere la società friulana a far partire subito il giocatore. I contatti sono stati comunque avviati. In uscita sono Gabriel PALETTA, che dovrebbe andare al Ssssuolo, e Luca ANTONELLI, per il quale è tornata d’attualità l’ipotesi Fiorentina, che ha chiesto anche Manuel LOCATELLI.

Kevin STROOTMAN sembra intenzionato a lasciare la Roma a fine stagione. Più che la Juventus, comunque interessata, la sua destinazione dovrebbe essere la Premier League, dove l’olandese ha vari estimatori. Intanto ALEIX VIDAL del Barcellona ha detto no ai giallorossi: il Barcellona lo cederà ma lui preferisce tornare al Siviglia.

In uscita da Trigoria c’è anche BRUNO PERES, che piace al Benfica, dove potrebbe finire in prestito con obbligo di riscatto a dieci milioni. La Roma sta anche tentando di capire se il Genoa sia effettivamente interessato a CASTAN. E’ sfumato definitivamente, per la dirigenza giallorossa, il sogno Riyad MAHREZ: il Leicester lo cederà al Liverpool per 55 milioni.

Intanto fanno discutere le parole dette dal d.s. Monchi al canale tv societario: “abbiamo problemi di tutti i tipi, la situazione economica la conoscete, per fare mercato ci vogliono i soldi”. E’ probabile che nei prossimi giorni ci sia un vertice con il presidente Janes Palletti, se questi si recherà a Londra per l’impegno in terra britannica dei Boston Celtics (contro Philadelphia).

In casa Lazio tiene sempre banco il tema del rinnovo di Stephan DE VRIJ, che però non vuole firmare e si sarebbe promesso all’Inter (ma il Barcellona si rifarà sotto anche se a giorni prenderà il difensore colombiano Yerry MINA dal Palmeiras). Il presidente Claudio LOTITO non pensa di muoversi in entrata a gennaio, a meno che non si presenti un’occasione particolarmente stimolante. Di sicuro arriverà da Verona MARTIN CACERES per rinforzare la difesa, mentre MAURICIO dovrebbe andare allo Spartak Mosca.

Nessun movimento da parte della Juventus, mentre il Napoli non molla sul fronte Simone VERDI, che non vorrebbe lasciare Bologna prima di giugno. Bisognerà fargli capire che alla corte di Sarri non rischia di fare tanta panchina, mentre agli emiliani potrebbe andare Amato CICIRETTI, in uscita dal Benevento. Il Chievo, intanto, non si accontenta di Arkadiusz MILIK in cambio della cessione immediata di Roberto INGLESE. Gli emissari del presidente De Laurentiis sono sempre al lavoro anche sulla pista di Amin YOUNES dell’Ajax.

Commenti (0)

Ultima ora

14:06Prof arrestato a Roma al Gip: ero innamorato, chiedo scusa

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "E' tutto vero quello che è successo, ma io ero innamorato di lei. Una cosa del genere non mi era mai successa in 25 anni di insegnamento. E' stato un rapporto consenziente". Così il professore Massimo De Angelis, arrestato a Roma per violenza sessuale ai danni di una sua alunna di 15 anni, si è difeso davanti al gip nel corso dell'interrogatorio di garanzia. Il docente del liceo privato 'Massimo' della capitale é accusato di aver abusato di una studentessa di 15 anni. "Chiedo scusa a tutti, a cominciare dai genitori della ragazza. Ho tradito me stesso, gli studenti, i miei colleghi e l'istituto", ha detto De Angelis, difeso dall'avvocato Fabio Lattanzi. Il professore, rispondendo alle domande del magistrato, ha ammesso i fatti che gli sono stati contestati dalla Procura di Roma.

14:05Giù da vagone per biglietto irregolare, capotreno condannato

(ANSA) - VENEZIA, 18 GEN - E' polemica in Veneto dopo la condanna a 20 giorni inflitta dal Tribunale di Belluno ad un capotreno per tentata violenza privata. L'uomo aveva fatto scegliere dal convoglio nel 2014 alla stazione di Santa Giustina un nigeriano, all'epoca residente nel padovano ma ora lontano dall'Italia perché espulso, ritenendo che non avesse obliterato il biglietto. "Piena e totale solidarietà al capotreno coinvolto in una vicenda incomprensibile per la gente comune, e a tutti i lavoratori delle Ferrovie dello Stato" viene espressa dal governatore Luca Zaia.

13:50Russia: Navalni presenta ricorso a ‘presidium’ Corte Suprema

(ANSA) - MOSCA, 18 GEN - Alexei Navalni ha presentato ricorso al 'presidium' della Corte Suprema russa per contestare la sua esclusione alle presidenziali russe del prossimo 18 marzo. "Abbiamo presentato un ricorso in cui chiediamo al presidium della Corte Suprema di invertire le decisioni prese dai tribunali di grado inferiore", ha detto a Interfax Ivan Zhdanov, avvocato di Navalni. La Corte Suprema ha dichiarato a Interfax che il tribunale ha ricevuto il ricorso ma la data in cui sarà preso in considerazione non è stata fissata. Il 25 dicembre scorso la Commissione Elettorale Centrale russa ha deciso di non registrare il gruppo di elettori creato per sostenere la candidatura di Alexei Navalni alle presidenziali (escludendolo di fatto dalla corsa al Cremlino). Il 30 dicembre la Corte Suprema ha respinto l'appello di Navalni contro la decisione della Commissione.

13:41Moscovici, solo auspicio è che governo italiano sia pro-Ue

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "Siamo sempre stati attenti ai bisogni dell'Italia perché sappiamo che è un grande Paese, un Paese al cuore della zona Euro. Il solo auspicio che ho, sul piano politico, è che il prossimo governo italiano, qualsiasi esso sia, perché sono gli italiani che votano, sia un governo pro-europeo". Così il commissario europeo Pierre Moscovici rispondendo ad una domanda.

13:34Lega: Sollecito, Bongiorno? spero che ce la faccia

(ANSA) - PERUGIA, 18 GEN - "Giulia Bongiorno può dare un contributo importante per una giustizia che dia fiducia": ne è certo Raffaele Sollecito, difeso dalla penalista, ora candidata per la Lega alle prossime elezioni, nel processo per l'omicidio di Meredith Kercher terminato con l'assoluzione dell'ingegnere informatico. Il quale ha commentato con l'ANSA la notizia. "Sono contento della sua candidatura, spero che ce la faccia" ha detto Sollecito parlando dell'avvocato Bongiorno. "Certo - ha aggiunto -, se avrò la possibilità le darò il mio voto". Il giovane parla del legale come di "una persona oculata". "Non prende mai - ha proseguito - decisioni a caso ma le sue azioni sono sempre ponderate. E' una persona corretta - ha concluso Sollecito - che non dà mai adito a sorprese". (ANSA).

13:34Maltempo, l’aeroporto di Amsterdam sospende tutti i voli

(ANSA) - BERLINO, 18 GEN - L'aeroporto Schiphol di Amsterdam ha sospeso oggi tutti i voli e le ferrovie nazionali olandesi hanno bloccato tutti i treni a causa della violenta tempesta che si abbatte in queste ore sul Paese. Lo scalo ha annunciato in un tweet che i voli sono sospesi "fino a nuovo avviso" in seguito al maltempo. La Klm aveva giù annullato oltre 200 voli prima dell'arrivo della tempesta.

13:27Siria: Ong, 110.000 bambini in fuga da Idlib

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - Nelle ultime settimane "oltre 110.000 bambini sono stati costretti ad abbandonare le proprie case a causa dei combattimenti in corso a Idlib, nel nord della Siria, in un nuovo grave movimento di sfollati interni". Lo denuncia Save The Children in un comunicato. "L'escalation dei combattimenti nella parte meridionale di Idlib - su legge nel testo - ha dato luogo a uno dei più gravi spostamenti di massa ai quali si è assistito in Siria dall'inizio del conflitto". Oltre 7.000 persone "in media, si spostano ogni giorno. I bombardamenti hanno portato alla chiusura centinaia di scuole e raso al suolo case e ospedali. Molti hanno trovato rifugio all'aperto, dove sono esposti a temperature gelide, o in edifici abbandonati".

Archivio Ultima ora