Napoli-Siena, l’urlo dei 55.000 del S. Paolo

Qui Napoli
“Lavezzi? E’ quello che mi preoccupa di meno, dovrebbe giocare dall’inizio, per gli altri vedremo”. Così il tecnico azzurro Walter Mazzarri ha analizzato in conferenza stampa la situazione degli infortunati azzurri, non sciogliendo le riserve su Maggio e Cavani che, comunque, potrebbero essere anch’essi in campo questa sera nella semifinale di ritorno al San Paolo contro il Siena. Mazzarri ha anche lanciato un appello al pubblico di un San Paolo che si annuncia pieno, con 55.000 spettatori: “Il pubblico – ha detto l’allenatore livornese – sarà determinante e chiedo ai tifosi di sostenerci fino al fischio finale. Sono felice che ci sia lo stadio pieno, abbiamo bisogno dei nostri sostenitori per superare quest’ostacolo che per il risultato dell’andata è diventato in salita”.

Qui Siena
Il Siena proverà a centrare l’obiettivo partendo dal 2-1 dell’andata, maturato con i gol di Reginaldo e D’Agostino (entrambi assenti oggi, il brasiliano è stato ceduto, il centrocampista è fuori condizione), e dalla sfortunata autorete di Pesoli nei minuti finali che rende complicatissimo il cammino. Il tecnico Sannino raccomanda ai suoi di non farsi intimorire dal San Paolo: ‘’Giochiamo in un ambiente eccezionale contro una squadra che ha dimostrato di avere grandi valori – commenta Sannino -, sarà durissima, ma ci proveremo. Siamo un po’ come il topolino che prova a fare il solletico all’elefante, senza dimenticarci che in questa stagione abbiamo già giocato due volte contro il Napoli senza mai perdere’’. Sannino è fedele alla linea guida utilizzata nella manifestazione, farà giocare le cosiddette ‘seconde linee’, anche se lui non anticipa le mosse: ‘’Vedrete domani chi gioca. La formazione è fatta, giocherà gente con la voglia di dimostrare di poter ben figurare anche in un palcoscenico come quello del San Paolo’’. L’unica certezza è il ritorno di Brkic a quattro mesi di distanza dall’operazione alla parete addominale. Il portiere ha finalmente recuperato ed è pronto. ‘’Giocherà lui’’ precisa Sannino, che per il resto darà spazio ai ‘titolari’ di coppa. Dentro i vari Belmonte, Pesoli, Contini, Codrea, Parravicini, Mannini, in attacco, con Destro fuori per un problema muscolare, tocca ancora a Gonzalez.

I precedenti
Sono otto i precedenti ufficiali tra le due squadre in Campania con un bilancio di 5 successi del Napoli (ultimo 2-1, nella serie A 2009/10), 1 pareggio (0-0, nella serie A 2007/08) e 2 vittorie del Siena (ultima 2-1, nella serie B 2002/03). Terzo confronto ufficiale tra gli attuali tecnici delle 2 squadre con Mazzarri che finora non ha mai vinto: score di 1 pareggio ed 1 successo di Sannino. Il Napoli ha finora disputato 7 volte la finale di coppa Italia. Il traguardo è stato raggiunto nelle edizioni 1961/62, 1971/72, 1975/76, 1977/78, 1986/87, 1988/89 e 1996/97.

Condividi: