Rivelazione shock del medico di Mumba: “Cuore fermo per 78 minuti”

LONDRA – Patrice Muamba è rimasto con il cuore fermo per 78 minuti. E’ questa la sconcertante rivelazione che ha rivelato il medico sociale del Bolton Jonathan Tobin che per salvare la vita al centrocampista africano insieme all’equipe di medici del London Chest Hospital ha dovuto davvero fare un miracolo per strapparlo a una morte che per lunghi attimi sembrava certa. “Per oltre un’ora Fabrice era morto, in uno stato in cui il cuore non aveva alcun impulso muscolare ma solo tanta elettricità derivata dall’elettroshock. E’ una cosa che accade spesso a chi va in overdose o subisce degli infarti dopo l’assunzione di sostanze stupefacenti. Per fortuna però ora Fabrice sta bene e ha dato altri segni di recupero. L’ho visto e mi ha salutato ‘Ciao, doc’. Gli ho chiesto come stava e mi ha detto ‘bene’”.
Il Bolton torna in campo. Il club inglese fa sapere che, consultata la famiglia di Fabrice Muamba, la squadra giocherà da programma i prossimi impegni. I Trotters, che avevano ottenuto il rinvio della gara con l’Aston Villa perché ancora sotto choc, scenderanno in campo sabato contro il Blackburn in Premier League e torneranno anche a White Hart Lane per il quarto di finale contro il Tottenham, gara sospesa sabato scorso dopo l’arresto cardiaco del loro centrocampista poco dopo la mezzora. La partita sarà rigiocata il 27 marzo. “Ieri (martedì per chi legge) avevo parlato con la famiglia di Fabrice e oggi (ieri) c’é stata una riunione con i giocatori – ha raccontato il manager dei Trotters Owen Coyle – Sia il papà Marcel che la fidanzata Shauna ci hanno detto che dovevamo rispettare i nostri impegni e una volta che l’ho comunicato ai giocatori nessuno ha avuto più dubbi sul fatto che dovevamo giocare”.
Domenica la partita contro il Real Salt Lake, poi un volo di oltre 5 mila miglia per far visita all’ex compagno. Thierry Henry ha sfidato la distanza che separa New York da Londra per far sentire la sua vicinanza a Fabrice Muamba, che con l’attaccante francese dei Red Bulls ha giocato all’Arsenal. I due, che si erano sentiti una settimana prima dell’arresto cardiaco sofferto da Muamba, hanno trascorso insieme oltre un’ora al London Chest Hospital.