BOLOGNA-NAPOLI 2-0: Per i partenopei bye bye Champions

BOLOGNA – Bologna e Napoli si incontrano alla penultima giornata con motivazione sicuramente diverse. La squadra allenata da Stefano Pioli è già salva e scende in campo con l’idea di regalare al proprio pubblico l’ultima emozione di una stagione davvero positiva. Napoli invece costretto a vincere per tenere il passo delle altre squadre in lotta per l’ultimo posto valevole per la Champions Leauge. Il Napoli parte subito fortissimo. Nei primi 10′ di partita crea due splendide occasioni: la prima con Hamsik che rivece in area uno splendido assist di Zuniga ma Agliardi è spettacolare e salva deviando in calcio d’angolo. La seconda invece è una discesa solitaria di Cannavaro palla al piede con conclusione finale che si stampa sulla traversa con Agliardi battuto. Il Bologna è lesto a sfuttare l’unica occasione concessa dalla retroguardia allenata da Walter Mazzarri: Morleo si invola sulla sinistra, mette in mezzo un cross rasoterra davvero interessante per Acquafresca che ha l’abilità di vedere Diamanti in mezzo all’area completamente libero. Il fantasista stoppa benissimo e trafigge De Sanctis con un tiro preciso. La reazione del Napoli non si fa attendere: dalla punizione guadagnata da Maggio, Cherubin per anticipare Cavani colpisce il pallone malamente ma Agliardi è ancora attentissimo e devia la sfortunata conclusione del proprio compagno. Cavani è davvero scatenato nella seconda metà del primo tempo e colpisce la seconda traversa per il Napoli dopo lo splendido assist di Cannavaro ad Agliardi battuto. Napoli sicuramente sfortunato in questa prima metà di gara vista la grandissima qualità delle proprie conclusioni. Bologna invece lesto a sfruttare l’unica occasione concessa dagli ospiti. Secondo tempo che inizia come era finito il primo: Napoli in costante proiezione offensiva e Bologna arroccato nella propria metà campo pronto a scatenarsi in contropiede. Lavezzi subentra ad uno spento Maggio ma neppure questa sostituzione riesce a scuote una squadra che nel secondo tempo risulta essere impacciata. Al 65′ il Bologna passa per la seconda volta con Rubin, dopo la banale palla persa dalla retroguardia napoletana e dopo il pregevole assist di capitan Di Vaio. Dal 2 a 0 di Rubin il Napoli svanisce definitivamente dalla partita. Tutto il Bologna invece gioca per il proprio capitano cercando di metterlo nelle condizioni migliori per segnare. Al 72′ proprio Di Vaio, dopo un sontuoso assist di Diamanti coglie il palo a De Sanctis battuto. Ultimi minuti di gioco caratterizzati dalla rissa tra le due squadre con Dzemaili e Morleo che vanno sotto la doccia anzitempo. Dopo il triplice fischio del Sig. Bergonzi tutto lo stadio rende merito a Marco Di Vaio, capitano di un eccellente Bologna che l’anno prossimo giocherà in Canada.

Condividi: