Uribe: “Santos cerca pace con Farc: Chávez mediatore”

CARACAS – ,Il presidente Chávez mediatore? Pare proprio di sì. Almeno è quanto assicura l’ex capo di Stato colombiano, Alvaro Uribe, attraverso il suo ‘account’ in Twitter. Uribe, che nelle ultime settimane ha intensificato gli attacchi al presidente Chávez, accusa il capo di Stato venezuelano di complicità con le Farc e al suo ex ministro ed ora presidente, Juan Manuel Santos di voler raggiungere un accordo con la guerriglia; accordo che, a detta di Uribe, non gioverà alla sicurezza interna della Colombia.

Uribe, infatti, ha affermato, sempre attraverso il suo ‘account’, che l’attuale capo di Stato colombiano avrebbe chiesto al presidente Chávez di mediare con le Farc e di cercare una soluzione definitiva al conflitto che divide la Colombia.

L’ex presidente Uribe, nelle ultime settimane, ha incrementato le critiche all’attuale capo di Stato, specialmente dopo l’attentato contro il primo ministro degli Interni dell’ ‘era Uribe’, Fernando Londoño. Questi, nei giorni scorsi, è uscito praticamente illeso da un attentato in cui sono morte due guardie del corpo e ferite una cinquantina di persone.

“Abbiamo trovato un terrorismo in crescita. Lo abbiamo affrontato e fortemente debilitato. Oggi questo terrorismo sta acquistando nuovamente forza” ha scritto Uribe.

L’ex capo di Stato colombiano, che in passato ha accusato il presidente Chávez di vincoli con la guerriglia colombiana, considera un errore la ricerca di un accordo di pace con la guerriglia. E sostiene che la storia recente gli da ragione.