Il Foro Italico nelle mani di Rafa

Ancora lui. Rafael Nadal mette la mani per la sesta volta sul trofeo riservato al vincitore degli Internazionali d’Italia. Dopo il diluvio che si è abbattuto sulla capitale nel corso del pomeriggio di domenica, gli organizzatori sono stati costretti a rinviare la finale che si è pertanto giocata di lunedì.

La terra rossa del Foro Italico non ha perdonato l’eterno rivale Novak Djokovic, già surclassato nel torneo di Montecarlo soltanto poche settimane fa. Sconfitto 7-5, 6-3, il numero uno del ranking ATP non ha potuto fare a meno di esprimere la sua amarezza: «Ho avuto le mie possibilità, ma non sono stato in grado di sfruttarle».

Raggiante invece il campione maiorchino: «Sono molto soddisfatto, un’altra vittoria importante oggi, dopo quelle dei giorni scorsi su giocatori in forma come Berdych e Ferrer, oltretutto senza aver perso un solo set nel corso del torneo. Sono stato aggressivo, veloce ed ho servito bene, condizione imprescindibile per poter pensare di batterlo».
Un grande successo non soltanto per lo spagnolo, protagonista in Italia di un incredibile record di sole due sconfitte negli ultimi 8 anni, ma altresì per l’evento, per la città di Roma e, più in generale, per lo sport.

Il positivo esito è stato infatti confermato dalla presenza di un nutrito pubblico che ha animato queste giornate con passione ed eleganza. Non sono mancati gli ospiti d’eccezione, tra i quali il capitano della Roma Francesco Totti (presente con suo figlio), Fiorello e l’ex campionessa del Roland Garros Mary Pierce.

Ottime notizie arrivano anche dal tabellone del doppio femminile, dove hanno trionfato le azzurre Errani e Vinci che adesso sognano le Olimpiadi di Londra. Chiusura “in bellezza” invece nel singolare, con la vittoria della russa Maria Sharapova. (LM)

Condividi: