Terremoto, le vittime sono 17 aumenta la benzina, tasse rinviate

Pubblicato il 30 maggio 2012 da redazione

ROMA – E’ salito a 17 il bilancio delle vittime del sisma che ha scosso l’Emilia. E’ stato infatti recuperato il corpo del quarto operaio, un giovane di 25 anni, disperso dopo il crollo del capannone Haemotronic di Medolla, provincia di Modena.

Notte di ansia e paura nelle tendopoli per 15mila sfollati. Decine di scosse, 60 registrate dall’Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia, hanno accompagnato il sonno delle migliaia di persone rimaste senza un tetto nel modenese, ma anche a Bologna e nel ferrarese, dove ci sono gli sfollati del sisma del 20 maggio.

– La situazione è critica e c’è bisogno di tutto: derrate alimentari, vestiti, prodotti per l’igiene personale, acqua – ha detto Filippo Molinari, sindaco di Medolla.

Il procuratore capo della Repubblica di Modena, Vito Zincani, ha aperto un fascicolo sui morti provocati dal terremoto.

– Tutta Italia si aspetta da noi la risposta ad una domanda: perché sono crollati miseramente edifici di recente costruzione, ed è a questa domanda che daremo risposta. Al momento non ci sono iscritti nel registro degli indagati – ha detto precisando che l’inchiesta, che ipotizza il reato di omicidio colposo, è ancora nella fase preliminare.
Su crolli e vittime le Procure di Modena e Ferrara “hanno aperto fascicoli. “Non poteva essere altrimenti – ha detto Franco Gabrielli, capo della Protezione civile – La magistratura poi dovrà valutare le responsabilità”.

Il governatore dell’Emilia Romagna Vasco Errani, ha assicurato che “ora il massimo impegno e il massimo sforzo è tutto concentrato per dare accoglienza e assistenza”. Il ministro dell’Interno, Anna Maria Cancellieri, ha ricordato le vittime che ‘’sono morti sul lavoro e che in maggioranza erano operai e imprenditori’’.

Sul crollo dei capannoni è intervenuto anche il presidente nazionale di Confindustria, Giorgio Squinzi, a cui la polemica  sembra “artificiosa”.

– Escludo la malafede dal punto di vista imprenditoriale – ha detto -. Non dimenticate che sono morti anche degli imprenditori direttamente nel crollo.

Aiuti in arrivo
Deroga del Patto di stabilità, entro un limite definito per i comuni, delle spese per la ricostruzione e copertura degli interventi previsti con l’aumento di 2 centesimi dell’accisa sui carburanti per autotrasporto e con l’utilizzo di fondi resi disponibili dalla spending review.

Lo ha deciso il Consiglio dei ministri per far fronte al terremoto. Il governo ha stabilito l’estensione dello stato di emergenza alle Province di Reggio Emilia e Rovigo.

Il Cdm ha approvato un decreto ministeriale di rinvio dei versamenti fiscali e contributi a settembre e l’applicazione di un decreto legge che prevede: la concessione di contributi a fondo perduto per la ricostruzione e riparazione delle abitazioni danneggiate dal sisma, per la ricostruzione e la messa in funzione dei servizi pubblici (in particolare le scuole), per gli indennizzi alle imprese e per gli interventi su beni artistici e culturali; l’individuazione di misure per la ripresa dell’attività economica.

Previsti un credito agevolato su fondo di rotazione Cdp e su fondo di garanzia MedioCredito Centrale; la delocalizzazione facilitata delle imprese produttive nei territori colpiti; la proroga del pagamento delle rate del mutuo e la sospensione degli adempimenti processuali e dei termini per i versamenti tributari e previdenziali, degli sfratti; la deroga del Patto di stabilità, entro un limite definito per i Comuni, delle spese per la ricostruzione. A copertura di questi interventi è stato deciso l’aumento di 2 centesimi dell’accisa sui carburanti per autotrasporto (per tutto il 2012) e l’utilizzo di fondi resi disponibili dalla spending review.

In Cdm è stata poi decisa una giornata di lutto nazionale lunedì 4 giugno in memoria delle vittime, con bandiere nazionali ed europei a mezz’asta. Si osserverà un minuto di raccoglimento nelle scuole di ogni ordine e grado. Sono auspicate iniziative autonome da parte di associazioni di categoria del commercio per la chiusura degli esercizi durante le esequie degli scomparsi e la modifica dei programmi tv il giorno delle esequie.

Il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera ha chiesto all’Unione Petrolifera di valutare l’opportunità di ridurre il prezzo dei carburanti (al netto delle imposte) per contribuire a farsi carico dell’aumento dell’accisa: “Siamo certi che in questo momento di emergenza le aziende petrolifere, uno dei comparti industriali più importanti a livello nazionale, vorranno fare la loro parte” ha detto.

Rispondendo all’invito, l’Unione Petrolifera ha sottolineato che “ogni azienda, nella propria autonomia, non potrà che valutare con la dovuta attenzione’’.

E se il leader Cgil Susanna Camusso non condivide la scelta di aumentare l’accisa, come anche il Codacons che la ritiene “inopportuna”, il governatore regionale Vasco Errani ha detto che questa decisione “sta dentro uno sforzo che il Paese doveva fare”.

La Commissione europea “è pronta ad aiutare concretamente l’Italia a fronteggiare le conseguenze” del terremoto. Lo ha assicurato il presidente dell’esecutivo Ue, José Barroso, in una dichiarazione letta in italiano all’inizio di una conferenza stampa a Bruxelles, durante la quale ha annunciato che domenica si recheranno in Emilia il commissario alla Politica regionale, Johannes Hahn, ed il commissario all’Industria Antonio Tajani.

Ultima ora

12:04Calcio: Conte, ‘nostalgia Italia,non all’estero per sempre’

(ANSA) - ROMA, 25 SET - L'ex ct azzurro Antonio Conte non vede un suo futuro "per sempre all'estero, perchè ho nostalgia dell'Italia". In Inghilterra -ha detto Conte a 'Radio anch'io sport'- mi trovo benissimo, sono contento per l'accoglienza che dei tifosi del Chelsea, che "l'anno scorso vennero in tribuna con la bandiera italiana per salutarmi. Ho nostalgia dell'Italia questo è fuori dubbio, non penso di stare all'estero troppo tempo. L'Italia è il mio paese, quindi una volta fatte delle esperienze belle, formative, importanti per la vita, alla fine tornerò. Non so tra quanto tempo, ma l'obbiettivo è quello". Alla domanda se dunque andrà in Cina, Conte ha risposto: "no. Ma è sempre difficile prevedere il futuro, per noi tecnici è il lavoro più precario in assoluto, oggi sei in un posto, domani altrove. Io voglio fare sempre bene, finire un progetto e trovare la giusta via per il dopo. Questa esperienza mi sta dando tanto, migliorando molto, magari in futuro non farò l'allenatore o il dirigente, non lo so".

11:59Don Prodi lascia parrocchia, ‘non a tutti piace la mia vita’

(ANSA) - BOLOGNA, 25 SET - "Non a tutti è piaciuta o piace la mia vita; a nessuno, però, era lecito portare in pubbliche piazze valutazioni negative su di me, che hanno fatto male a me, ma soprattutto alla comunità". E' un passaggio di un testo letto da don Matteo Prodi, nipote dell'ex premier, che ieri ha annunciato dopo la messa domenicale le sue dimissioni dopo 12 anni dalla parrocchia di Ponte Ronca, frazione di Zola Predosa, nel Bolognese. Una rinuncia che, ha detto il sacerdote, oggi porterà all'arcivescovo di Bologna, Matteo Zuppi. "Il vescovo - ha spiegato don Prodi nella lettera - mi disse già molti mesi fa che 10 anni erano abbastanza; la necessità di creare unità pastorali ha dato pure il suo contributo; ma le grandissime difficoltà che ho sperimentato, soprattutto l'ultimo anno, hanno, sicuramente, accelerato il processo". Difficoltà che non sono chiarite nel testo. L'addio non è al sacerdozio: "Io non avrò una parrocchia andrò ad officiare in zona Santa Rita di via Massarenti.(ANSA).

11:59Calcio: Conte, “certo che Italia andrà ai Mondiali 2018”

(ANSA) - ROMA, 25 SET - L'ex tecnico azzurro Antonio Conte, oggi allenatore del Chelsea, è fiducioso, anzi non ha "il minimo dubbio" sulla partecipazione dell'Italia ai Mondiali del 2018 in Russia. Lo ha detto lo stesso Conte ai microfoni di 'Radio anch'io sport'. "Non ho paura -ha detto Conte in risposta a una domanda- che la nazionale italiana non vada ai Mondiali. Non ho il minimo dubbio. Si andrà agli spareggi e lì abbiamo forza sufficiente per passare. Penso non ci siano assolutamente problemi".

11:58Calcio: Champions, Conte “se passo turno,non vorrei italiane

(ANSA) - ROMA, 25 SET - "Se il Chelsea passa il turno a gironi della Champions, spero di non incontrare sul mio cammino squadre italiane": lo ha detto il tecnico del Chelsea Antonio Conte ai microfoni di 'Radio anch'io sport'. La Roma, che è nello stesso girone del Chelsea, secondo Conte "ha tutte le carte in regola per andare avanti. Non siamo stati fortunati nel sorteggio, il nostro è uno dei più difficili. L'Atletico Madrid ha fatto tutte le grandi competizioni negli ultimi anni, diverse finali e semifinali, ha una rosa forte. Conosco benissimo la Roma, compete per i massimi traguardi in Italia e così farà nelle altre competizioni. Noi -ha concluso Conte- siamo tornati in Champions con tanto entusiasmo e abbiamo voglia di fare del nostro meglio, ma dovremo fare la massima attenzione. Comunque, noi dobbiamo cercare di passare il turno, e poi prepararci per il sorteggio".

11:51Delegato Catalogna, pronti a negoziare fino all’ultimo

(ANSA) - ROMA, 25 SET - "Siamo disposti a negoziare fino all'ultimo partendo dalla condizione che il popolo catalano possa decidere". Lo ha detto il delegato della Generalitat di Catalogna a Roma Luca Bellizzi in un forum all'ANSA. "Data, quorum, censo, la domanda elettorale, siamo disposti a negoziare su tutto, ma qual è la proposta del governo spagnolo?. Rajoy ha detto no. Se c'è una volontà si puo' modificare anche la costituzione ma i popolari non hanno questa volontà politica", ha aggiunto Bellizzi.

11:45Catalogna: Puigdemont, ‘potrei essere arrestato’

(ANSA) - BARCELLONA, 25 SET - Il presidente catalano Carles Puigdemont non ha escluso di poter essere arrestato dalla polizia spagnola prima del referendum del 1/o ottobre. "Il procuratore generale lo ha ipotizzato", ha detto al programma Salvados della Sexta. "Non sarebbe una buona idea", ha aggiunto. "Ma se succederà faremo fronte a qualsiasi decisione". Puigdemont ha definito l'offensiva giudiziaria contro la Catalogna come "un fatto vergognoso, indegno di uno Stato democratico".

11:42Germania:Schulz propone Nahles capogruppo parlamentare

(ANSA) - BERLINO, 25 SET - Martin Schulz ha proposto la ministra del Lavoro uscente, Andrea Nahles, come capogruppo parlamentare dei socialdemocratici. Lo ha scritto la Dpa, citando fonti del partito, che ha già annunciato di voler andare all'opposizione. Il capogruppo uscente è Thomas Oppermann.

Archivio Ultima ora