Cinema, teatro e conferenze: Goldoni e Dario Fo in scena all’IIC

CARACAS – Nel mese di giugno, l’Istituto Italiano di Cultura di Caracas continua il suo percorso alla scoperta della storia del teatro italiano proponendo la proiezione di quattro opere cinematografiche (ore 16) che permetteranno al pubblico di conoscere il lavoro di due importantissimi esponenti della cultura italiana: Carlo Goldoni e Dario Fo.

Il ciclo inizia con due incontri dedicati alle opere di Carlo Goldoni, drammaturgo e scrittore del 1700 considerato uno dei padri della commedia moderna. Domani sugli schermi dell’IIC “La locandiera” (di Giancarlo Cobelli), tra le commedie più rappresentative del teatro goldoniano, basata sulla vita di Mirandolina, una donna attraente e d’astuzia che gestisce una locanda a Firenze. Mercoledì prossimo, invece, “La bottega del caffé” (di Edmo Fenoglio), sull’incontro di una miriade di pesonaggi bizzarri che si ritrovano per un caffè in una tipica piazza veneziana.

Il ciclo continua con gli ultimi due incontri, dedicati al lavoro di Dario Fo: drammaturgo, attore, regista, uomo di teatro a 360 gradi e rappresentante della cultura del ‘900.

Per conoscere il mondo del lavoro di Fo l’Istituto di Cultura propone “Mistero buffo” il più celebre testo di Dario Fo che consiste in una serie di monologhi attraverso i quali il drammaturgo riscopre le radici del teatro popolare, del teatro della vecchia commedia dell’arte italiana. La prima parte di “Mistero buffo” sarà proiettata mercoledì 20 giugno, la seconda parte mercoledì 27.

In attesa delle proiezioni, per conoscere meglio ed approfondire vita e opere del grande drammaturgo lombardo – premio Nobel per la Letteratura nel 1997 perché “seguendo la tradizione dei giullari medioevali, dileggia il potere restituendo la dignità agli oppressi” – è possibile assistere alla conferenza “Il Dario Fo del Nobel e della perseveranza”, che la Dott.ssa Patrizia Linossi terrà domani (ore 18) presso l’IIC nell’ambito del ciclo di conferenze dedicate alla storia del teatro italiano.

Sede dell’IIC: Av. San Juan Bosco, tra la 5ta e la 6ta trasversale di Altamira, Caracas. Entrata libera per tutti gli eventi.

Prosegue il Festival
del Cinema Italiano
Proseguono le proiezioni dei film proposti nell’ambito della VII edizione del Festival del Cinema Italiano, ospitato nella Sala Plus 2 del Cines – Paseo Trasnocho Cultural di Caracas. In programma per questa sera (doppia proiezione alle 19 e alle 21), l’opera “Il primo incarico”, applaudito esordio alla regia per Giorgia Cerera, che sarà riproposto lunedì 11.
Il film racconta, con sguardo squisitamente femminile, l’ingresso doloroso di una giovane donna nell’età adulta, la difficoltà di trovare il proprio spazio, e di sapergli donare un senso. Protagonista del film è Nena, una professoressa nella Puglia degli anni Cinquanta, innamorata di un ragazzo dell’alta borghesia. Assunta in una piccola scuola nel sud salentino parte a malincuore, curiosa della sua nuova esperienza ma triste per la lontananza dal suo amore. Dopo le prime difficoltà di integrazione nella piccola comunità agreste, arriva la notizia dell’innamoramento del fidanzato per un’altra donna…

Il Festival è una delle iniziative promosse e organizzate dall’IIC per commemorare i suoi 60 anni di attività in Venezuela. Gode del patrocinio dell’Ambasciata d’Italia e del Mae.

Condividi: