BREVI

Pubblicato il 13 giugno 2012 da redazione

Malvinas, Argentina: “Sarà un referendum senza valore, sono britannici insediati” – Una consultazione popolare sullo “status politico” delle isole Malvinas “non ha alcun valore” perché l’Argentina “respinge la possibilità dell’autodeterminazione da parte di gente che si è insediata, come quella britannica”: così il presidente della Commissione Esteri della Camera dei Deputati, Guillermo Carmona, ha replicato alla convocazione di un referendum nel 2013 annunciata da Gavin Short, presidente dell’Assemblea autonoma delle Malvinas, occupate da Londra nel 1833; una decisione che giunge a ridosso del 30° anniversario della fine della guerra che oppose i due paesi nel 1982, conclusa con la vittoria inglese. La convocazione del referendum “non rispetta il diritto internazionale” – ha aggiunto Carmona – e “vuole solo generare un effetto mediatico” in vista della visita di ieri della presidente Cristina Fernández al Comitato di decolonizzazione delle Nazioni Unite. A New York, Fernández ha reclamato ancora una volta che il Regno Unito rispetti la risoluzione 2065 dell’Onu che esorta i due governi ad aprire un negoziato per risolvere l’annosa disputa territoriale. A Carmona ha fatto eco Daniel Filmus, il suo omologo al Senato: “Il referendum non cambia la posizione del nostro paese che si è sempre basata sulle risoluzioni dell’Onu in cui si stabilisce che la questione della sovranità debba essere risolta tramite trattative bilaterali” che Londra ha sempre respinto.

Colombia, scoperti cimiteri clandestini nel nord – Accompagnata da un capo paramilitare smobilitato, una delegazione dell’Unità di giustizia e pace della procura generale ha localizzato 180 fosse nelle località di Unguía e Necoclí, situate, rispettivamente, nei dipartimenti nord-occidentali di Chocó e Antioquía. Secondo le indicazioni di Freddy Rendón Herrera, alias ‘El Alemán’, già capo del Bloque Elmer Cárdenas delle Autodifese unite della Colombia (Auc), conterrebbero almeno 150 cadaveri di persone assassinate da diversi squadroni della morte di estrema destra un tempo attivi nella regione Urabá. Rendón ha dichiarato che si tratta di vittime del conflitto interno. Ma nelle fosse di Necoclí sarebbero stati occultati anche i corpi di diversi membri dei più temuti squadroni, dalla Casa Castaño, che prende il nome dagli storici fondatori delle Auc, al fronte Arlex Hurtado e al Bloque Bananero. ‘El Alemán’ e i membri del suo fronte, oltre 1500, deposero formalmente le armi tra l’aprile e l’agosto 2006. Fra il 2003 e il 2006 furono in totale 32.000, sulla carta, i paramilitari smobilitati come risultato di un controverso processo di pace con il primo governo di Álvaro Uribe (2002-2006).

Siria, Nato contaria a intervento militare – Un intervento militare straniero in Siria non sarebbe “la via migliore”, ha detto ieri il segretario generale della Nato, Anders Fogh Rasmussen. “Non abbiamo al momento alcun progetto” per un’operazione della Nato in Siria, ha specificato Rasmussen, definendo un “grave errore” il fallimento del Consiglio di sicurezza dell’Onu nel raggiungere un accordo sulle misure per aumentare la pressione su Damasco. “Detto questo – ha aggiunto il segretario generale della Nato -, condanno con forza il comportamento delle forze di sicurezza siriane e la repressione sulla popolazione civile. Quello di cui siamo testimoni è totalmente scandaloso e non c’è alcun dubbio sul fatto che il regime siriano sia responsabile della violazione del diritto internazionale”. Secondo Rasmussen non si può formalmente parlare di “guerra civile”, come affermato invece martedì dal responsabile Onu Hervé Ladsous, “ma è certo che la situazione in Siria è molto grave e sono visibili a tutti le atrocità commesse dal regime e dalle forze lealiste”.

Egitto, migliorano condizioni di Mubarak: “Ora ho paura che mi uccidano i medici” – Le condizioni di salute dell’ex presidente egiziano Hosni Mubarak sono in ‘’lieve’’ miglioramento. Lo riferiscono fonti della sicurezza egiziana secondo cui l’ex rais sta però rifiutando il cibo che gli viene somministrato nel carcere di Tora. Mubarak, inoltre, non ha alcuna fiducia nei medici del carcere e, come spiega il suo avvocato Farid El-Deeb, ha paura che lo vogliamo uccidere. Ma dal ministero degli Interni fonti fanno sapere che la salute di Mubarak non è stabile e il suo morale è peggiorato nonostante la presenza dei figli Alaa e Gamal. Una squadra di medici mandata dal ministero per vagliare lo stato del presidente deposto nell’unità di terapia intensiva dell’ospedale del carcere di Tora ha registrato che l’ex rais ha avuto problemi respiratori che gli hanno causato una perdita di coscienza e hanno necessitato l’uso di un respiratore artificiale. Secondo i medici, inoltre, l’ex leader sta soffrendo di pressione alta e di fibrillazione arteriosa, ma ritengono che non sia necessario trasferirlo in un altro ospedale come richiesto dal suo avvocato e della moglie Suzanne Mubarak.

Ultima ora

15:48Calcio: Mondiale Club, Fifa, Real? Var giusta

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Fifa non condivide le critiche del Real Madrid sulla Var entrata in azione due volte nel match vinto dai blancos 2-1 contro l'Al Jazira nella semifinale del Mondiale per club giocata ieri. La prima per annullare un gol a Benzema nel primo tempo, la seconda sulla possibile rete del 2-0 per la formazione araba non convalidata per un leggero fuorigioco. Una protesta quella delle merengues che - come riporta il quotidiano spagnolo As - il massimo organo del calcio mondiale "non condivide né capisce, perché pensa che nei due episodi siano state prese le decisioni giuste".

15:31Calcio: Donnarumma, tifosi Milan contro Raiola

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Da San Siro ai social network, monta la contestazione dei tifosi contro Gianluigi Donnarumma per aver messo in discussione il rinnovo con il Milan firmato a luglio per presunte pressioni psicologiche. Secondo chi lo ha visto allenarsi in mattinata a Milanello, l'umore del portiere è piuttosto negativo, in linea con quanto è apparso ieri durante la partita contro il Verona, quando ha reagito ai fischi e agli insulti scuotendo la testa sconsolato, fin quasi alle lacrime. Dopo la partita il ds rossonero Massimiliano Mirabelli ha criticato ("Sappiamo da dove viene il male") l'agente del portiere, Mino Raiola, senza mai nominarlo, e c'è lo stesso obiettivo nel mirino dei tifosi, che sui social network stanno rilanciando l'hasthag #gigiomollalo, esortando il calciatore a prendere posizione e scaricare il procuratore.

15:09Migranti:sbarcati in 41 in porto Crotone, erano su veliero

(ANSA) - CROTONE, 14 DIC - Quarantuno migranti sono sbarcati stamani al porto di Crotone a bordo di una motovedetta della Guardia di Finanza che li ha intercettati ad un miglio al largo di Capo Colonna. I migranti, tutti irakeni, viaggiavano a bordo di un veliero. Sono in corso, nel porto di Crotone, le operazioni di accoglienza dei profughi come previsto dal sistema coordinato dalla Prefettura che prevede anche delle visite mediche e tutti gli accertamenti relativi alla loro provenienza. I migranti verranno ospitati nel Centro di accoglienza di Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto.(ANSA).

15:02Calcio: Torino, Petrachi ds per altri due anni

(ANSA) - TORINO, 14 DIC - Gianluca Petrachi sarà il direttore sportivo del Torino per altri due anni, fino al 2020. Il club granata, sul proprio sito, ha infatti annunciato di avere prolungato il rapporto con il dirigente. "Dopo otto anni di proficua collaborazione - si legge - ed un importante lavoro svolto insieme, il presidente Urbano Cairo comunica di aver rinnovato il contratto" del direttore sportivo. L'accordo mette fine alle voci sull'addio di Petrachi, che ha molti estimatori, anche all'estero.

14:53Calcio: Serie A, Verona-Milan a Orsato

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Queste le altre designazioni per le partite della 17/a giornata di serie A in programma domenica 17 dicembre alle ore 15. Benevento-Spal (ore 18): Pasqua; Crotone-Chievo: Pairetto; Fiorentina-Genoa: Calvarese; Verona-Milan (ore 12.30): Orsato; Sampdoria-Sassuolo: Gavillucci.

14:52Schiaffi e maltrattamenti bimbi,sospese maestre

(ANSA) - SAN GIORGIO ALBANESE (COSENZA), 14 DIC - Schiaffi, pizzicotti e tirate d'orecchie ai bambini, una decina in tutto, dell'unica classe della scuola d'infanzia di San Giorgio Albanese nel cosentino. E' l'accusa rivolta a due insegnanti alle quali i carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno notificato una misura interdittiva della sospensione per sette mesi. I provvedimenti sono stati disposti dal gip dell Tribunale di Castrovillari su richiesta della Procura della Repubblica. L'indagine condotta dai carabinieri e coordinata dal procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla e dal sostituto Valentina Draetta, è stata avviata a seguito di una denuncia presentata da alcuni genitori. Gli accertamenti effettuati dai militari hanno permesso, in poco tempo, di documentare, con servizi di osservazione e di video riprese all'interno degli spazi didattici, una serie di maltrattamenti posti in essere dalle due insegnanti nei confronti dei bambini in un arco temporale di appena quindici giorni. (ANSA).

14:44Calcio: serie A, Inter-Udinese a Mariani

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Sarà Mariani ad arbitrare l'anticipo della 17/a giornata di serie A tra Inter e Udinese, in programma sabato 16 dicembre alle 15. Torino-Napoli (sabato alle 18) sarà diretto da Mazzoleni e Roma-Cagliari (sabato alle 20.45) da Damato. Per Bologna-Juventus (domenica alle 15) designato Banti. Il posticipo delle 20.45 tra Atalanta e Lazio è stato affidato a Irrati.

Archivio Ultima ora