Tutti esauriti gli abbonamenti

ORINO – Entusiasmo alle stelle per la Juve. Lo testimonia la campagna abbonamenti che fa registrare il tutto esaurito: 27.400 tessere vendute, 23.400 standard, più 4.000 abbonamenti dello Juventus Premium Club, i posti più esclusivi.

Quota 27.400 era l’obiettivo che la società aveva stabilito all’apertura della campagna, target raggiunto in neanche un mese di vendita grazie ai 90% dei rinnovi, equivalenti a oltre 19 mila tessere, al tutto esaurito nello Juventus Premium Club e alla vendita riservata ai Premium Member e ai Club Doc, che ha portato ad altri 4 mila nuovi abbonati.

In virtù di questo risultato – informa il club campione d’Italia, e per mantenere un quota di tagliandi disponibili per le singole partite – non si terrà la fase di vendita libera degli abbonamenti, che sarebbe dovuta partire il 24 luglio.

Terminato ritiro in val d’aosta
“E’ un investimento che ha avuto ricadute in termini esponenziali sul turismo”. Così il presidente della Regione Valle d’Aosta, Augusto Rollandin, al termine dell’ultimo allenamento del ritiro della Juventus a Chatillon, commenta le presenze di tifosi (circa 30.000 biglietti venduti).

– Il gioco del calcio – ha aggiunto – ben si collega con gli aspetti turistici della nostra regione, come hanno dimostrato le visite al Forte di Bard e alla mostra concorso dell’artigianato di tradizione ad Aosta. Grazie alla presenza dei giocatori vogliamo riuscire a farci conoscere ancora di più all’esterno. La triennalità – ha aggiunto il presidente della Regione – è poi un ricostituente importante, dato che abbiamo verificato sul campo che i ritiri della Juventus sono un investimento produttivo che dà risultati importanti.

– C’é sempre stato il tutto esaurito non soltanto sul fine settimana – ha spiegato l’assessore regionale al Turismo Aurelio Marguerettaz -, è sempre stato un successo. Il sentimento che ha prevalso è stato quello dell’essere in famiglia, che è stato un po’ il fil rouge della 10 giorni.

Prima che la squadra rientrasse negli spogliatoi, Rollandin, Marguerettaz, il consigliere regionale Alberto Zucchi, con i sindaci di Chatillon e Saint-Vincent, hanno salutato i giocatori nel campo scattando insieme a loro una foto ricordo.

Condividi: