Arrivati in Umbria i giovani del Venezuela

Pubblicato il 02 agosto 2012 da redazione

PERUGIA – Si fermeranno in Umbria per tutto il mese di agosto i quindici giovani di origine umbra che, provenienti da Argentina, Canada e Venezuela, partecipano a un soggiorno di studio promosso e finanziato dalla Regione Umbria nell’ambito del “Piano 2012 degli interventi a favore dei lavoratori emigrati e delle loro famiglie”.

Gli ospiti sono stati ricevuti nel Salone d’Onore di Palazzo Donini, dal presidente del Consiglio regionale dell’emigrazione, Fausto Galanello, per un saluto di benvenuto.

– Gli umbri residenti all’estero sono un valore per la nostra regione – ha detto Galanello – perché costituiscono un importante legame fra l’Umbria ed il resto del mondo. Da qui lo sforzo del Consiglio regionale dell’emigrazione nel realizzare iniziative all’estero e nello sviluppare l’accoglienza in Umbria secondo uno spirito di rinnovata cittadinanza. È soprattutto sui giovani che intendiamo investire – ha proseguito – per far loro riscoprire le comuni radici e rinsaldare i legami con la terra d’origine. Questi giovani fanno parte della terza, quarta generazione di umbri all’estero e molti di loro hanno conseguito importanti posizioni sociali e professionali nei Paesi di residenza. Per l’Umbria rappresentano una opportunità straordinaria che intendiamo valorizzare.

I giovani frequenteranno un corso di lingua italiana all’Università degli studi di Perugia che avrà la durata di circa quattro settimane e visiteranno i più importanti centri regionali, alla ricerca delle proprie radici storiche e culturali: si recheranno ad Assisi, Gubbio, Spoleto, Gualdo Tadino, dove faranno in particolare tappa al Museo regionale dell’Emigrazione “Pietro Conti”, e Orvieto. I partecipanti sono stati individuati dai Presidenti delle Associazioni degli Umbri secondo criteri di selezione individuati con il Piano regionale.

L’incontro a Palazzo Donini ha rappresentato l’occasione per presentare loro, da parte del direttore dell’Agenzia Umbria Ricerche, Anna Ascani, il sito www.brainbackumbria.eu, realizzato in quattro ligue (italiano, inglese, francese e spagnolo) che mette in contatto l’Umbria e i suoi emigrati nell’ambito del progetto di “Aur” e Regione Umbria per indagare il fenomeno migratorio della popolazione umbra e supportare la nascita e la crescita di reti permanenti tra emigrati umbri e mondo produttivo, culturale ed istituzionale al fine di facilitare lo scambio di esperienze e promuovere collaborazioni.

Ultima ora

21:39Gerusalemme:Casa Bianca, Trump resta impegnato su pace

(ANSA) - WASHINGTON, 13 DIC - Trump "resta impegnato per la pace come sempre": lo ha ribadito la Casa Bianca dopo l'annuncio dei palestinesi che non riconosceranno più il ruolo degli Usa nel processo di pace con Israele. Una fonte dell'amministrazione ha osservato che "questa retorica ha impedito la pace per anni". La Casa Bianca, ha aggiunto, continuerà a lavorare duro "per elaborare il suo piano, di cui beneficeranno sia il popolo israeliano sia quello palestinese". Un piano che sarà svelato "quando sarà pronto e il momento sarà giusto".

21:38Gerusalemme: Iron Dome intercetta 2 razzi da Gaza

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Il sistema antimissili Iron Dome ha intercettato "con successo" due razzi lanciati dalla Striscia di Gaza verso Israele. Lo ha riferito il portavoce militare israeliano.

21:34Tribunale, Inps eroghi premio nascita a tutte le madri

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Ha "carattere discriminatorio" la condotta dell'Inps "consistente nell'aver introdotto requisiti non previsti dalla legge del 2016 per poter beneficiare del cosiddetto 'premio alla nascita'" come il permesso di soggiorno di lungo periodo. Il premio va quindi esteso "a tutte le future madri" straniere "regolarmente presenti in Italia che ne facciano domanda". Lo ha deciso il giudice del Tribunale civile di Milano accogliendo il ricorso di APN - Avvocati per niente Onlus, A.S.G.I. Associazioni Studi Giuridici sull'Immigrazione e Fondazione Guido Piccini per i Diritti dell'Uomo Onlus.

21:27Calcio: Mondiale club,2-1 all’Al Jazira e R.Madrid in finale

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Real Madrid vince 2-1 contro i padroni di casa dell'Al Jazira di Abu Dhabi e stacca il biglietto per la finale del Mondiale per club di sabato, dove affronterà i brasiliani del Gremio Porto Alegre, campioni in carica del Sudamerica.

21:23Gerusalemme: sirene di allarme nel sud di Israele

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Le sirene di allarme anti missili sono risuonate poco fa nel sud di Israele, nella zona della cittadina di Sderot non lontano dalla Striscia. Lo conferma l'esercito, citato dai media. Secondo questi ultimi ci sarebbe stato almeno un razzo dalla Striscia intercettato dall'Iron Dome.

21:15‘Boicotta Espresso’, ma blitz Forza Nuova fallisce a Torino

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - Avevano in programma un'azione dimostrativa sotto la redazione torinese del quotidiano La Repubblica, simile a quella effettuata a Roma lo scorso 6 dicembre, i militanti di Forza Nuova che ieri sono stati fermati dalla polizia a Torino. Gli investigatori della Digos hanno intercettato il corteo, non autorizzato, prima che arrivasse in via Lugaro, sede del giornale, e i manifestanti si sono allontanati. Secondo quanto appreso, l'intenzione di Forza Nuova era quella di appendere uno striscione con la scritta 'Boicotta il Gruppo Espresso'. (ANSA).

21:12Calcio: 3-2 alla Sampdoria, Fiorentina ai quarti

(ANSA) - FIRENZE, 13 DIC - La Fiorentina ha battuto 3-2 la Sampdoria negli ottavi di Coppa Italia. Nei quarti affronterà la vincitrice di Lazio-Cittadella, in programma domani sera allo stadio Olimpico di Roma. Viola in vantaggio già al 2' grazie a Babacar. Il pareggio ligure lo firma Barreto a cinque minuti dall'intervallo. Nella ripresa l'arbitro Rosario Abisso, di Palermo, diventa protagonista fischiando tre rigori, due con l'ausilio della Var. Il primo lo trasforma Veretout, il secondo - quello del 2-2 - è opera di Ramirez al 32'. Al 90' ancora Veretout sul dischetto. Il francese non sbaglia battendo Puggioni con grande freddezza. Per la Samp anche un clamoroso palo colpito da Caprari su punizione.

Archivio Ultima ora