Capriles Radonski: “Haremos de Venezuela un país productor”

Pubblicato il 22 agosto 2012 da redazione

BARQUISIMETO – El candidato Henrique Capriles presentó a emprendedores nacionales su propuesta “Hecho en Venezuela” . Asimismo, escuchó los planteamientos de los expositores, quienes le explicaron las dificultades para obtener créditos y colocar sus productos en el mercado. Aseguró que para todos ellos hay un camino de esperanza y progreso.

– Tenemos un Gobierno que nos habla de independencia y nosotros nos preguntamos cuál es esa independencia, si más del 70% de los productos que consumimos en nuestro país son importados – dijo el candidato de la Mud -. Nosotros queremos hacer de Venezuela un país de oportunidades para nuestros emprendedores. Juntos haremos de Venezuela un país productor donde nuestro pueblo sea el primero en beneficiarse. Para nosotros es importante diversificar nuestra economía, el empleo es el mejor escudo contra la pobreza.

El candidato presidencial, reiteró que la Venezuela del Progreso consiste en dejar atrás las importaciones para convertir al país en una nación exportadora. Añadió:
– A donde quiera que yo voy en nuestros recorridos pueblo por pueblo, la gente me comenta que necesita un empleo o que están dudosos de si seguir sus estudios de capacitación porque sienten que no tienen futuro aquí. A toda esa gente y a todo nuestro pueblo venezolano les decimos que no tengan miedo, que confíen en nosotros. Nosotros venimos a construir un país con calidad para todos por igual, queremos invertir esos 50 mil millones de dólares que invierte este Gobierno para importar, en apoyar la producción nacional y a nuestros agricultores, en construir nuevas carreteras, escuelas, en mejorar la salud, aumentar los sueldos de nuestros profesionales, funcionarios policiales y públicos. Estamos seguros que invirtiendo en lo nuestro haremos de Venezuela un país exportador.

Explicó la importancia de diversificar la economía en Venezuela para aumentar la oferta y la competencia nacional.

– Queremos que nuestra producción aumente, que no dependamos únicamente del petróleo. Queremos que la fuerza productiva del país salga adelante y que en unos años cuando vayamos al mercado, la mayoría de los productos que consumamos sean con sello Hecho en Venezuela, así como la ropa y el calzado.

Ultima ora

19:58Nuoto: Europei, Sabbioni argento nei 100 dorso

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Argento di Simone Sabbioni nei 100 metri dorso agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen. L'azzurro con il tempo di 49"68 ha stabilito il record italiano in vasca corta, migliorando il proprio 49"96, ottenuto agli assoluti di Riccione. L'oro è andato al russo Kliment Kolesnikov (48"99), il bronzo al rumeno Robert-Andrei Glinta (49"99).

19:47Banche: Zoggia, chiediamo audizione Boschi in Commissione

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - "Il calendario delle audizioni alla Commissione parlamentare d'inchiesta sulle banche è chiuso, come deciso alcuni giorni fa. Tuttavia, se il presidente Casini decidesse di riaprirlo, pare evidente e urgente la necessità di ascoltare la Sottosegretaria Boschi. Se il presidente valuterà l'opzione, noi formalizzeremo subito la richiesta di audire Boschi". Lo dichiara il deputato Davide Zoggia (Mdp-LeU), membro della commissione parlamentare d'inchiesta sulle banche.

19:46Mafia:sciolto comune Lamezia, ‘illecita acquisizione voti’

(ANSA) - CATANZARO, 15 DIC - "Fonti tecniche di prova hanno attestato come la campagna elettorale per il rinnovo degli organi elettivi sia stata caratterizzata da un'illecita acquisizione dei voti che ha riguardato, direttamente o indirettamente, esponenti della maggioranza e della minoranza consiliare". E' uno dei passaggi della relazione al Presidente della Repubblica fatta dal ministro dell'Interno Marco Minniti che ha portato allo scioglimento del Consiglio comunale di Lamezia Terme, terza città calabrese con i suoi 70 mila abitanti, decretato il 22 novembre scorso. Minniti afferma che la relazione del Prefetto alla luce dell'accesso antimafia effettua un "raffronto tra le risultanze dell'accesso attuale e quelle che diedero luogo agli scioglimenti nel 1991 e nel 2002 rinvenendo, in assoluta continuità, la persistenza delle medesime dinamiche collusive e dell'operatività degli stessi personaggi di spicco delle organizzazioni criminali dominanti". L'accesso era stato disposto dal Prefetto di Catanzaro nel giugno 2017.

19:41Milan: Uefa respinge Voluntary Agreement

(ANSA) - MILANO, 15 DIC - La Uefa ha respinto la richiesta di Voluntary Agreement del Milan. Lo annuncia la stessa Uefa con un comunicato pubblicato sul proprio sito. ''Il consiglio - si legge - ha deciso di non approvare la richiesta del club perché ci sono ancora delle incertezze in relazione al rifinanziamento del debito in scadenza nell'ottobre del 2018 e alle garanzie finanziarie del principale azionista''.

19:39Nuoto: 200 farfalla donne, argento a Ilaria Bianchi

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Ilaria Bianchi ha vinto l'argento nella finale dei 200 metri farfalla agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen, con il tempo di 2'04"22, record italiano. L'oro è andato alla tedesca Franziska Hentke (2'03"92), il bronzo alla francese Lara Grangeon (2'04"31).

19:35Nuoto: Europei, bronzo Panziera nei 200 dorso donne

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Margherita Panziera ha vinto il bronzo nella finale dei 200 metri dorso, agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen. La 22enne di Montebelluna - allenata a Roma da Gianluca Belfiore - con il tempo di 2'02"43 è stata preceduta dal'ungherese Katinka Hosszu (2'01"59) e dall'ucraina Daryna Zevina (2'02"27). Panziera ha migliorato il primato italiano che lei stessa aveva stabilito a Riccione due settimane fa in 2'03"15.

19:33Corea Nord: Guterres offre buoni uffici soluzione pacifica

(ANSA) - NEW YORK, 15 DIC - Il Segretario Generale dell'Onu Antonio Guterres ha offerto i suoi "buoni uffici" per evitare che l'"allarmante" programma nucleare della Corea del Nord finisca accidentalmente per provocare un conflitto dalle conseguenze devastanti. Parlando in Consiglio di Sicurezza, Guterres ha detto che l'Onu mette a disposizione i suoi assett strategici in tre aree chiave: imparzialità, valori e principi per soluzioni diplomatiche pacifiche e canali di comunicazione con tutte le parti: "Le Nazioni Unite sono un luogo dove tutte le sei parti sono rappresentate e possono interagire per ridurre le differenze e promuovere misure di costruzione di fiducia reciproca".

Archivio Ultima ora