Presunta concussione, Caldera espulso da PJ

CARACAS – Il coordinatore nazionale di Primero Justicia, Julio Borges, ha annunciato l’espulsione di Juan Carlos Caldera dal partito, sotto investigazione a causa di un video presentato ieri dal Psuv, in cui il deputato della Mud viene filmato mentre riceve una somma in denaro.

– La Giunta Direttiva Nazionale di Primero Justicia – ha precisato Borges – mostra al paese la sua decisione istituzionale (…) Primero Justicia annuncia che Juan Carlos Caldera rimane fuori dalla sua militanza nel partito.
– Il deputato Juan Carlos Caldera – ha ammonito Capriles – non ha diritto a utilizzare il mio nome nè questo progetto per beneficiarsi. È fuori dalla campagna elettorale ed è escluso come rappresentante nostro davanti al Consiglio Nazionale Elettorale.

L’accusato si è difeso affermando che il denaro ricevuto dall’imprenditore italovenezuelano Wilmer Ruperti “era destinato alla mia campagna al comune di Sucre” e non ha “nulla a che vedere con la campagna di Capriles Radonski”.