Día Mundial de de la Concientización del Linfoma

Pubblicato il 14 settembre 2012 da redazione

CARACAS-  Este 15 de septiembre se celebra el Día Mundial de la Concientización del Linfoma. Según la Asociación Venezolana de Amigos con Linfoma (AVAL), en Venezuela se estiman más de 720 casos anuales de ambos tipos de linfoma. En Suramérica, por cada 100.000 habitantes, siete padecen de linfoma No Hodgkin, mientras que entre tres y cuatro casos, de Linfoma Hodgkin. En el mundo, anualmente cerca de 350.000 personas son diagnosticadas con esta enfermedad.

La sangre es una mezcla de plasma, glóbulos rojos, glóbulos blancos y plaquetas, la cual realiza una serie de funciones mientras circula por el cuerpo, como distribuir oxígeno y nutrientes a los tejidos, transportar dióxido de carbono a los pulmones, movilizar hormonas para que distintas partes del cuerpo se comuniquen, y transportar elementos que combaten las infecciones.

Los linfocitos circulan por todo el cuerpo a través del torrente sanguíneo y permiten al organismo producir anticuerpos, defenderse de infecciones virales e incluso atacar células cancerosas.

Cuando ocurren trastornos hematológicos que provocan el crecimiento inadecuado y descontrolado de los linfocitos, éstos se depositan en los ganglios linfáticos y reemplazan el tejido normal por células malignas.  Esta enfermedad es conocida como linfoma.

La Dra. Marisela Morales, hemato-oncólogo del Instituto de Hematología y Oncología de la Universidad Central de Venezuela, comentó que entre los factores que podrían predisponer la aparición del linfoma se encuentran: antecedentes familiares con enfermedades oncológicas, exposición a radiaciones o químicos de fumigación y padecer o haber padecido infecciones virales, como el Virus de Inmunodeficiencia Humana (VIH), que generalmente se asocia a linfomas muy agresivos.

Existen dos grandes clasificaciones: el Linfoma de Hodgkin y el Linfoma no Hodgkin. El Linfoma de Hodgkin se desarrolla en los linfocitos B y es de mejor pronóstico. Se presenta en grupos etarios más jóvenes, casi siempre afecta ganglios, principalmente los de la línea media (submaxilares, cervicales y axilas) y pocas veces se ubica en otras partes del cuerpo.

El Linfoma no Hodgkin presenta cerca de 60 variaciones y puede derivar de los linfocitos B o T. Este tipo de linfoma puede ubicarse tanto en los ganglios que forman parte del sistema linfático, como en cualquier sistema u órgano del paciente (piel, hígado, cerebro, estómago, riñones, etcétera) e, incluso, en varios sitios al mismo tiempo.

Dependiendo del tipo de linfoma los síntomas pueden variar, pero para ambos casos generalmente son: fiebre vespertina, sudoración nocturna, pérdida de más del 10% del peso, crecimiento de los ganglios, anemia y alteraciones en los valores hematológicos.

El tratamiento para pacientes con linfomas suele ser combinado por lo que casi todos los pacientes reciben quimioterapia y radioterapia. Los especialistas también suelen administrar las terapias inteligentes, las cuales son una alternativa novedosa basada en medicamentos biotecnológicos y que ofrecen mejor calidad de vida a los pacientes.

“Los medicamentos biotecnológicos, también conocidos como anticuerpos monoclonales, inmunoterapias, terapias dirigidas o inteligentes, a diferencia de la quimioterapia, actúan selectivamente sobre las células tumorales, sin afectar las células buenas, lo que representa para los pacientes tratamientos más eficaces, menos invasivos y que reducen los efectos secundarios”, comentó la Dra. Morales.

La Dra. Morales indicó que, aunque no en todos los casos se logra, el linfoma es una enfermedad que puede curarse, por lo que animó a las personas que presentan esta patología, a agruparse en asociaciones de pacientes que brindan apoyo psicológico y emocional, en el tratamiento de la enfermedad.

AVAL es una organización sin fines de lucro, no gubernamental, que ayuda a pacientes afectados por esta enfermedad.

“Nuestra organización está enfocada en la divulgación de información sobre el linfoma; buscamos fomentar el fortalecimiento de las relaciones pacientes-familiares, y generar vínculos entre la asociación y las personas afectadas por el linfoma en el país”, comentó Alexis Pérez, presidente ejecutivo de AVAL.

Ultima ora

01:14Calcio: Gasperini, partita che ci deve essere d’insegnamento

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - "Da questa partita dobbiamo prendere un insegnamento importante contro una squadra forte e che aveva voglia di riscatto. Non sono deluso. Deve essere un riferimento per noi, impariamo la lezione. Ci servirà a gennaio, quando affronteremo ancora la Juventus in Coppa Italia e per il ritorno in campionato. Nel frattempo speriamo di crescere". Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta rivelazione in serie A, non si mostra abbattuto dopo il 3-1 incassato allo 'Juventus stadio', arrivato dopo sei successi consecutivi. "C'erano tutte le condizioni per non avere alcun tipo di impatto negativo - dice l'allenatore - indubbiamente c'era un certo divario, ma meno evidente di quello che ha mostrato il campo. Sarà compito nostro cercare di ridurlo. L'aspetto che mi dà fastidio è che contro squadre così non devi giocare individualmente ma coralmente. Siamo arrivati troppo spesso secondi sulla palla".

01:09Calcio: Allegri, siamo ripartiti dopo Genova

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - "Siamo ripartiti dopo Genova". Massimiliano Allegri è visibilmente soddisfatto di come la sua Juventus ha reagito contro l'Atalanta alla sconfitta sul terreno del Genoa. "Lavorare una settimana intera è stato importante, puoi dare idee nuove alla squadra, curare il recupero fisico. Da un mese avevo smesso di fare l'allenatore, giocando una partita ogni tre giorni" ha spiegato l'allenatore. "Contro l'Atalanta abbiamo fatto una bella partita e non era facile perché loro ci hanno impegnato molto fisicamente - ha aggiunto - ma i ragazzi sono stati bravi. Pjanic meglio da trequartista? Il trequartista è un giocatore che deve fare il centrocampista. Pjanic l'ha fatto discretamente bene e poi è stato importante sui calci piazzati in cui abbiamo fatto due gol". Quanto a Higuain "deve rimanere sereno, lui è abituato a segnare tutte le partite, ma nella Juve è normale che segnino anche altri. Ha avuto occasioni, ha fatto una buona partita e segnerà nei prossimi match".

00:52Trovato morto in casa dopo furto nel Livornese

(ANSA) - SAN VINCENZO (LIVORNO), 3 DIC - Un uomo di 77 anni è stato trovato morto nella sua casa di San Vincenzo (Livorno) dopo aver subito un furto o una rapina. Il corpo dell'uomo non presenta ferite esterne o segni di violenza: tra le ipotesi, anche quella che il 77enne possa essere morto per un malore dovuto allo choc, anche se sarà l'autopsia a chiarire le cause del decesso. Ancora da chiarire anche la dinamica dell'accaduto nella casa dell'uomo, un ex imprenditore della zona, in una zona residenziale sulle colline di San Vincenzo nella quale sono intervenuti i carabinieri: l'abitazione è stata trovata a soqquadro e la cassaforte aperta, senza il suo contenuto. L'allarme è stato dato dalla figlia dell'anziano.(ANSA).

00:32Calcio: Rugani, sconfitta a Genova ci ha fatto crescere

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - "Era importante far capire subito che quello di Genova è stato un tonfo che ci poteva stare, ma che ci ha fatto crescere e capire cosa avevamo sbagliato. E questo si è visto in campo, siamo entrati con il giusto approccio, siamo stati molto determinati ed il risultato è stato una conseguenza". Daniele Rugani, difensore-goleador della Juventus che ha battuto 3-1 l'Atalanta, commenta così il successo della sua squadra. "Sono contento di aver dato un buon contributo per mettere la partita nei binari giusti. A chi dedico il mio gol? A tutte le persone che mi stanno vicino, a tutti quelli che mi danno sempre una mano dentro e fuori dal campo" aggiunge.

00:13Calcio: un’ottima Juventus batte l’Atalanta 3-1

(ANSA) - ROMA, 3 DIC - Un'ottima Juventus ha vinto la sfida con l'Atalanta, squadra rivelazione della serie A, battendola 3-1. Per la formazione allenata da Gasperini non c'è stato scampo allo Juventus Stadium, contro l'11 bianconero affamato di riscatto dopo la sconfitta patita in casa del Genoa. Dopo 19 minuti il risultato era già 2-0, con le reti Alex Sandro (la prima in campionato del brasiliano, che ha poi reso omaggio ai connazionali della Chapecoense, decimati nell'incidente aereo in Colombia, con una maglietta dedicata) e Rugani. Nella ripresa Mandzukic, uno dei migliori in campo anche prima di entrare nel tabellino, ha segnato la terza rete. Freuler nel finale ha reso meno amaro il ko. I bianconeri allungano in testa alla classifica, salendo a 36 punti, +7 su Roma e Milan, la prima impegnata domani nel derby ed il secondo in casa con il Crotone. Atalanta ferma a 28.

23:45Termina a Santiago il viaggio di Fidel

(ANSA) - SANTIAGO DE CUBA, 3 DIC - Il viaggio di Fidel Castro nella sua Cuba termina a Santiago. Dopo aver percorso 900 chilometri, e aver attraversato l'isola sulle orme della 'Caravana de la Libertad' che segnò l'inizio dell'era del Comandante en Jefe, Fidel torna alla 'sua' base. Dove tutto iniziò. A Santiago de Cuba infatti il Lider Maximo ha mosso i primi passi della rivoluzione, che lo ha portato il primo gennaio 1959 a entrare trionfante a L'Avana. E Santiago è orgogliosa del suo ruolo nella storia, e si definisce 'culla della rivoluzione'. Il corteo funebre con le ceneri di Fidel entra trionfante in città e percorre 17 chilometri per le strade di Santiago, fra migliaia di persone in piazza per salutarlo e omaggiarlo. Un omaggio che si protrae l'intera giornata, con l'ultimo bagno di folla per il Comandante en Jefe nella Plaza Antonio Maceo, la Plaza de la Revolucion, alla presenza di Raul Castro. Per l'occasione diverse personalità sono giunte a Cuba.

23:40Usa: Fiamme al rave, molti stranieri alla festa

(ANSA) - NEW YORK, 3 DIC - Tra i partecipanti del rave party finito in tragedia ad Oakland, in California, anche tanti stranieri. Lo ha detto la polizia locale. Non e' ancora chiaro se vi siano cittadini non americani tra le vittime e i dispersi.

Archivio Ultima ora