Día Mundial de de la Concientización del Linfoma

Pubblicato il 14 settembre 2012 da redazione

CARACAS-  Este 15 de septiembre se celebra el Día Mundial de la Concientización del Linfoma. Según la Asociación Venezolana de Amigos con Linfoma (AVAL), en Venezuela se estiman más de 720 casos anuales de ambos tipos de linfoma. En Suramérica, por cada 100.000 habitantes, siete padecen de linfoma No Hodgkin, mientras que entre tres y cuatro casos, de Linfoma Hodgkin. En el mundo, anualmente cerca de 350.000 personas son diagnosticadas con esta enfermedad.

La sangre es una mezcla de plasma, glóbulos rojos, glóbulos blancos y plaquetas, la cual realiza una serie de funciones mientras circula por el cuerpo, como distribuir oxígeno y nutrientes a los tejidos, transportar dióxido de carbono a los pulmones, movilizar hormonas para que distintas partes del cuerpo se comuniquen, y transportar elementos que combaten las infecciones.

Los linfocitos circulan por todo el cuerpo a través del torrente sanguíneo y permiten al organismo producir anticuerpos, defenderse de infecciones virales e incluso atacar células cancerosas.

Cuando ocurren trastornos hematológicos que provocan el crecimiento inadecuado y descontrolado de los linfocitos, éstos se depositan en los ganglios linfáticos y reemplazan el tejido normal por células malignas.  Esta enfermedad es conocida como linfoma.

La Dra. Marisela Morales, hemato-oncólogo del Instituto de Hematología y Oncología de la Universidad Central de Venezuela, comentó que entre los factores que podrían predisponer la aparición del linfoma se encuentran: antecedentes familiares con enfermedades oncológicas, exposición a radiaciones o químicos de fumigación y padecer o haber padecido infecciones virales, como el Virus de Inmunodeficiencia Humana (VIH), que generalmente se asocia a linfomas muy agresivos.

Existen dos grandes clasificaciones: el Linfoma de Hodgkin y el Linfoma no Hodgkin. El Linfoma de Hodgkin se desarrolla en los linfocitos B y es de mejor pronóstico. Se presenta en grupos etarios más jóvenes, casi siempre afecta ganglios, principalmente los de la línea media (submaxilares, cervicales y axilas) y pocas veces se ubica en otras partes del cuerpo.

El Linfoma no Hodgkin presenta cerca de 60 variaciones y puede derivar de los linfocitos B o T. Este tipo de linfoma puede ubicarse tanto en los ganglios que forman parte del sistema linfático, como en cualquier sistema u órgano del paciente (piel, hígado, cerebro, estómago, riñones, etcétera) e, incluso, en varios sitios al mismo tiempo.

Dependiendo del tipo de linfoma los síntomas pueden variar, pero para ambos casos generalmente son: fiebre vespertina, sudoración nocturna, pérdida de más del 10% del peso, crecimiento de los ganglios, anemia y alteraciones en los valores hematológicos.

El tratamiento para pacientes con linfomas suele ser combinado por lo que casi todos los pacientes reciben quimioterapia y radioterapia. Los especialistas también suelen administrar las terapias inteligentes, las cuales son una alternativa novedosa basada en medicamentos biotecnológicos y que ofrecen mejor calidad de vida a los pacientes.

“Los medicamentos biotecnológicos, también conocidos como anticuerpos monoclonales, inmunoterapias, terapias dirigidas o inteligentes, a diferencia de la quimioterapia, actúan selectivamente sobre las células tumorales, sin afectar las células buenas, lo que representa para los pacientes tratamientos más eficaces, menos invasivos y que reducen los efectos secundarios”, comentó la Dra. Morales.

La Dra. Morales indicó que, aunque no en todos los casos se logra, el linfoma es una enfermedad que puede curarse, por lo que animó a las personas que presentan esta patología, a agruparse en asociaciones de pacientes que brindan apoyo psicológico y emocional, en el tratamiento de la enfermedad.

AVAL es una organización sin fines de lucro, no gubernamental, que ayuda a pacientes afectados por esta enfermedad.

“Nuestra organización está enfocada en la divulgación de información sobre el linfoma; buscamos fomentar el fortalecimiento de las relaciones pacientes-familiares, y generar vínculos entre la asociación y las personas afectadas por el linfoma en el país”, comentó Alexis Pérez, presidente ejecutivo de AVAL.

Ultima ora

11:21Migranti:arrivata in porto Corigliano Calabro nave con 1.032

(ANSA) - CORIGLIANO CALABRO (COSENZA), 29 GIU - E' arrivata nel porto di Corigliano Calabro la nave "Aquarius" con a bordo 1.032 migranti. Gli uomini sono 933, mentre le donne 99, 11 delle in stato di gravidanza. I minori sono 200, non si sa quanti non accompagnati, anche se il dato potrebbe variare quando termineranno le operazioni di sbarco che saranno effettuate, per l'elevato numero di migranti, in due fasi diverse. Una parte dei migranti, infatti, sbarcherà entro oggi, la rimanente domani. Diverse le nazionalità dei profughi quasi tutti sub sahariani. Sul posto sono presenti le autorità portuali, le forze dell'ordine, personale medico e rappresentanti della Prefettura di Cosenza che coordinano le operazioni. Garantita la massima collaborazione da parte degli amministratori comunali di Corigliano, i quali dovranno occuparsi della sistemazione in centri di accoglienza dei minori non accompagnati. I migranti saranno successivamente trasferiti in diverse Regioni secondo quanto previsto dal Piano nazionale di accoglienza.(ANSA).

11:17Gup Why Not diffamato, de Magistris rinviato a giudizio

(ANSA) - NAPOLI, 29 GIU - Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, è stato rinviato a giudizio con l'accusa di avere diffamato il gup Abigail Mellace, all'epoca dei fatti in servizio nel Tribunale di Catanzaro e attualmente presidente della sezione penale del Tribunale di Crotone. Lo scrive Il Mattino. I fatti risalgono a quando il sindaco era pm a Catanzaro. La prima udienza del processo è fissata per il prossimo 5 dicembre. De Magistris fu denunciato sia dal giudice che dal marito del magistrato, l'avvocato Maurizio Mottola di Amato. La vicenda è collegata all'indagine Why Not: in un'intervista l'ex pm lasciò intendere che il gup aveva tentato di sgonfiare la sua inchiesta anche in relazione a una richiesta di arresto che aveva avanzato nei confronti del marito avvocato del giudice. La denuncia riguarda anche frasi pubblicate dell'ex pm sul suo blog in cui faceva riferimento ad accuse di violenze sessuali contestate al padre del giudice Mellace omettendo però di menzionare la sua successiva assoluzione. (ANSA).

11:01Italiano ucciso a Londra: giovane accusata d’omicidio

(ANSA) - LONDRA, 29 GIU - E' stata formalmente accusata dalla polizia britannica di omicidio la giovane donna arrestata ieri nell'ambito delle indagini sull'uccisione di Pietro Sanna, il 23enne sardo accoltellato a morte l'altro giorno a Londra. Si tratta di Hasna Begum, 25 anni, originaria del Bangladesh, come riferisce Scotland Yard via Twitter. Begum - indicata da alcuni media del Regno Unito come coinquilina di Sanna e da altri come vicina di casa - comparirà oggi dinanzi a un giudice della Thames Magistrates' Court per la convalida dell'arresto.

10:58Olimpiadi: 2024, Tour de France sostiene candidatura Parigi

(ANSA) - ROMA, 29 GIU - Il Tour de France ha deciso di sostenere attraverso una serie di iniziative la candidatura di Parigi per i Giochi olimpici del 2024. Durante tutte le 24 tappe della corsa - al via sabato a Duesseldorf, in Germania - un atleta 'ambasciatore' sarà presente alla consegna della maglia gialla al leader di giornata. Il primo sarà, proprio sabato prossimo, la neo ministra francese dello sport, l'olimpionica di scherma Laura Flessel, mentre l'ultimo, il 23 luglio nella tappa finale sugli Champs-Élysées, sarà il copresidente del comitato che sostiene la candidatura di Parigi, Tony Estanguet, a sua volta vincitore di due ori olimpici nella canoa. Inoltre, l'intero gruppo dei corridori verrà coinvolto al passaggio della corsa al km 2024, prevista nella tappa tra Pau e Peyragudes, il 13 luglio.

10:57Migranti: Estonia, avanzare su punti su cui c’è intesa in Ue

(ANSA) - TALLIN, 29 GIU - Se ci sono divisioni tra i 28 sui ricollocamenti si può procedere sugli altri dossier legati ai migranti su cui invece c'è intesa come i rimpatri, il controllo delle frontiere e gli aspetti esterni come la cooperazione con i Paesi terzi. E' l'approccio dell'Estonia alla vigilia della sua prima presidenza Ue e della riunione informale dei ministri dell'interno la prossima settima a Tallinn dove dovrà essere affrontata anche la questione dello stop agli sbarchi sollevata dall'Italia. "I ricollocamenti sono solo un aspetto" su cui "ovviamente ci sono difficoltà", ha spiegato il direttore per gli affari Ue del governo estone Klen Jaarats, "sono una priorità in agenda ma non ci sono sono i ricollocamenti, si possono quindi fare progressi su altri file del dossier su cui invece c'è unità" anche con i Paesi 'refrattari' come Ungheria o Polonia. Tra questi i "rimpatri, il controllo delle frontiere e gli aspetti esterni", ovvero quelli che fanno capo alle iniziative con i Paesi terzi legati all'azione esterna.

10:51Londra: Grenfell Tower,è polemica anche su giudice inchiesta

(ANSA) - LONDRA, 29 GIU - Una nuova polemica nella tragedia della Grenfell Tower di Londra che riguarda la designazione fatta dalla premier Theresa May del presidente della commissione d'inchiesta che dovrebbe far luce sul terribile incendio costato la vita ad almeno 80 persone. Secondo il Times, il prescelto, sir Martin Moore-Bick, ex alto magistrato, ha alle sue spalle controverse sentenze negative nei confronti di inquilini sloggiati in malo modo o di immigrati stranieri: 'categorie' a cui appartengono molte vittime di Grenfell. La scelta dell'ex giudice ha sollevato anche obiezioni fra gli stessi collaboratori della May che sulla vicenda dell'incendio ha già compiuto una serie di errori che le sono costate forti contestazioni in pubblico. Fra le sentenze più criticate di Moore-Bick quella del 2014 quando si è pronunciato in favore del municipio di Westminster contro una madre single con cinque figli, Titina Nzolameso, che rischiava di restare senza un tetto. La corte suprema ha poi annullato la decisione del giudice.

10:48Camorra: 18 cavalli corsa e barca lusso, sigilli a beni clan

(ANSA) - NAPOLI, 29 GIU - Beni del valore di circa 10 milioni di euro - tra cui 18 cavalli da corsa, una barca di lusso e 23 immobili, tra ville e appartamenti - sono stati sequestrati nel Napoletano a 16 persone ritenute dai carabinieri elementi di spicco del clan "Orlando" e "Nuvoletta – Lubrano". I militari del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna hanno messo i sigilli anche a 78 rapporti bancari o postali, quote societarie di varie attività (tra le quali quelle di maggioranza di una scuola privata), 8 aziende e 2 esercizi commerciali. La barca di lusso, di 15 metri, era ormeggiata nel porto di Pozzuoli (Napoli). Il provvedimento è stato emesso dopo una più ampia attività investigativa che il 18 aprile aveva portato all'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di 32 persone ritenute affiliate ai due clan. (ANSA).

Archivio Ultima ora