Successo a Buenos Aires per il progetto delle ‘Dame italo argentine’

BUENOS AIRES – L’1 ottobre scorso grande successo presso il parlamento di Buenos Aires per l’Associazione di Dame Italo Argentine ed il “Progetto sugli Adulti con oltre 65 anni di età”.
Con una votazione positiva (33 voti su 36 e 3 astenuti), l’ADIA ha potuto portare avanti il progetto che presta attenzione agli adulti di età superiore ai 65 anni a Buenos Aires.
L’istituzione ha chiesto una normativa speciale che permetta per questi soggetti di essere considerati con priorità laddove sia necessario fare una fila, nei luoghi commerciali, cinema, teatri, supermercati, locali gastronomici, banche, scuole, ospedali, uffici, strade e privati, e presso qualsiasi ente di servizi al pubblico.
Il progetto ha come fine quello di ottenere un cambiamento di comportamento nei confronti di questi soggetti, per sradicare la discriminazione, provocare una positiva  e sana autostima, generare un senso di protezione ed assoluto rispetto verso la terza età, permettere che i soggetti possano essere considerati capitale sociale, con l’inclusione in tutte le aree della comunità.
La lotta contro la discriminazione per motivi di età e di sesso e la promozione della dignità delle persone Adulte è una questione fondamentale per assicurare il rispetto che queste persone meritano.
La proposta, scrive l’Associazione, non comporterà una spesa all’erario pubblico comunale ed allo stesso tempo darà una risposta alla necessità di sviluppare il C.E.D.A.W (Convencion on the Elimination of All Forms of Discrimination against women – Convencion para la eliminación de toda forma de discriminación contra las Mujeres) nella città di Buenos Aires.

Condividi: