La ‘marea roja’ invade Caracas

CARACAS – “Votiamo per la vita. Non permetteremo che distruggano il nostro Paese. Questo è in gioco il 7 ottobre. Ci stiamo giocando la vita del Venezuela e la nostra proposta è l’unica che la garantisce”, queste le parole di Hugo Chávez di fronte alle centinaia di migliaia di manifestanti che hanno riempito i 7 viali (Bolívar, Universidad, México, Lecuna, Fuerzas Armadas, Urdaneta e Baralt) nel centro di Caracas. “Negli ultimi 10 anni abbiamo creato dieci università, voi credete che un governo borghese lo farebbe?”, si è chiesto Chávez di fronte ai suoi sostenitori rivendicando passo dopo passo tutti i risultati raggiunti dal governo, a cominciare dalle missioni. “Vogliamo la vittoria perfetta – ha continuato – e quando il nostro governo avrà termine, nel 2019, in Venezuela non dovrà esistere nemmeno un disoccupato”, ha promesso il presidente alla folla che lo acclamava.

Condividi: