Buffon: De Rossi? Ce lo teniamo stretto

COVERCIANO – Il capitano della nazionale, Gigi Buffon, si è presentato in conferenza stampa a Coverciano. Come sempre il portiere non si è sottratto al fuoco incrociato dei giornalisti svariando fra vari argomenti. “Il clima è normale. Le inquietudini durante l’anno sono all’ordine del giorno ma la nazionale è immune da questa negatività – ha spiegato – De Rossi? Nulla di stravolgente. E’ capitato che per una domenica l’allenatore del suo club abbia deciso di tenerlo fuori – ha aggiunto – in ogni caso noi ce lo teniamo stretto e siamo felici che sia uno dei nostri”.
Buffon ha poi specificato che: “La convocazione in nazionale non è mai un fastidio ma un orgoglio in qualsiasi momento della stagione accada”. Nessuna remore anche a rispondere domande su Cassano: “ Prandelli fa le sue scelte ma, in ogni caso, non mi pare gli abbia chiuso le porte in faccia – ha spiegato – non c’è stato nessuno screzio”. Parole lineari anche su Zeman: “E’ una persona coerente che dice quello che pensa ma quando si parla di tematiche delicate allora è normale che ogni tanto si rischi qualche eccesso”.

Verratti: Trequartista? Per l’Italia giocherei anche in porta
“Io trequartista? Pur di giocare con l’Italia lo farei anche in porta. Il mister farà le sue scelte ed io le rispetterò”, parole del centrocampista Marco Verratti in conferenza stampa a Coverciano. “Io cerco sempre di fare il massimo e dare il 100% a prescindere dal fatto che possa fare bene o male – ha aggiunto – Pressioni? Fanno parte del calcio ed è giusto che ci siano. Sono in nazionale a 19 anni ma cerco sempre di restare me stesso e ripagare la fiducia che mi stanno dando Prandelli in nazionale ed Ancelotti nel club”.
Il giocatore ha parlato poi della sua esperienza al Paris Saint Germain: “Stare con grandi persone di tante nazioni nello spogliatoio mi sta facendo crescere molto – ha spiegato – E’ un’esperienza che mi porterò dietro per tutta la vita”.