Il Panathinaikos pareggia nel recupero

ATENE – Ad Atene la Lazio spreca una grande occasione per fare bottino pieno contro il Panathinaikos e mettere un’ipoteca sulla qualificazione ai sedicesimi di Europa League. I biancocelesti passano in vantaggio al 25’ con una goffa autorete di Seitaridis, ma accusano una flessione nel finale, dove subiscono il pareggio di Toche dopo il 90’. Petkovic può consolarsi, in ogni caso: la sua squadra supera indenne una trasferta ostica e rimane in testa al girone J a quota 5 punti, complice il pareggio tra Maribor e Tottenham.
Nel primo tempo c’è poco spazio per lo spettacolo. A scuotere il pubblico ci pensa Dias, che sfiora il palo sugli sviluppi del corner battuto da Candreva al 18’. Lo stesso brasiliano salva la Lazio al 22’, respingendo di testa sullo spunto di Sissoko. Tre minuti dopo, l’incredibile autorete di Seitaridis: il timido passaggio all’indietro del difensore greco trova spiazzato il portiere Karnezis. La Lazio ringrazia e ha buon gioco a controllare un Panathinaikos mai davvero pericoloso nei primi 45’.
Nella ripresa i biancocelesti provano l’accelerazione per mettere al sicuro il risultato. Al 6’ Floccari anticipa tutti sul cross di Konko ma non centra la porta. I biancocelesti però calano alla distanza, i greci prendono coraggio e metri. Al 35’ c’è lavoro per Bizzarri: il portiere capitolino chiude la porta a Toche. Proprio quest’ultimo, sugli sviluppi di un angolo, risolve una mischia in area all’ultimo minuto e salva la squadra di casa da una sconfitta che a quel punto sarebbe stata immeritata. Per la Lazio, solo rimpianti: la vittoria per gli uomini di Petkovic era ampiamente alla portata. Il lavoro per il tecnico bosniaco, in Europa, è ancora tanto.

Condividi: