PASSAPORTI: a novembre quattro tappe per il funzionario itinerante

CARACAS – Proseguono le missioni del funzionario itinerante del Consolato d’Italia nelle città della circoscrizione consolare di Caracas. Obiettivo, sempre quello di raccogliere le impronte digitali dei connazionali che hanno bisogno di un nuovo passaporto.
Oggi 7 novembre il funzionario sarà a Maracay; seguiranno, nell’ordine: Maturin (14 novembre), Puerto Cabello (21 novembre) e Acarigua (28 novembre). A dicembre, il 5 per la precisione, il funzionario sarà a Ciudad Bolivar, ultima tappa delle missioni di questo 2012. Gli interessati possono prendere contatto fin da subito coi rispettivi Vice Consoli, Agenti Consolari e Corrispondenti Consolari per poter partecipare all’iniziativa.
Il nuovo passaporto elettronico possiede un microchip con una memoria in grado di contenere i dati biometrici del titolare, le foto e le impronte digitali. Contiene inoltre la digitalizzazione della firma del proprietario che eviterà, in caso di smarrimento o di furto, ogni modifica non autorizzata. Per il rilascio del documento è obbligatoria l’acquisizione delle impronte digitali (dito medio di ciascuna mano), al momento della presentazione della richiesta. Il richiedente deve inoltre depositare la propria firma sull’apposito cartellino in quanto la stessa viene automaticamente digitalizzata sul passaporto. I vecchi passaporti continueranno comunque ad essere validi sino alla scadenza naturale e non dovranno essere restituiti.

M.V.

Condividi: