Capitombolo casalingo

PARMA – Il 2012 degli azzurri termina con una sconfitta. Va alla Francia l’amichevole di Parma, ma l’Italia non meritava di perdere e di chiudere con un ko un anno che l’ha portata a un passo dal titolo di campione d’Europa. I “bleus” vincono 2-1 la gara dedicata alla battaglia contro la violenza sulle donne, una campagna voluta dalla Figc che ha portato 5 mila donne (biglietto gratuito) al Tardini.
Italia-Francia puo’ essere un’amichevole solo sulla carta e non per la testata di Zidane a Materazzi nel 2006 a Berlino.
Una sorta di derby tra due scuole legate da una grande rivalita’, che si sono affrontate in finali di Europei e Mondiali e che hanno scritto la storia del calcio. Comunque un test probante che Prandelli affronta con la novita’ tattica del 4-3-3. In campo dal primo minuto i “parigini” Sirigu e Verratti (panchina per Buffon e Pirlo), poi Balotelli punta centrale nel tridente completato da Candreva ed El Shaarawy. Dall’altra parte Deschamps sceglie lo stesso modulo con Ribery e Valbuena larghi e Giroud in mezzo. Partono bene gli azzurri, Balotelli vuole dimenticare la tribuna al Mancity e, al 10’, dopo uno scambio con El Shaarawy centra la traversa con un bel destro. Meglio l’Italia che gioca discretamente (bene Verratti) e che al 35’ va in vantaggio: lancio di Barzagli, sponda di Balotelli per Montolivo, assist perfetto per El Shaarawy che batte LLoris.
Immediato il pari francese, splendido il gol di Valbuena al 37’ (dribbling su Verratti e Barzagli e piatto destro all’incrocio) per l’1-1 con cui si chiude il primo tempo. Nella ripresa inizia la girandola dei cambi (c’e’ anche spazio per il debutto del romanista Florenzi), gli azzurri ci provano con Candreva, ma al 22’ la Francia si porta sul 2-1 con Gomis che, appena entrato, sfrutta l’azione Menez-Evra e mette dentro da due passi. L’Italia cerca il pareggio con Diamanti e Giovinco (bravo Lloris), nel finale e’ bravissimo Sirigu a dire no a Menez, poi Giaccherini centra la traversa. Finisce 2-1 per la Francia una bella partita che i vice-campioni d’Europa non meritavano di perdere.
Le reazioni
“Ci tenevo tantissimo, è un gol importantissimo però non è servito per la vittoria dell’Italia. Balotelli? Mi trovo bene con lui, è un grande calciatore che ti sa mettere anche davanti la porta”. E’ il commento di Stephan El Shaarawy, al primo gol in Nazionale, su Italia-Francia giocata stasera a Parma. “Il gol? E’ stata una gran palla di Montolivo e l’ho fatta passare sotto le gambe del portiere, bella azione e bel gol”, ha detto il milanista.
“Assolutamente non meritavamo di perdere, però era giusto provare. Non dobbiamo speculare sul risultato: io sono rimasto soddisfatto”, Cesare Prandelli sottolinea di non essere deluso per la sconfitta dei suoi. In futuro sarà possibile vedere insieme Verratti e Pirlo? “Se ci sarà qualche amichevole in più potrò fare esperimenti – dice Prandelli -, ma dobbiamo pensare alle qualificazioni”.