Cancellieri difende la polizia Colle: “Prevalga la razionalità”

ROMA  – Di fronte al ribollire delle piazze, gli agenti hanno operato in modo corretto in una situazione “difficile e complessa’’: il ministro dell’Interno Anna Maria Cancellieri fa scudo alle forze dell’ordine e solidarizza con gli agenti che – sottolinea – hanno agito con grande professionalità.
Una difesa totale, quella del ministro, che di fronte all’affastellarsi delle foto con i giovani ‘manganellati’, ha obiettato che allora si devono mostrare ‘tutte’ le immagini, anche quelle con i poliziotti feriti e con il ‘’casco spaccato in testa’’. Sugli scontri è intervenuto, sia pure indirettamente, anche il presidente Giorgio Napolitano. In occasione di una contestazione agli Stati generali della cultura, il presidente della Repubblica ha osservato che la protesta è legittima ma deve prevalere la razionalità.
– Fate valere le vostre legittime proteste ma con il massimo della razionalità perchè solo così potremo portare il paese fuori dalla crisi – ha detto il capo dello Stato.
Solidarietà agli agenti rimasti feriti negli scontri di piazza, è stata espressa anche dai presidenti delle Camere. Secondo Renato Schifani le manifestazioni ‘’rappresentano il segnale di una insoddisfazione e difficoltà economiche di fronte alle quali – ha rimarcato – non possiamo e non dobbiamo restare insensibili’’. Per Gianfranco Fini è stata una ‘’brutta pagina’’.
– Il riferimento – ha puntualizzato – è ai gruppi violenti, gruppi di antagonisti che cercano lo scontro e che richiedono una attenta vigilanza da parte delle forze dell’ordine.
Un ruolo di sobillatore-provocatore, secondo alcuni, lo avrebbe in qualche modo svolto, Beppe Grillo con il suo appello (‘gli agenti si tolgano il casco e si uniscano agli studenti nella protesta’). Per Fini, il leader del Movimento 5 stelle ‘’non conosce le forze dell’ordine’’ e la loro professionalità. Meno diplomatico l’ex titolare del Viminale Roberto Maroni.
– Quello di Grillo – ha detto – mi pare un incitamento alla violenza e in questo momento serve esattamente il contrario. Le forze dell’ordine – ha aggiunto il segretario leghista – hanno gestito con competenza la situazione evitando guai peggiori. Finchè non vengono isolati i violenti e c’è anzi chi li coccola gli incidenti ci saranno sempre.
Un affondo contro Grillo anche dal sindaco di Roma che lo ha definito ‘’eversivo’’ e ‘’fomentatore di violenza’’.