Oggi Juve-Chelsea, Marchisio vuole la bolgia

TORINO – “Arriviamo a questa partita con gioia, consapevoli che è da dentro o fuori e che vogliamo andare avanti”. Così in conferenza stampa il vice allenatore della Juventus Angelo Alessio presenta la sfida di Champions League in programma stasera contro il Chelsea. Sulle condizioni di Vucinic, chiarisce: “È ancora delibitato, valuterà Antonio (Conte, ndr) se impiegarlo o no”. Alessio elogia poi Giovinco, fischiato dal pubblico nel corso del match contro la Lazio: contro i biancocelesti, dice, “ha giocato benissimo. La Juve – spiega – ha avuto tantissime occasioni e lui è stato tra i migliori in campo”.
“Rispettiamo il Chelsea ma la Juventus se la giocherà alla pari. La cosa importante – spiega in conferenza stampa – è scendere in campo con la determinazione e la voglia di vincere che ci contraddistingue”. “Timori che Cech faccia una prestazione come Marchetti? Dobbiamo concretizzare le occasioni da rete – prosegue Alessio – conosciamo la bravura del loro portiere, l’importante sarà creare tante occasioni”. Il Chelsea è “campione d’Europa, si sono rinforzati con 3-4 acquisti di grande valore e va rispettata come squadra. Allo stesso tempo – sottolinea – siamo consapevoli della nostra forza e ce la giocheremo alla pari”.
“Sappiamo che incontriamo i campioni d’Europa, abbiamo grande rispetto per questa squadra. Sappiamo che siamo capitati in uno dei gironi più difficili ma daremo tutto per passare il turno”. Parole di Claudio Marchisio. “E’ una squadra – spiega il centrocampista – abituata a vincere, sono arrivati grandi giocatori. Abbiamo avuto la sfortuna di trovarci di fronte Oscar all’andata, ma hanno tanti giocatori di esperienza e talento. Inutile soffermarsi sui singoli giocatori”. “Se avremo la stessa mentalità vista nelle ultime partite – prosegue Marchisio – faremo una grande partita. Speriamo che allo stadio ci sia una bolgia, il pubblico per noi è importantissimo e speriamo di ritrovarlo anche in Champions”.

Condividi: