Moda: Emporio Armani, uomo a suo agio nel ‘tech’

MILANO  – Un uomo a suo agio: la collezione Emporio Armani dà subito questa impressione. Ricordate quando lo stilista liberò il maschio dalla forzata rigidità dei completi tradizionali e lo vestì con quelle giacche destrutturate e morbide che fecero la rivoluzione dello stile? Ebbene, oggi lo scopo è uguale ma i mezzi sono cambiati: non occorre puntare su stoffe sottili e cadenti per stare a proprio agio, la tecnologia ormai consente di usare materiali corposi e turgidi, di disegnare volumi importanti, di proporre un aspetto solido con una morbidezza insolita, di utilizzare un’ispirazione sportiva, quasi montanara, per una collezione molto urbana.

Emporio Armani è dunque sempre più una prima linea ‘molto molto Armani’, un mondo completo di eleganza confortevole e moderna per giovani o meno giovani che mantengono viva la voglia di nuovo. La sfilata di oggi si segnala per modernità e buon gusto, niente da eccepire, tutto notevole. Qui da Emporio (dove il target dei prezzi è ragionevole, abbordabile) lo stile Armani si cimenta meglio, in modo più disinvolto, con le tendenze della moda. Il risultato stavolta è un classico rivisitato pezzo per pezzo in chiave ‘tech’. Potremmo consigliarlo a chiunque, a un figlio come a un marito giovanile.

I tessuti tradizionali sono doppiati con una pellicola che li rende voluminosi e sostenuti: in questo modo il cappotto con maniche a raglan è modernamente scostato dal corpo, idem per il giubbotto e il doppiopetto che diventa perfino sportivo senza scandalo alcuno. Il capospalla rinasce e va d’accordo con le maglie oversize, perfino con quelle di lapin tricottato. E i giovani che per anni hanno portato i pantaloni a vita fin troppo bassa, troveranno gradevoli i calzoni in jersey di lana ma anche in neoprene, tagliati bene, asciutti, ma lasciati un po’ corti alla caviglia e un po’ scesi sul cavallo.

Sì, è come se Giorgio Armani prendesse per mano una generazione e la traghettasse dal genere sportivo sciatto all’eleganza moderna, evviva! Tra nero e asfalto sbucano tanti blu, il sabbia e il kaki, il verde smeraldo, l’indaco e il viola, ma il giallo si fa notare come la novità di Emporio quando sfila insieme con il grigio esibendo anche un perfetto giaccone di pelle o un caban corto e largo.

Aiutata dalla tecnologia, anche la nappa, laserata come una rete e doppiata con una membrana arancione, assume un inedito effetto cangiante. Lo smoking più nuovo? In velluto, con smilza giacca nera (perchè non bisogna neppure essere schiavi dei volumi ampi!) e pantaloni blu Klein, una sciccheria un po’ da nuovo dandy, completata – volendo – da mocassini in velluto e pelle. La borsa più originale? Un grande zaino in montone da portare dovunque e comunque