Palacio tiene l’Inter in corsa per la Champions

Pubblicato il 03 aprile 2013 da redazione

GENOVA – L’Inter è ancora viva. Nel recupero della 29ª giornata i nerazzurri non sbagliano e battono la Samp 2-0 al Ferraris, grazie a Palacio, autore di una doppietta. La squadra di Stramaccioni si è comportata da grande squadra, restando imbattuta con le grandi parate di Handanovic e colpendo quando era giusto colpire una Samp troppo imprecisa, soprattutto nella fase difensiva. Tre punti importanti per l’Inter che, ora, può sperare su un calendario favorevole. Per i doriani comunque una buona prova: la salvezza, alla fine, è comunque ampiamente alla portata.

L’Inter in avvio soffre il grande dinamismo dei doriani, che con il continuo pressing del baby trio Poli-Krsticic-Obiang e la rapidità offensiva di Sansone e Icardi, sembra sempre in grado di poter far male. I nerazzurri vivono di ripartenze, fondate sulle invenzioni discontinue di Cassano e sulla ricerca assidua della profondità di Palacio, che è sempre bravissimo nel trovare i movimenti giusti dietro la linea difensiva blucerchiata. Così, dopo un brivido per la Samp con Romero perfetto nel fermare l’argentino a tu per tu, le occasioni pericolose sono tutte dei padroni di casa. Handanovic è due volte miracoloso su Icardi, bravo di testa a girare su corner, e su Krsticic, deciso nello scaricare un sinistro dai 30 metri diretto all’incrocio. col passare dei minuti, il predominio territoriale sembra essere dei doriani.

Sembra, perché la qualità negli uomini d’attacco dei nerazzurri è superiore e così, proprio mentre il primo tempo sembra scorrere su un tutto sommato giusto 0-0, arriva il contropiede che cambia il match. Al 43’ Alvaro Pereira, fino a quel momento in difficoltà su De Silvestri, se ne va a sinistra e mette dentro un cioccolatino delizioso per Palacio, che di testa è bravo a girare, insaccando il suo 21° centro in stagione, l’11° in campionato.

Nella ripresa, dopo un brivido iniziale, con Handanovic ancora perfetto a salvare sul sinistro di Sansone, l’Inter riesce a gestire agevolmente il vantaggio, senza però affondare in contropiede. La Samp attacca, ma con poca precisione e troppa foga e nemmeno l’entrata di Maxi Lopez, serve a trovare il pareggio. Un paio di conclusioni da fuori di Obiang non entusiasmano e così l’1-0 nerazzurro sembra essere sigillato.

Il gol che chiude definitivamente la partita arriva al 93’, con uno splendido Palacio, autore di un contropiede solitario eccezionale. L’argentino salta due difensori e batte con freddezza Romero per la seconda volta: gol numero 22 in stagione, 12 in Serie A, e terza rete alla Samp in questo campionato. l’Inter puó gioire e continuare a sognare la Champions e il terzo posto.

Ultima ora

12:23Migranti: Amnesty, governi Ue complici torture in Libia

(ANSA) - BRUXELLES, 12 DIC - "I governi europei" ed "in particolare l'Italia" sono "consapevolmente complici delle torture e degli abusi su decine di migliaia di migranti detenuti dalla autorità libiche per l'immigrazione in orribili condizioni in Libia". Lo scrive Amnesty International in un rapporto. "Non solo non sono stati pienamente consapevoli di questi abusi ma, sostenendo le autorità libiche nel fermare le traversate e tenere la gente in Libia, sono stati complici di questi crimini" ha detto il direttore John Dalhuisen.

12:23Skinheads:movimento Dodici Raggi,in rete foto manifestazione

(ANSA) - MILANO, 12 DIC - "Eccoci! Ci accusavate di agire la notte...ma il San Martino è nostro dall'alba al tramonto. Ci troverete sempre qui, oggi come allora!": sono le parole scritte dai militanti della Comunità Militante dei Dodici Raggi per accompagnare le foto della manifestazione organizzata lo scorso 18 novembre sul Monte San Martino di Duno (Varese), poco lontano dal Sacrario eretto in memoria dei caduti partigiani, per ricordare i morti dell'esercito tedesco. Manifestazione per cui, insieme ad altri episodi, alcuni militanti ora sono sotto indagine. Sul loro sito i "ragazzi con il bomber nero" come si definiscono, ricostruiscono la storia dei Varese Skinheads, nati nel 1993: "L'impronta da subito inconfutabilmente - scrivono - è quella di ispirazione nazionalsocialista e di matrice pagana". Raccontano dei periodi più duri, "come quelli degli allontanamenti di membri più o meno importanti e quelli delle prime carcerazioni, anche con accuse molto gravi". "Guai giudiziari, che ad oggi - si legge sul sito - hanno portato alla carcerazione di sei membri del gruppo e l'incriminazione per vari reati di quasi tutti gli altri". Poi cinque anni fa "dall'unione con gli ultras 7LAGHI nasce la COMUNITA' MILITANTE DEI DODICI RAGGI con l'apertura di un fight-club e di una sede, base logistica per le attività dei due gruppi. Il territorio di influenza della nostra scena - ammettono - è sempre stato molto limitato. Le città più grandi della provincia, Busto Arsizio, Tradate, Saronno, Gallarate gravitano nell'orbita di altre realtà o ne hanno una propria, il che fa di Varese qualcosa al di fuori del comune, se non altro per la dimensione".

12:19Austria: esplosione impianto gas, feriti e un morto

(ANSA) - BERLINO, 12 DIC - In un'esplosione in un impianto di distribuzione di gas a Baumgarten an der March, in Austria, decine di persone sono rimaste ferite e almeno una persona ha perso la vita. Lo scrivono i media austriaci. Il giornale der Standard, nella sua edizione online, parla di 60 feriti. Secondo l'Apa, che cita la Croce rossa, i feriti sarebbero 18, e ci sarebbe una vittima. Le cause dell'esplosione non sono ancora chiare.

12:16Pistorius: media, coinvolto in rissa in carcere, ferito

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - L'ex campione paraolimpico Oscar Pistorius è rimasto ferito durante una rissa scoppiata nel carcere in cui sta scontando una pena a 13 anni per l'omicidio della fidanzata Reeva Steenkamp: lo riporta il Daily Mail. Secondo il tabloid britannico, Pistorius era in fila per usare un telefono quando è scoppiata una lite con un altro carcerato. Si indaga per determinare chi ha iniziato la lite. Se fosse stato Pistorius, l'ex campione - che ora è considerato un detenuto a 'basso rischio' - potrebbe perdere i suoi privilegi.

12:13Maltempo: Piemonte,finita allerta ma restano gelate notturne

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - E' terminata la fase di "allerta gialla" in Piemonte per piogge e nevicate. Dopo le ultime precipitazioni della notte nel sud della regione, con un picco di 37.4 millimetri a Garbagna (Alessandria), oggi il cielo è tornato quasi ovunque sereno e solo su qualche cima di montagna ci potrà essere ancora nevischio, con quota neve a 1.100 metri. Nella notte le temperature, rilevate dalle stazioni della rete di Arpa Agenzia Regionale per la protezione ambientale, sono andate abbondantemente sotto lo zero anche in pianura, con minime più alte, tuttavia, rispetto ai giorni precedenti la fase di maltempo. Nel centro di Torino termometro a -1.4 (contro il -4 di sabato), -7 a Pralormo (Torino), all'imbocco di Langhe e Roero, -5 sulle colline della Val Sangone, a Trana. In Valle di Susa -12.1 a Bardonecchia, -9.9 sul Monte Fraiteve, -9.4 a Giaglione, -7.2 a Sauze d'Oulx. Sulle montagne cuneesi -10.5 agli oltre 2.700 del Colle delle'Agnello, -9 a Entracque. Sul Monte Rosa, -23.9 alla Capanna Margherita. Le temperature sono in leggera risalita, torna l'alta pressione. Nella notte continueranno le gelate, come è normale a dicembre in Piemonte. Mercoledì lo zero termico si attesterà a 2.000 metri di quota.

12:13Nuoto: 36 azzurri a Europei vasca corta,ma Detti infortunato

(ANSA) - ROMA, 12 DIC - Saranno 36 (21 uomini, 15 donne) gli azzurri in gara da domani e fino al 17 dicembre a Copenhagen ai Campionati europei di nuoto in vasca corta. Alla rassegna continentale parteciperanno complessivamente 700 atleti provenienti da 45 Paesi. La squadra azzurra sarà guidata da Gregorio Paltrinieri e Federica Pellegrini. Assenti per infortunio invece Gabriele Detti e Silvia Di Pietro, oltre a Filippo Magnini che si è appena ritirato dall'attività agonistica. "Gli europei in vasca corta -ha detto il direttore tecnico degli azzurri Cesare Butini- aprono la stagione e sono una tappa intermedia, probante e prestigiosa, del percorso che ci porterà agli Europei in vasca lunga di Glasgow, obiettivo principale del 2018, peraltro di formazione e consolidamento verso le Olimpiadi di Tokyo 2020. La squadra è stata definita per raggiungere risultati importanti, ma sarebbe sbagliato avere come riferimento l'edizione di Netanya 2015 con tutte le staffette sul podio". (ANSA).

12:09Droga: Gdf stronca organizzazione internazionale di spaccio

(ANSA) - VENEZIA, 12 DIC - La Guardia di finanza di Venezia e Pisa ha smantellato una vasta organizzazione internazionale dedita al traffico di droga. Dalle prime ore di questa mattina, 80 finanzieri hanno dato esecuzione al provvedimento cautelare emesso dal Gip del tribunale di Venezia, su richiesta della direzione distrettuale antimafia della procura, nei confronti di 12 persone responsabili di un vasto traffico di droga tra l'Albania, la Macedonia e numerose province del nord Italia. L'ordinanza ha disposto la custodia cautelare in carcere nei confronti di 9 soggetti di nazionalità albanese, per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti con l'aggravante della transnazionalità. Per altri 3 soggetti - 2 albanesi e un italiano - sono invece scattati un divieto di dimora e due obblighi di residenza. Sono state, inoltre, eseguite 10 perquisizioni domiciliari nelle provincie di Venezia, Milano, Bolzano e Monza-Brianza.

Archivio Ultima ora