Potolicchio terzo a Silverstone

CARACAS – Nonostante gli inconvenienti, il pilota italo-venezuelano Enzo Potolicchio è arrivato terzo alla 6 ore di Silverstone, gara di apertura del Fia World Endurance Championship 2013. Il pilota ‘caraqueño’ a bordo della vettura numero 81 della 8Star Motorsport (gestita tecnicamente da AF Corse) insieme ai suoi colleghi Philippe Peter e Rui Aguas erano al secondo posto fino al penultimo giro quando la Corvette numero 50 li ha tamponati. Nel contatto, si è danneggiata la carrozzeria e la gomma posteriore sinistra della vettura. Con un veloce lavoro ai box, il team è riuscito a metterci una pezza, garantendo l’arrivo della Ferrari numero 81 sotto la bandiera a scacchi.

“Siamo contenti del risultato ottenuto a Silverstone – spiega Potolicchio – siamo riusciti a finire la gara e a salire sul podio in una gara che si è complicata sul finire. Pillipp è stato bravo nella partenza e nel l’individuare il problema con l’elettronica. Siamo riusciti a scoprire, a gara in corsa, che avevamo un problema con la trazione. Quell’inconveniente ha influito sulla nostra prestazione, sopratutto quando ha iniziato a piovere”.

A mettere un po’ di suspence alla prova ci ha pensato la pioggia e Potolicchio spiega sulla scelta delle gomme “Abbiamo deciso di rimanere con le gomme slicks. E’ stata una decisione azzeccata; logico, è facile dirlo cuando sei ai box: peró per Rui è stato abbastanza difficile e complicato controllare la macchina” – ha poi aggiunto – “Siamo riusciti a guadagnare diverse posizioni con le cosidette gomme di pista asciutta. Il nostro team ha svolto un’ottimo lavoro durante i diversi pits stop, dove è stata cambiata anche una porta a causa di una collisione che ci ha rovinato uno specchietto retrovisore”.

La gara è stata vinta dall’ex pilota di Formula 1 Kamui Kobayashi sulla Ferrari 458 Italia GT2 di AF Corse. Quinto posto per l’altra Ferrari 458 Italia GT2 di AF Corse schierata nella GTE Pro, guidata da Giancarlo Fisichella e Gianmaria Bruni. I due romani si devono accontentare di un risultato non all’altezza delle loro possibilità: qualche episodio poco fortunato ha pregiudicato l’esito della prima gara endurance dell’anno.

La prossima tappa del Fia World Endurance Championship 2013 è fissata per il 4 maggio sul tracciato di Spa-Francorchamps.

F.D.S.

Condividi: