Antonella Pinto: FEGIV, per riscoprire le nostre origini

Pubblicato il 28 maggio 2013 da redazione

CARACAS – Raggiunta telefonicamente nella giornata di lunedì, la dr.ssa Antonella Pinto, presidente della Federazione Giovani Italo Venezuelani con sede a Valencia, ha tracciato con grande disponibilità e schiettezza un bilancio delle attività svolte sotto la sua guida, evidenziando i traguardi raggiunti senza tralasciare le difficoltà incontrate.

“Dopo il deposito dell’atto che ha permesso alla FEGIV di costituirsi formalmente come associazione civile a livello nazionale nel 2010 – ha esordito la presidente Pinto – la Federazione si è attivata propositivamente per raggiungere quanti più giovani possibili nel vastissimo panorama venezuelano. A tal fine abbiamo visitato i più disparati centri di aggregazione disseminati nel Paese, incoraggiando i giovani italo-venezuelani a riscoprire le loro origini italiane”.

La FEGIV si è infatti resa protagonista, congiuntamente a FAIV, FEDECIV ed alle numerose associazioni regionali, della “organizzazione di numerosi eventi a livello nazionale e regionale”, mirati al raggiungimento di una maggiore integrazione e coesione tra le comunità ed associazioni italiane dislocate nel paese, “promovuendo in particolar modo l’integrazione giovanile”.

La Pinto ha orgogliosamente sottolineato l’importantissimo riscontro avuto nel 2011 dal Primo Congresso di Giovani Italo-Venezuelani “Jovenes de hoy, Imprenditori di Domani”; congresso incentrato su temi di carattere linguistico-culturale, economico-commerciale, educativo e poltico;  nonché il “costruttivo dialogo che la Federazione ha allacciato con i rappresentanti delle istituzioni italiane in Venezuela”: Console Generale Giovanni Davoli, On. Fabio Porta, direttrice dell’IIC Luigina Peddi, per poi soffermarsi sul principale ostacolo incontrato dalla Federazione.

“Il cammino percorso dal direttorio della Federazione ha infatti dovuto fare i conti – ha ammesso la pres. Pinto – principalmente con il problema rappresentato dalla scarsità d’informazione. È perciò che una significativa parte delle attività è diretta a colmare questo gap informativo che spesso impedisce un maggiore e più diretto coinvolgimento dei giovani nella comunitá italo-venezuelana”.

Ciò che ci riproponiamo è di costituire un filo diretto, un ponte tra cittadinanza ed istituzioni preposte – ribadisce la Pinto.

Le attività organizzate e promosse dalla Federazione, lungi dall’esaurirsi con tematiche prettamente culturali ed economiche, spaziano anche tra temi di carattere ludico come il “1er. Torneo Futbol Sala Copa FEGIV Barquisimeto 2012” – con la partecipazione di associazioni sportive provenienti da città dove l’azione FEGIV ha riscontrato una forte presa: Valencia, Maracay, Calabozo, Carabobo, Barquisimeto, Guanare – prestando sempre particolare attenzione al sociale, come dimostrato dall’impegno profuso a sostegno del centro Comassemi tramite l’istituzione di coinvolgenti “sagre volte alla raccolta fondi per gli anziani emigranti italiani più bisognosi”.

Visto il “grande numero di adesioni ricevute”, nonché i risultati raggiunti insieme a FAIV e FEDECIV – triadico emblematicamente conosciuto come “Movimiento Federativo Italo Venezolano” – la Presidente uscente mira a “ricandidarsi sicuramente in vista delle prossime elezioni,  congiuntamente alle altre tre figure principali della giunta direttiva – Geraldine De Luca, Antonio Calicchio, Marystella Francischiello – al fine di proseguire l’importante processo aggregativo ed integrativo intrapreso”.

La giovane Presidente non indugia nel definire ”un’esperienza bellissima” la fondazione ed il lavoro portato avanti alla conduzione della FEGIV: “arrivare ai giovani, far rivivere le nostre origini, conoscere e toccare con mano la storia di noi discendenti di migranti ci da l’opportunità inanzitutto di capire e poi di trovare il modo di risolvere i problemi relativi alla nostra grande comunità”.

“Ho tratto giovamento in questa attività anche dall’esperienza che mi ha vista come candidata per la circoscrizione estero nelle file del PD” – ha poi concluso – “poiché mi ha permesso di avvicinarmi e di conoscere ancora più in profondità le problematiche dei giovani italo-venezuelani”.

Lorenzo Di Muro

 

Ultima ora

21:24Calcio:1-0 al Gremio, Real Madrid vince Mondiale club

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Il Real Madrid ha vinto il Mondiale per club battendo 1-0 (0-0) i brasiliani del Gremio nella finalissima giocata questa sera ad Abu Dhabi. Decisivo il gol di Cristiano Ronaldo su punizione all'8' della ripresa.

21:19Usa: Trump, con taglio tasse crescita fino al 6%

(ANSA) - WASHINGTON, 16 DIC - Donald Trump ha difeso oggi il testo della riforma fiscale concordata dai repubblicani respingendo le critiche che avvantaggerà più i ricchi che la middle class. La previsione del presidente è che l'economia Usa comincerà a volare dopo l'approvazione della legge, crescendo dall'attuale 3% al "4%, 5% e forse anche 6% alla fine".

21:11Leader estrema destra a Praga,no all’Ue in Europa del futuro

(ANSA) - PRAGA, 16 DIC - I leader dei partiti populisti dell'estrema destra europea, uniti oggi a Praga per discutere del futuro dell'Europa si sono impegnati a lavorare insieme per creare un nuovo modello di cooperazione continentale distante dal modello dell'Unione europea. Rivolgendosi ai partecipanti della conferenza Marine Le Pen, alla guida del Front National francese, ha definito l'Ue "una organizzazione disastrosa" che "sta uccidendo l'Europa". Geert Wilders, fondatore del partito anti-Islam olandese per la Libertà, ha proposto che l'Europa segua l'esempio del presidente Usa Donald Trump che ha imposto un bando sull'immigrazione da alcuni Paesi a maggioranza musulmana.

21:11Inaugurato primo Gufo Bar nel Bresciano, titolari minacciati

(ANSA) - BRESCIA, 16 DIC - E' stato inaugurato a Palazzolo sull'Oglio, nel Bresciano, il primo Gufo Bar in Italia, locale che espone gufi vivi. Dopo che i proprietari avevano ricevuto minacce, anche di morte, da gruppi di animalisti, all'apertura, avvenuta nel pomeriggio, non si sono registrate tensioni nonostante la presenza di un corteo animalista composto da una ventina di persone. Alla prima mancavano però proprio i gufi. "Abbiamo temuto tensioni e quindi la scelta è stata quella di non esporre gli animali" hanno detto i titolari del bar di Palazzolo sull'Oglio. "Non rinunciamo al nostro progetto, ma vogliamo comunque verificare bene cosa dica la legge sulla presenza di animali nei locali. I nostri gufi - hanno aggiunto - sono nati, cresciuti in cattività e regolarmente registrati. Agli animalisti che minacciano di entrare nel locale per liberare i gufi diciamo che, se liberati, gli animali morirebbero".

21:10Pd: Renzi al lavoro su liste, i migliori nei collegi

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Matteo Renzi ha avviato, a quanto si apprende, il lavoro per definire le candidature con un giro di contatti e telefonate anche con Andrea Orlando e Michele Emiliano. La strategia elettorale è di mettere i candidati più forti alla guida dei collegi, ad esempio Renzi a Firenze centro; il premier Paolo Gentiloni a Roma 1; Dario Franceschini a Ferrara e proporzionale in Basilicata; Andrea Orlando a La Spezia, prevedendo anche la candidatura nel proporzionale; Marco Minniti nel collegio a Reggio Calabria e nel proporzionale in Veneto. Per Orlando probabile collegio a La Spezia e proporzionale in Calabria. Per Del Rio collegio di Reggio Emilia o Bolzano e proporzionale in Sardegna. La strategia, spiegano fonti del Nazareno, è mettere in campo nei collegi i candidati migliori e radicalizzare lo scontro con il M5S come dimostrano le polemiche di questi giorni su 80 euro, Europa e pensioni.

20:36Scuola: ‘bottone rosso’e Carta diritti, novità alternanza

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Un "bottone rosso" (digitale) che gli studenti in alternanza scuola-lavoro potranno usare per segnalare eventuali criticità. Una Carta dei diritti e dei doveri per chi è impegnato in questa attività didattica "innovativa". E ancora, un osservatorio istituito al Ministero dell'istruzione con il compito di produrre ogni anno - il primo sarà a giugno 2018 - un report su quanto fatto. Si rafforza con gli Stati generali, oggi al Miur, e con l'introduzione di questi nuovi strumenti, l'alternanza scuola-lavoro che la legge 107 ha reso obbligatoria per gli studenti del triennio delle superiori. L'obiettivo, ha ribadito la ministra Valeria Fedeli, è offrire ai ragazzi, con il contributo di tutte le parti, "le garanzie per un sistema con più qualità, trasparenza e responsabilità". Un sistema che, secondo il sottosegretario Gabriele Toccafondi, ha ancora luci e ombre, ma che mira a far crescere e formare la persona. A puntare il dito sulle ombre sono stati l'Unione degli studenti e il Fronte della gioventù comunista.

20:35Droga: in autocisterna vino 700 chili cocaina e hashish

(ANSA) - TORINO, 16 DIC - Nell'autocisterna del vino erano nascosti 700 chili di cocaina e hashish. E' la scoperta fatta dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Torino, in collaborazione con i colleghi di Cagliari - dove è iniziata l'indagine - che hanno arrestato due italiani di 30 e di 32 anni. L'autocisterna è stata fermata all'interno di un capannone di Moncalieri, alle porte di Torino. Una volta travasato il vino rosso, dentro la cisterna sono saltate fuori delle casse metalliche con all'interno lo stupefacente. Il mezzo è stato sequestrato. Le indagini proseguono nel massimo riserbo per stabilire la provenienza della droga e identificare i complici dei due arrestati. (ANSA).

Archivio Ultima ora