Gobierno entre la inflación y el desabastecimiento

Pubblicato il 07 giugno 2013 da redazione

CARACAS- El presidente encargado de Fedecámaras, Jorge Roig, señaló este viernes que el Gobierno tendrá que decidir entre la inflación y el desabastecimiento. “Si libera los precios, como tiene que hacerlo, probablemente el desabastecimiento sea mucho menor, pero la inflación mayor. No hay fórmulas fáciles”.

Roig considera que no se han tomado las decisiones necesarias para atender estos problemas. Insistió en que la muestra del modelo económico que tiene el Gobierno Nacional no funciona así lo demuestra el comportamiento de la inflación en 6,1% al cierre del mes de mayo. “Las cifras llaman la atención, particularmente en alimentos (10%), cuando 80% de la canasta alimentaria está controlada.”, dijo.

Asimismo reiteró que hace falta el diálogo, no solo entre el Gobierno y el sector productivo, sino también un diálogo político.

Con respecto a la decisión del gobernador del estado Zulia, Francisco Arias Cárdenas, de controlar la venta de los productos regulados dijo que se trata de “un parche que para nada va a servir” y considera que no tendrá éxito ni en el corto, mediano ni largo plazo.

“No puede ser que porque haya unos guajiros que estén comprando más materiales o mercancía estés recortando a todos los zulianos la cantidad que tienen que comprar. Además es un perverso sistema en el que una familia de 5 miembros tiene el mismo cupo que una familia de una persona”, señaló.

Por su parte, el presidente de Conindustria, Carlos Larrazábal, insistió en que la única manera de reducir la inflación es incrementar la producción nacional y la competencia. Considera que la política económica hace que “produzcamos menos en Venezuela”.

Larrazábal recordó que en las mesas técnicas se plantearon los problemas para producir que ha señalado Conindustria desde el año pasado como divisas, controles de precios, conflictividad laboral.

Asimismo informó que esta semana se ha ido incrementando progresivamente el flujo de divisas, pero que no se ha cubierto la deuda. “Estamos hablando de una deuda de todo el sector productivo de 9 mil millones de dólares, el Estado no tiene reservas líquidas para eso”, dijo.

Resaltó que la confianza es fundamental: “Ahora entramos en que nuestros proveedores internacionales nos vuelvan a tener confianza”.

Ultima ora

15:09Eternit: Pg Cassazione, processi restino ‘spacchettati’

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Pg della Cassazione ha chiesto che siano dichiarati 'inammissibili' il ricorso della Procura e del Pg di Torino contro la decisione del Gup torinese che aveva 'spacchettato' il processo per le morti da Eternit, distribuendo la competenza anche a Napoli, Vercelli e Reggio Emilia. Il Gup, inoltre, aveva optato per l'omicidio colposo anziché doloso. Lo si è appreso dai familiari delle vittime presenti a piazza Cavour a Roma. Il Pg della Cassazione, Delia Cardia, ha chiesto di dichiarare inammissibile il ricorso di Pg e Pm torinesi e la Suprema Corte depositerà la sua decisione tra stasera e domani. Il Pg, a quanto ha riferito l'avvocato delle parti civili Marco Gatti, si è espresso anche per la conferma dell'accusa di omicidio colposo anziché doloso. Rammarico per la richiesta del Pg è stato espresso dal sindaco di Casale Monferrato, Titti Palazzetti, e da Assunta Prato dell'Associazione familiari vittime dell'amianto. (ANSA).

14:58Terrorismo: faceva proselitismo su web,condannato marocchino

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - È stato condannato a sei anni di carcere Mouner El Aoual, detto 'Mido', il marocchino di 29 anni arrestato lo scorso aprile nel quadro di un'inchiesta contro il terrorismo. Ospite di una famiglia italiana, risultata estranea agli episodi contestati, è accusato di avere svolto attività di proselitismo via internet. Le indagini sono state svolte dai carabinieri del Ros con il coordinamento del pm Enrico Arnaldi di Balme. Per l'uomo la Procura di Torino aveva chiesto e ottenuto il giudizio immediato. (ANSA).

14:52Calcio: Udinese-Napoli, sale a 26 il numero dei Daspo

(ANSA) - UDINE, 13 DIC - E' salito a 26 il numero dei Daspo emessi dal Questore di Udine, Claudio Cracovia, a carico di altrettanti tifosi partenopei protagonisti di alcuni episodi finiti all'attenzione della Polizia in occasione dell'incontro di campionato tra Udinese e Napoli del 26 novembre. Oltre alle tre persone, una arrestata e due denunciate, identificate subito dopo i tafferugli scoppiati nel prepartita, la misura di prevenzione è stata emessa nei confronti di 22 persone, tutte identificate, che seppure fossero regolarmente con il biglietto si erano sedute in un'area della Tribuna diversa da quella loro assegnata, intimorendo nel contempo i tifosi locali con i propri comportamenti. Un ultimo Daspo è stato emesso nei confronti di un uomo di 33 anni, individuato come autore dell'accensione di un fumogeno all'interno del settore riservato ai sostenitori della squadra ospite. E' stato anche segnalato all'autorità giudiziaria per il possesso di ordigni pirotecnici. La posizione di altri tifosi è ancora al vaglio della Questura.

14:50Perquisizioni Gdf in azienda di yacht dopo denunce clienti

(ANSA) - GENOVA, 13 DIC - Questa mattina i militari della Guardia di Finanza di Savona, su delega della Procura, hanno eseguito perquisizioni e sequestri nei confronti della società MondoMarine, che costruisce yacht, e di parte dei soci, amministratori e consulenti. Le operazioni interessano i cantieri e gli uffici di Savona, Pisa e Milano, e hanno portato al sequestro di documentazione aziendale. L'operazione nasce dalle denunce di alcuni clienti che sostengono di essere stati truffati. Le ipotesi per le quali si procede sono truffa, bancarotta, falso in bilancio, ricorso abusivo al credito mediante fatture per operazioni inesistenti e distrazione di somme dalla contabilità aziendale. Il provvedimento arriva nel pieno della crisi di MondoMarine: il 6 dicembre non è arrivato il concordato preventivo per scongiurare il fallimento ma il tribunale, preso atto dell'interesse di un soggetto (Palumbo Group Shipyard) all' affitto del ramo d'azienda, ha rinviato tutto al 19 dicembre. Da una settimana il cantiere è occupato dai lavoratori.

14:44Froome: Nibali, aspettiamo le conclusioni

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Certo per il ciclismo non è un grande giorno, come non lo è per lui". Vincenzo Nibali commenta così all'Ansa la positività-choc di Chris Froome: il campione italiano, in questi giorni in allenamento in Croazia con il suo team Bahrain-Merida, dice però di aspettare a dare giudizi affrettati. "Sulla vicenda non entro nel merito - sottolinea il corridore siciliano - voglio aspettare correttamente le conclusioni".

14:34Nuoto: Paltrinieri eliminato nei 400 sl

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - L'eliminazione di Gregorio Paltrinieri dalla finale dei 400 sl è una delle poche note stonate della prima giornata dei campionati europei di nuoto in vasca da 25 metri di Copenhagen. L'olimpionico e primatista mondiale dei 1500 sl ha nuotato in 3'44"70 ottenendo solo il 15/o crono. Piero Codia e Matteo Rivolta si qualificano per le semifinali dei 100 farfalla, rispettivamente con il primo (50"40) e il quinto tempo (50"80). Arianna Castiglioni centra dei 50 rana le semifinali col quarto tempo di 30"12 (primato italiano), con lei Martina Carraro nona in 30"30. Nella gara maschile in semifinale con il miglior tempo Fabio Scozzoli (25"90). Avanza anche Nicolò Martinenghi, nono in 26"43. Silvia Scalia nuota nei 100 dorso la sua seconda miglior prestazione in 57"91 col quarto tempo, subito davanti a Federica Pellegrini quinta in 57"95. Entrambe si qualificano per le semifinali. In finale Ilaria Cusinato nei 400 misti, Simona Quadarella negli 800 sl e la staffetta 4x50 sl maschile (miglior tempo in 1'25"33).

14:30Calcio: Torino-Napoli,tagliandi vietati a residenti Campania

(ANSA) - TORINO, 13 DIC - Divieto di vendita ai residenti in Campania dei tagliandi della partita Torino-Napoli, in programma sabato pomeriggio allo stadio Olimpico Grande Torino. Lo ha disposto il prefetto del capoluogo piemontese, Renato Saccone, su indicazione del Comitato di Analisi per la sicurezza della manifestazioni sportive del Ministero dell'Interno. Il divieto, che ha lo scopo di tutelare la sicurezza pubblica e l'incolumità delle persone, riguarda anche i possessori della tessera del tifoso, con conseguente sospensione dei programmi di fidelizzazione del Napoli Calcio e l'incedibilità dei tagliandi d'ingresso.

Archivio Ultima ora