Di Guida in Spagna per dimostrare quanto vale

CARACAS – Il pilota italo-venezuelano Emilio Di Guida sarà impegnato questo fine settimana nella quarta prova dell’International Grand Turismo Open che si disputerà sul tracciato di Jerez de la Frontera, in Spagna.

La serie è di origine spagnola, nata con quasi le stesse regole del campionato nazionale spagnolo ma aperta anche a competitori non iberici, poi negli anni successivi le gare sono state estese anche a varie piste europee diventando così uno dei più importanti circuiti internazionali.

Il ‘criollo’ si presenterà a questa gara con il morale a mille dopo il podio ottenuto 15 giorni fa sulla storica pista di Nurburgring, in Germania. Di Guida, a bordo della Porsche 997 RSR, forma parte del team Autorlando insieme al suo compagno l’olandese Jeroen Bleekemolen.

La coppia è stata una delle più veloci in Germania e spera di migliorare la prestazione a Jerez.

“Siamo stati competitivi con la nostra Porsche 997 RSR in Germania e abbiamo lavorato sodo insieme al nostro team per essere tra i migliori anche a Jerez. Noi puntiamo al gradino più alto del podio” spiega il pilota di origini italiane.

Alla tappa di questo fine settima parteciperanno 27 scuderie e le prove si disputeranno tra domani e domenica.

Jerez segnerà la fine della prima metà della stagione. Al momento, nell’Assoluto, un terzetto sembra distaccarsi. Andrea Montermini guida la graduatoria, con 108 punti, mentre Luca Filippi, con cui condivide il volante della Ferrari della Scuderia Villorba, è a quota 94 causa assenza in una gara. La Corvette del V8 Racing della coppia luso-olandese Miguel Ramos-Nicky Pastorelli è seconda (72), un solo punto davanti a Matt Griffin-Duncan Cameron (AF Corse), altro unico tandem (insieme a Montermini-Filippi) ad aver vinto finora due corse.

Fioravante De Simone