Il Caracas targato Saragò ha iniziato gli allenamenti

CARACAS – Il Caracas di Eduardo Saragò ha già acceso i motori. Da lunedì sui campetti del Cocodrilos Sport Park sono iniziati i primi allenamenti della ‘primera’ sotto la guida del tecnico italo-venezuelano. Ricordiamo che la scorsa settima l’allenatore di origini calabresi aveva diretto gli allenamenti della primavera dei “rojos del Ávila”. Questa settimana è stato il turno della prima squadra, durante l’allenamento i giocatori hanno lavorato sull’aspetto fisico per iniziare a riscaldare i muscoli prima dei test pre-campionato ed il torneo vero e proprio, che inizierà nel mese di agosto.

Agli allenamenti hanno partecipato oltre allo staff tecnico di “Re Mida” Saragò anche gli allenatori delle categorie inferiori con i giocatori delle giovanili dei “rojos”. Sul campetto del Cocodrilos Sport Park c’erano circa una quarantina di persone, includendo sette o otto dei nuovi innesti. Saragò ha avuto a sua disposizione Ricardo Andreutti, César “Magico” González, Bladimir Morales, Rafael Lobo e Javier Guarino. A loro si aggiungono Leonardo Terán e Robert Garcés che sono giocatori del Caracas ma che nella passata stagione hanno militato in altre squadre.

Alcuni di questi conoscono la metodologia di gioco di Saragò, com’è il caso di Andreutti e Lobo “Sono tutti giocatori molto utili che conoscono i miei schemi di gioco. Sono stati con me nelle squadre che ho allenato in precedenza e poi hanno vinto il campionato. Saranno molto utili per la squadra” afferma Saragò

L’argentino Roberto Armúa arriverà in Venezuela domani e sarà a disposizione del mister nei prossimi giorni.

Stando alle parole dell’allenatore italo-venezuelano la campagna acquisti della squadra della ‘Cota 905’ può considerarsi quasi chiusa. “Al massimo potrebbe arrivare un rinforzo in più” ha dichiarato Saragò. Il calciomercato rojo parla di 12 cessioni e 6 acquisti, in via d’uscita c’è ancora Rafael Garcia che dovrebbe essere ceduto sotto la formula del prestito per permettergli di fare le ossa altrove, mentre il brasiliano Antonio Da Silva è stato riconfermato nella rosa capitolina.

Romulo Otero è ancora in vacanza, il centrocampista ha ricevuto alcuni giorni in più di riposo a causa degli impegni con la Vinotinto. “Otero ha ricevuto il permesso per rientrare il 24 giugno” ha espresso Saragò in un comunicato stampa del Caracas.

I “rojos del Ávila” lavoreranno nella loro sede fino al 30 giugno. Il giorno dopo partiranno verso Maturín, dove continueranno la preparazione per altre due settimane. Il Caracas sta già sondando il terreno per disputare alcune amichevoli di preparazione in vista del prossimo campionato e si parla di alcune di caratura internazionale, ma non ci sono conferme.

FDS