Tre borse di studio per giovani marchigiani all’estero

ROMA  – Il Pio Sodalizio dei Piceni ha bandito un concorso per titoli per l’ammissione alle 45 Borse di Studio. Di queste, tre saranno assegnate a studenti marchigiani residenti all’estero, che intendano frequentare, dal 1° anno, corsi di studio presso Università, Conservatori, Accademie nelle Marche.

Ogni borsa di studio è di 6.700 euro. Il termine per le domande è fissato al 20 settembre 2013.

Pio Sodalizio dei Piceni ha acquisito l’attuale denominazione con lo Statuto approvato nell’anno 1899. Deriva dall’Associazione di Marchigiani residenti in Roma costituitasi all’inizio del 1600 poi divenuta Confraternita della Santa Casa di Loreto nel 1633 sotto il Pontificato di Urbano VIII.

Fondatore di questa Associazione viene unanimemente riconosciuto il Cardinale Giovanni Battista Pallotta di Caldarola (Macerata, 1594 – 1668) il quale indicò, quale Patrona della stessa associazione, la Madonna di Loreto; pertanto il 10 Dicembre è considerato il “giorno” del Pio Sodalizio dei Piceni commemorandosi la sua fondazione e la traslazione della Santa Casa di Loreto.

Con “breve” del Pontefice Innocenzo XI la Confraternita divenne Arciconfraternita della Nazione Picena nell’anno 1667. Dopo la riforma dello statuto del 1963 il Pio Sodalizio dei Piceni non è più Opera Pia, ma Fondazione Scolastica ed è posto sotto il controllo del Ministero della Università e Ricerca Scientifica.

Il bando è disponibile è disponibile a questo link.