Il Napoli vuole Martinez, la Lazio tenta Matri

Pubblicato il 06 agosto 2013 da redazione

ROMA – Cattive notizie per il Napoli. C’è anche il Manchester United sulle tracce di Jackson Martinez, attaccante colombiano del Porto finito da tempo nel mirino degli emissari del presidente De Laurentiis. Così ora il Napoli è a caccia di soluzioni alternative, come il francese Giroud o lo juventino Matri, che piace anche a Lazio e ora anche allo Schalke 04: dalla Germania segnalano infatti un deciso interessamento per l’attaccante dei campioni d’Italia, che però ha già declinato le offerte dell’Anzhi, e non sembra così intenzionato di andare all’estero.

Da parte sua la Juve punta dritta sul colombiano Zuñiga, ma il club partenopeo non sembra intenzionato a mollare il colombiano. Intanto il Bayern Monaco spara alto per Luiz Gustavo, valutato 20 milioni di euro: per questo l’Inter si era già tirata indietro e adesso dovrebbe fare altrettanto il Wolfsburg, che era arrivato a offrirne 15,5.

Parole dure, dette ai microfoni di alcune radio romane, arrivano dall’agente di Karim Benzema, Karim Djaziri. “Non siete professionali a Roma – ha detto -. Come fate a pensare che Karim Benzema possa lasciare Madrid dopo che il Real ha venduto al Napoli Higuain? Voi pensate davvero che Karim possa lasciare Madrid per la Roma? Siete fuori strada se credete a queste voci: non ho mai parlato con nessuno della Roma, né mi hanno mai contattato per avviare una trattativa. E’ pura fantasia”. Invece i giallorossi hanno preso il brasiliano ex Lecce e Atletico Roma Babù, che era finito alla Paganese: ma è solo un escamotage per rivenderlo subito all’estero e quindi rendere possibile il tesseramento dell’extracomunitario Gervinho. Ma da Trigoria potrebbe andarsene un altro brasiliano, Leandro Castan: secondo l’agente Fifa Diego Tavano, intervistato da Radio Manà Manà Sport, “Castan potrebbe andare via: ho sentito voci secondo cui l’allenatore Rudy Garcia non lo vorrebbe in squadra, ma a detta di molti anche lo stesso calciatore non si trova benissimo con il tecnico. Non mi stupirei se la Roma lo cedesse all’estero, magari al Valencia”.

La Roma ha anche ricevuto una richiesta dall’Everton per Bradley, ma non intende cedere il centrocampista americano. L’attaccante svizzero dell’Hoffenheim, Eren Derdiyok, ha ‘gelato’ il Torino, da tempo sulle sue tracce: “il Torino non è un’opzione, non voglio giocare nella Serie A italiana, e poi quella granata è una squadra che finisce sempre nella seconda metà della classifica”. Così ora avrebbe scelto l’Amburgo. Niente Toro anche per Maxi Lopez, che ha deciso di accettare le ricche offerte dell’Al-Nasr. L’argentino piaceva anche alla Lazoo, che ora punta sullo sloveno Matavz del Psv Eindhoven.

L’Inter sta cercando di stringere per Wallace e ha abbandonato la pista Wellington, mentre tra la Fiorentina e Julio Cesar lo scoglio è sempre l’ingaggio di 3,5 milioni all’anno che il portiere brasiliano non vuole abbassarsi. Così ora Pardé tratta per Sorrentino.
Il Bologna vuole cedere Robert Acquafresca, e il Livorno sembrava interessato ma adesso si sono fatti sotto con decisione gli inglesi dell’Hull City. Un altro club inglese, il Sunderland di Paolo Di Canio, ha invece chiesto Gargano al Napoli.

Ultima ora

14:03Savoia: atterrato a Cuneo aereo con salma re

(ANSA) - CUNEO, 17 DIC - L'aereo partito questa notte da Alessandria d'Egitto con le spoglie del re Vittorio Emanuele III, è atterrato pochi minuti fa all'aeroporto di Cuneo-Levaldigi. La salma del re verrà traslata al Santuario di Vicoforte, nei pressi di Mondovì, dove riposerà accanto alla moglie regina Elena di Savoia. Non è vero che una parte della famiglia reale è stata tenuta all'oscuro dell'arrivo in Italia delle salme. "Erano tutti assolutamente informati: bisogna distinguere nettamente fra discrezione e segreto, o tentativo di occultare". Lo ha detto ai giornalisti Aldo Alessandro Mola, già presidente della Consulta dei senatori del Regno. "Qui - ha precisato - non c'era niente da occultare. La scelta di Vicoforte era stata individuata sin dal 19 marzo 2011, nel centocinquantesimo dell'Unità d'Italia".

13:49Papa: frati Assisi pregano per compleanno Pontefice

(ANSA) - ASSISI (PERUGIA), 17 DIC - "Il nostro ricordo per è la preghiera sulla tomba di San Francesco per il tuo straordinario ministero": è il tweet della comunità del Sacro Convento di Assisi in occasione del compleanno di Papa Francesco. Inviato dal direttore della sala stampa padre Enzo Fortunato. "Un abbraccio francescano da tutti noi" il messaggio augurale dei frati di Assisi al Pontefice. (ANSA).

13:38Gerusalemme: a Bari ‘sit in’ palestinesi contro scelta Trump

(ANSA) - BARI, 17 DIC - Un centinaio di persone ha aderito questa mattina a Bari al 'sit in' della comunità palestinese di Puglia e Basilicata contro la decisione del presidente degli Usa, Donald Trump, di riconoscere Gerusalemme capitale di Israele e di spostare qui l'ambasciata americana. Il presidente della comunità palestinese di Puglia e Basilicata, Afanem Mohammed, ha spiegato che "ora la situazione in Palestina e Medioriente è esplosiva" perché "così si elimina qualsiasi possibilità di pace e quella di creare due Stati per due popoli". "La decisione degli Usa fa saltare - ha detto - tutto il lavoro fatto dalla comunità internazionale negli ultimi 40 anni per portare la pace". "Gerusalemme, oltre a essere dal punto di vista politico la capitale dello Stato di Palestina, - ha aggiunto - è il cuore pulsante sia culturale sia religioso della Palestina". Quanto alle immagini che circolano su Fb di soldati israeliani che arrestano e mettono in carcere bambini palestinesi, Afanem ha evidenziato che "si tratta di immagini vere".

13:22Sci: altro podio per la Goggia, 3/a nel SuperG Val D’Isere

(ANSA) - VAL D'ISÈRE (FRANCIA), 17 DIC - L'azzurra Sofia Goggia e' davvero tornata alla sua maniera e cioe' a suon di podi: seconda nel SuperG di ieri in Val d'Isere e terza pure nel SuperG di oggi in 1.06.28. Ha cosi' rimediato un distacco minimo di tre centesimi dalla piazza d'onore occupata da Tina Weirather del Liechtenstein che infatti chiuso in 1.06.25. Ha vinto - un ritorno al successo dopo una attesa di due anni e mezzo per infortuni - l'austriaca Anna Veith in 1.05.77. Per l'Italia vi sono poi Federica Brignone buona 7/a in 1.06.86, e poi poco piu' indietro Nadia Fanchini in 1.07.45, Johanna Schanrf in 1.07.57 e Marta Bassino in 1.07.97. Non e' invece scesa in pista Lindsey Vonn, vincitrice ieri, lamentando dolori ad un ginocchio. E' invece caduta ad alta velocita' la francese Tessa Worley rimasta illesa anche grazie all'apertura dell'air bag.

13:13Neve su strade al valico di Colfiorito

(ANSA) - PERUGIA, 17 DIC - Intensa nevicata nella zona del valico di Colfiorito, sull'Appennino tra l'Umbria e le Marche. Interessa il vecchio e il nuovo tracciato della strada Val di Chienti. La polizia stradale riferisce che il transito è consentito solo ai veicoli con catene montate. Non sono stati comunque segnalati particolari problemi. Una lastra di ghiaccio si è invece formata nelle prime ore della mattina sul raccordo Perugia-Bettolle, nella zona di Tuoro sul Trasimeno non distante dal lago. Sulla carreggiata che porta in Toscana si è quindi innescato un incidente, coinvolgendo otto veicoli. Nessuno è rimasto comunque ferito. Per la neve e l'incidente sono state impegnate pattuglie della polstrada di Perugia e di città di Castello e una dei carabinieri.

12:18Scherma: Arianna Errigo 2/a nella sciabola in cdm a Cancun

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Una fiorettista sul podio della sciabola. E' accaduto sulle pedane messicane di Cancun dove Arianna Errigo, che col fioretto in mano ha conquistato sin qui un argento olimpico individuale ed un oro a squadre, due volte campionessa del Mondo, due volte campionessa europea, vincitrice di sedici prove di Coppa del Mondo, è finita seconda al termine del Grand Prix FIE. A fermare la scalata dell'azzurra verso il gradino più alto è stata solo l'ucraina Olga Kharlan che ha fermato l'azzurra 15-6.

12:13Bomba devasta negozio a pochi giorni da inaugurazione

(ANSA) - NICOTERA (VIBO VALENTIA), 17 DIC - Una bomba ha devastato la notte scorsa, a Nicotera, il negozio "Splendidi e Splendenti" la cui inaugurazione era attesa a giorni. L'attività commerciale presa di mira con un ordigno, fatto esplodere intorno alle 4.15, è situata nel centro storico del paese. Ingenti i danni, ancora in corso di quantificazione. Sul posto, per spegnere l'incendio seguito alla deflagrazione, sono intervenuti i vigili del fuoco. Le indagini sull'accaduto sono state avviate dai carabinieri. Al momento non viene esclusa nessuna ipotesi. Quella predominante è che si sia trattato di un avvertimento preventivo che alza il livello di attenzione e di preoccupazione nella zona feudo del clan di 'ndrangheta dei Mancuso. (ANSA).

Archivio Ultima ora