Il Napoli punta su Nainggolan l’Inter sogna il ritorno di Eto’o

ROMA – Mentre le big italiane inanellano brutte figure negli Stati Uniti, il calciomercato continua quasi a singhiozzo alla ricerca degli ultimi colpi in vista del via della Serie A il 25 agosto. Tra le formazioni più attive è ancora il Napoli che con il bel gruzzolo messo in tasca grazie alla vendita di Cavani si guarda attorno per rinforzare la rosa del nuovo tecnico Benitez: tra gli obiettivi finiti nel mirino della squadra partenopea ecco i cagliaritani Astori, Ibarbo e Nainggolan (gli ultimi due nelle mire anche della Juventus).

Disgelo in vista tra la Fiorentina e Ljajic: il fantasista viola allettato dalle offerte del Milan è stato convocato per la tourneé dei toscani e probabilmente giocherà le amichevoli contro Villarreal e Sporting Lisbona. A destare stupore tra gli operatori del mercato è la svolta imprevista dei russi dell’Anzhi Makhachkala decisi a tagliare i costi mettendo in vendita i giocatori più forti. Cosí, dopo l’ultima sconfitta e il tredicesimo posto in classifica, il miliardario patron del club, Kerimov, punta a cedere le sue stelle compreso l’ex attaccante dell’Inter Samuel Eto’o. Svolta russa che già fa sperare i tifosi nerazzurri in un possibile ritorno a Milano dell’asso camerunense, grande protagonista del triplete ai tempi di José Mourinho. E restando in casa nerazzurra, il nuovo tecnico Mazzarri sta spingendo per rinforzare le fasce, dopo il brasiliano del Chelsea Wallace a rientrare nel taccuino di Branca ecco il laterale serbo dell’Udinese Dusan Basta, valutato intorno ai nove milioni di euro.

Sull’altra sponda calcistica di Milano, a fare il punto sul calcio mercato è l’ad rossonero Adriano Galliani: “Per Honda non c’è nessuna possibilità, mentre è difficile che arrivi anche Ljajic”. Frenata in vista per quanto riguarda il possibile nuovo portiere della Fiorentina l’agente di Julio Cesar ‘allontana’ il brasiliano da Firenze: “Non si ridurrà l’ingaggio. Ha un contratto fino al 2016: se la Fiorentina vuole lo sconto deve offrire un quadriennale, altrimenti non si tratta”. Parole a cui vanno aggiunte quelle inequivocabili del ds viola Daniele Pradé: “Non stiamo trattando Julio Cesar”.

Scendendo giù nello stivale del calcio italiano, è arrivato il definitivo addio di Maxi Lopez al Catania: il centravanti argentino ha raggiunto l’accordo con l’Al Nasr di Dubai permettendo al club siciliano di aumentare il pressing sull’atalantino Ardemagni. Sul mercato estero è destinato a far parlare il no del Chelsea ai 40 milioni di offerti dal Barcellona per David Luiz: Mourinho vuole tenersi stretto il suo difensore brasiliano nonostante l’insistenza del Barça.

Condividi: