MOTO. Brasile pigliatutto nel 2014 Gp a Brasilia

ROMA – Brasile pigliatutto nello sport. Mentre ancora si lavora per completare le opere per il Mondiale di calcio del prossimo anno e per le Olimpiadi di Rio 2016, ora spunta anche la candidatura per un Gp di Motociclismo. E sarebbe un ritorno dopo 10 anni.

Dal prossimo anno, infatti, l’autodromo Nelson Piquet di Brasilia ospiterà una gara del mondiale Motogp.

Il circuito è stato visitato dal Ceo di Dorna, Carmelo Ezpeleta, accompagnato dalle autorità locali. Unica condizione per l’ok ufficiale, l’omologazione definitiva della pista da parte della Federazione mondiale. La proposta delle autorità brasiliane e dei promotori locali della Imx sarà presentata alla commissione di sicurezza nel fine settimana, durante il Gp di Silverstone. Si prevede un disco verde, fa sapere Dorna, per la ricostruzione completa del circuito di Brasilia che dovrebbe prendere il via nel prossimo dicembre e concludersi tra aprile e maggio del prossimo anno. Dopo l’omologazione Fim, il Gp del Brasile dovrebbe essere inserito nella seconda metà della prossima stagione.

“Il Brasile è uno dei mercati più importanti al mondo per le moto – ha detto con grande franchezza Ezpeleta – Correre in Sudamerica consentirebbe buoni orari per le dirette tv, e sarebbe un grande cosa per tutti noi”.

A impedire il ritorno in Brasile del Mondiale, dopo l’ultima volta nel 2004 quando il Rio Gp fu vinto da Makoto Tamanda, era stata finora la questione sicurezza.

“Ma ora il progetto di ristrutturazione è ottimo – ha aggiunto il Ceo di Dorna – Come sappiamo, il Brasile è coinvolto in importanti progetti sportivi, come il Mondiale di calcio e l’Olimpiade. Per questo il ritorno del MotoGp è così importante anche per loro, e sono sicuro che faranno un ottimo lavoro”.

Condividi: