TENNIS. Us Open: derby italiano Vinci ai quarti, Giorgi eliminata

ROMA – L’esperienza di Roberta Vinci ha arginato e infine fermato la valanga Camila Giorgi, nell’ottavo di finale tutto italiano che ha aperto il programma del Grandstand, il terzo campo degli US Open. Per il secondo anno consecutivo, la tarantina è nei quarti di finale dello Slam newyorkese.

La partita, una sorta di sfida generazionale del tennis azzurro, ha avuto due facce: la prima, durata fino a metà primo set, ha avuto come unica padrona la giovane tennista di Macerata, avanti per 4-1 in un lampo; la seconda è stata dominata da Roberta, che dopo l’avvio choc ha preso le misure all’avversaria, costringendola a giocare come non vuole.

La partita si è conclusa per 6-4 6-2, punteggio che nasconde appunto il letale parziale di 10 game a 1 che ha consegnato a Roberta il pass per i quarti di finale. E’ la seconda volta in carriera che va così in profondità in uno Slam: l’unico precedente, come detto, proprio qui lo scorso anno, con il quarto di finale perso da Sara Errani.

La Giorgi lascia New York sapendo di essere guarita dal problema alla spalla che l’ha tenuta ferma dopo Wimbledon, dove aveva centrato un altro ottavo di finale, e ormai consapevole di essere al livello delle più forti. Negli ultimi sei Slam, per ben tre volte Camila è arrivata tra le prime 16. Il prossimo passo è la continuità anche fuori dai tornei più prestigiosi. Ai quarti la tarantina affronterà la vincente del match tra l’altra azzurra, Flavia Pennetta e la romena Simona Halep. L’incontro è stato sospeso per pioggia La partita della brindisina è stata sospesa per pioggia con l’azzurra in vantaggio di un set (6-2) ma costretta a fronteggiare un set point nel secondo (5-4 40-30 e servizio Halep).

Condividi: