Scuola: 400 mln a regime; Letta, dopo anni si reinveste

Pubblicato il 09 settembre 2013 da redazione

ROMA  – Un’operazione da 400 milioni di euro – a regime – prevalentemente coperta dall’accise sugli alcolici. Il consiglio dei ministri ha varato, su proposta del Presidente del Consiglio, Enrico Letta, e del Ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, un decreto legge che già nel titolo – “L’Istruzione riparte” – anticipa le intenzioni. Un provvedimento che – spiega la presidenza del consiglio – “punta a garantire un miglior avvio del nuovo anno scolastico e accademico” ma soprattutto “a gettare le basi per la scuola e l’università del futuro, restituendo ai settori della formazione centralità e risorse”.

C’era il premier e quattro ministri a presentarlo – oltre ala Carrozza, Beatrice Lorenzin, Cecile Kyenge, Graziano Delrio – confermando quell’azione collegiale che il ministro Carrozza più volte ha sottolineato, nei giorni che hanno preceduto l’atteso ‘parto’. Non a caso nel testo si parla anche di divieto di fumo a scuola, estensione del permesso di soggiorno degli studenti stranieri, edilizia scolastica e lotta alla dispersione.

Non tutte le spinose questioni sul tappeto sono state risolte – delle vicende “inidonei e ‘Quota96” non c’e’ traccia nel testo – ma alcuni importanti paletti sono stati messi. A cominciare dal pacchetto di 26.000 assunzioni di docenti di sostegno nella scuola (spalmati in un triennio) che consente di dare una risposta stabile a oltre 52.000 alunni attualmente assistiti da insegnanti che cambiavano da un anno all’altro. Il piano triennale di immissioni in ruolo di insegnanti (69 mila) e Ata (16 mila ausiliari, tecnici e amministrativi) é solo annunciato (senza indicare tempi), ma altre novità arriveranno dal 2014 come l’aumento (100 mln) del Fondo per le borse di studio degli universitari, risorse (15 mln) per coprire spese di trasporto e ristorazione di studenti meno abbienti, libri in comodato d’uso (sempre per gli alunni in situazioni economiche disagiate). E c’è qualcosa anche per accademie e conservatori, settore solitamente negletto. Messa a punto anche una norma per superare l’impasse dei concorsi per presidi annullati dal giudice amministrativo (come è accaduto in Lombardia dove 424 istituti erano a rischio di restare senza preside): per garantire il regolare avvio dell’anno scolastico saranno assegnati incarichi temporanei di presidenza a reggenti, assistiti da docenti incaricati (esonerati dall’insegnamento).

Non solo. Per l’assunzione dei dirigenti scolastici si volta pagina: saranno selezionati annualmente attraverso un corso-concorso di formazione della Scuola Nazionale dell’Amministrazione. E’ andato oltre le aspettative l’intervento sul bonus maturità: si sapeva da giorni che sarebbe stato abolito, vista la mole di contestazioni che l’ha accompagnato, ma poi si è deciso di cancellarlo da quest’anno e non dal prossimo come inizialmente annunciato. Sul fronte dell’università una novità di peso riguarda l’ ammissione alle scuole di specializzazione medica: da quest’anno avverrà sulla base di una graduatoria nazionale che sostituirà quelle attuali per singolo ateneo. Una novità che punta a favorire la trasparenza degli esami e ad arginare le baronie.

– Il governo – ha spiegato il premier Letta – ha voluto fare un intervento urgente importante per dare alcune risposte ai problemi della scuola italiana. Le attese sono moltissime da parte del mondo dell’istruzione e abbiamo voluto dare le prime risposte perché le risorse sono limitate e abbiamo dovuto fare i salti mortali.

Che le attese erano e restano alte e che sull’istruzione di questi tempi sono accesi i riflettori lo confermano anche i social network: su Twitter la scuola è diventata Trending Topic.

 

Ultima ora

23:57Iran: Djalali confessa in tv, sono una spia

(ANSA) - TEHERAN, 17 DIC - Ahmadreza Djalali, il medico arrestato in Iran nel 2016 con l'accusa di spionaggio e condannato a morte a ottobre, ha "confessato" in tv di aver spiato il programma nucleare di Teheran per conto di una nazione europea, senza nominare quale. Il presentatore tv, tuttavia, ha citato il Mossad, mentre scorrevano le immagini dei documenti svedesi dell'uomo e del Colosseo: Djalali, medico, ha infatti trascorso un periodo in Italia. In cambio della sua attività di spia, ha spiegato lui stesso, avrebbe ottenuto la cittadinanza di un Paese europeo.

22:57Savoia: Smuraglia (Anpi),solennità volo Stato urta coscienze

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - "Quello dei Savoia lo considero un problema chiuso da molto tempo. Una vicenda finita. Smettiamo di parlarne. Ritengo che portare la salma in Italia con solennità e volo di Stato è qualcosa che urta le coscienze di chi custodisce una memoria storica. Urta con la storia di questo dopoguerra. E non si parli più neanche di questa ipotesi di mettere le loro salme nel Pantheon. Basta". Così il presidente emerito dell'Anpi Carlo Smuraglia commenta il rientro in Italia delle spoglie di Vittorio Emanuele III con un volo dell'Aeronautica militare.

22:35Donna uccisa a coltellate in casa nel Milanese

(ANSA) - MILANO, 17 DIC - Una donna di 33 anni, con due figli piccoli, è stata trovata agonizzante, colpita da tre coltellate al torace nella sua abitazione di Parabiago, nel Milanese. E' stata la madre a trovarla, a terra, in bagno. La donna, un'italiana, è morta poco dopo. Indagano i carabinieri della Compagnia di Legnano.

22:26Calcio: Junior Tim Cup oggi al Ferraris

(ANSA) - GENOVA, 17 DIC - Le squadre della Parrocchia Caramagna di Imperia e dell'Oratorio Santa Dorotea di Genova si sono affrontate allo stadio Ferraris prima del match Sampdoria- Sassuolo in un'amichevole terminata con il risultato di 2-10, nel contesto della VI Edizione della Junior TIM Cup, il torneo di calcio a 7 Under 14 sostenuto da Lega Serie A, TIM e Centro Sportivo Italiano. A fine gara, i ragazzi hanno consegnato ai giocatori della Sampdoria e del Sassuolo la fascia da capitano della Junior TIM Cup per poi accompagnarli all'ingresso in campo. La VI edizione della Junior TIM Cup si disputa nelle 15 città le cui squadre militano nella Serie A TIM 2017-2018. Le squadre vincitrici dei concentramenti interregionali di qualificazione alla fase nazionale si contenderanno il titolo di campioni della Junior TIM Cup, il 9 maggio, in occasione della Finale di TIM Cup 2017-2018.

22:17Calcio: Peruzzi, Milinkovic Savic? Nella Lazio sta benissimo

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - "Qui ci sono molti osservatori per Milinkovic Savic? So che lui sta benissimo qui e vuole rimanerci a lungo. Poi che ci siano molti scout è normale, ma per il momento Sergej sta bene alla Lazio". Il dirigente della Lazio Angelo Peruzzi parla delle dinamiche di mercato e in particolare del 'gioiello' serbo che mezza Europa sta tenendo d'occhio.Ma in casa biancoceleste sono stati giorni pesanti, per le polemiche sul Var e sugli arbitraggi che avrebbero penalizzato la squadra di Inzaghi. "Se siamo preoccupati per gli errori del Var di questa giornata? - dice Peruzzi - No, non lo siamo. Poi ogni partita ha i suoi episodi, non voglio polemizzare". "Ma pare che gli episodi siano valutabili a seconda delle circostanze - aggiunge - e sembra che non siano tutti d'accordo. E' come la parabola di Kafka, di un contadino che vuole conoscere la legge ma trova il portone del guardiano sempre chiuso.Non lo fanno mai entrare e lui,nonostante tutti i suoi sforzi,non riesce a capire le dinamiche della legge perché sono confuse".

22:07Calcio: Pescara, Sebastiani, Zeman? devo parlarci poi decido

(ANSA) - PESCARA, 17 DIC - Dichiarazioni pesanti del presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, che nel dopopartita di Pescara-Novara, in mixed zone, ha attaccato il tecnico Zeman che ieri aveva detto in conferenza stampa di avere una visione diversa del calcio rispetto al presidente. "Se oggi c'era questo clima allo stadio era per la conferenza stampa di m... dell'allenatore - ha detto Sebastiani -. Se Zeman resterà? Devo parlarci e poi deciderò". Il presidente del Pescara, nonostante la vittoria per 1-0 sul Novara, potrebbe esonerare il tecnico boemo.

22:05Pallavolo: Serie A/1 donne, risultati e classifica

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Risultati dell'11/a giornata del campionato di serie A/1 donne di pallavolo, Samsung Galaxy Cup: Imoco Conegliano - Mycicero Pesaro 3-0 (ieri) Foppapedretti Bergamo - Saugella Monza 1-3 Liu Jo Modena - Pomì Casalmaggiore 3-1 Unet E-Work Busto Ar. - Savino Scandicci 2-3 (ieri) Il Bisonte Firenze - Lardini Filottrano 3-0 Sab Legnano - Igor Gorgonzola Novara 0-3 - Classifica: Conegliano 29; Novara 27; Scandicci e Busto Arsizio 24; Modena 18; Monza 16; Pesaro 15; Firenze 14; Legnano 11; Casalmaggiore 10; Bergamo 6; Filottrano 4.

Archivio Ultima ora