Autorizzato il volo del presidente Maduro

CARACAS – Alla denuncia del ministro degli Esteri venezolano, Elìas Jaua, e all’immediata solidarietà della maggior parte dei paesi dell’America centrale e meridionale ha fatto seguito la precisazione nordamericana. Gli Stati Uniti, ha detto il portavoce dell’Amasciata americana a Caracas, non ha negato l’ingresso dell’aeromobile del presidente Maduro nello spazio aereo nordamericano. La richiesta ufficiale, ha spiegato la portavoce Marie Harf, ·”non è pervenuta alle autorità americana attraverso i canali diplomatici appropriati”.

La portavoce, inoltre, ha sottolineato che gli Stati Uniti hanno concesso il visto a tutta la delegazione venezolana che assistirà la prossima settimana all’Assemblea Generale dell’Onu.

Il presidente Maduro si recherà prima in Cina, in visita ufficiale, e poi assisterà all’Assemblea delle Nazioni Unite, dove è previsto che prenderà la parola. L’intervento del presidente Maduro è programmato per il pomeriggio del 25 settembre. Lo ha confermato l’incaricato d’Affari dell’ambasciata venezolana, Calixto Ortega. Questi, senza nascondere la sorpresa per l’atteggiamento degli Stati Uniti nei confronti del presidente Maduro (“sono stati seguiti i canali regolari per la richiesta di autorizzazione” ha confermato ai giornalisti della televisione statale “Venezolana de Televisiòn”), ha anche assicurato che attualmente l’Ambasciata venezolana è impegnata nei dettagli della prossima visita del capo dello Stato a New York.