Oltre lo sport. “Il gigante di Cabimas”: La biografia di Davalillo

CARACAS – Cosa c’è dietro la sua impressionante serie di record (13 stagioni come giocatore, 15 come allenatore: 6 con i Leones, 4 con le Àguilas, 3 con i Caribes e due con i Tiburones; 3 campionati vinti: due con le Águilas ed uno con i Leones; ed una stagione in Major League Baseball. Sono questi tutti i numeri che parlano per lui: Pompeyo Davalillo.

Davalillo scomparso lo scorso febbraio all’età di 84 anni ha portato con se una visione di gioco che sapeva approfittare nei minimi dettagli le doti dei giocatori a disposizione nel roster.

Nei giorni scorsi è stata presentata a Caracas, la biografia di Pompeyo Davalillo uno dei simboli della pelota ‘criolla’, tanto è vero che la stagione 2013-2014 della LVBP si gioca in suo onore. Il libro pubblicato dal Fondo Editorial Cárdenas Lara e la Fundación Carlos Cárdenas è stato battezzato con un po’ di terra rossa del campo della scuola di baseball di Davalillo nei Valles del Tuy.

Il lavoro investigativo e redazionale è stato realizzato da Javier Gonzalez e Carlos Alarico Gómez che in questo testo biografico parlano degli aspetti più salienti della vita sportiva e privata dell’ex giocatore di baseball.

All’evento erano presenti Oscar Prieto, presidente della Liga Venezolana de Baseball Profesional, che ha tra l’altro anche scritto il prologo del libro. Oltre al presidente della Lega c’erano la vedova di Davalillo (la signora Gertrudis Mercedes Agostini) i suoi figli, nipoti e pronipoti. Non potevano mancare due invitati speciali, suo fratello Víctor Davalillo e uno degli “héroes del ’41” Luis Romero Petit.

Il libro sarà disponibile nei prossimi giorni nelle principali librerie del paese e nella Hall of Fame del baseball venezuelano della città di Valencia.

FDS

Condividi: