Brooklyn in delirio, con De Blasio Ny migliore

NEW YORK. – La Grande Mela non è più ‘Manhattan-centrica’: Bill De Blasio ha mantenuto la prima promessa del suo programma elettorale ancora prima che le urne decretassero la nomina a sindaco di New York. La sua festa è nel cuore di Brooklyn, al Park Slope Armory YMCA, a pochi passi da dove l’italoamericano vive con la moglie Chirlane e i due figli, Dante e Chiara. I membri della sua campagna invitano alla calma, ma non appena arrivano le prime proiezioni il boato scoppia mentre i fan del democratico sono ancora in strada. Il ‘gigante’ di Sant’Agata De Goti affida a Twitter il suo primo commento: “Grazie New York”. Intanto i sostenitori entrano nel palazzetto e non si contengono più lasciandosi andare a grida di gioia, canti e abbracci. “E’ un grande giorno”, urlano in coro un gruppo di ragazzi: sul petto la spilla di De Blasio, “nel cuore – spiegano – la speranza di svegliarsi domani in una città nuova, che torni finalmente ad essere la città di tutti”. Perche’ con lui “sarà una New York migliore”, aggiunge Henry Singleton, che tiene alti due cartelli inneggianti all’italoamericano. Al Park Slope Armory ci sono gli amici di una vita, che lo hanno visto muovere i primi passi al servizio della città, fan accorsi da tutta la Grande Mela. E anche l’attrice Susan Sarandon è voluta essere presente ai festeggiamenti: “Sono molto contenta, con lui la gente di New York sarà più coinvolta, bisogna lottare per l’uguaglianza”, spiega. I suoi sostenitori sono entusiasti di questa vittoria a valanga: “Non avrei mai pensato di festeggiare l’elezione di un sindaco di New York a Park Slope”, dice emozionato Tim. “E’ una persona straordinaria. Fino ad oggi abbiamo vissuto in due New York diverse, da ora in poi non sarà più così”, aggiunge Doly Williams, una signora sulla quarantina che vive a pochi isolati da De Blasio. Il neo sindaco ha dato il via alle celebrazioni già qualche ora prima della chiusura dei seggi, incontrando un centinaio di fan e alcuni membri della sua campagna al Greenwood Park, un locale di Park Slope. Accolto dal boato dei sostenitori, De Blasio li ha abbracciati uno ad uno, prima di recarsi insieme alla sua famiglia al Park Slope Armory per la festa organizzata dalla sua campagna elettorale. E dopo l’elezione, mentre dal palco De Blasio ringraziava in italiano i parenti che lo seguono dal Belpaese, Alessandra Belloni racconta che i nomi dei figli, Dante e Chiara, li ha scelti perchè “ama la letteratura medievale e rinascimentale italiana”. “Facevamo teatro insieme durante gli anni del college alla New York University – ricorda – e lui recitava a memoria Dante Alighieri in italiano. Per questo il figlio si chiama così”. (Valeria Robecco/ANSA)