Maduro vuole fissare limiti massimi di profitto

CARACAS. – Il presidente Nicolás Maduro ha annunciato che se ottiene i poteri speciali che ha chiesto al Parlamento intende fissare limiti massimi di profitto per tutte le attività economiche e imporre pene più severe, anche di carcere, per gli imprenditori responsabili di quella che ha definito la “guerra economica della borghesia parassitaria”.

“Ho deciso di imporre, una volta che sia approvata la legge, limiti percentuali ai profitti di tutte le attività economiche, che saranno obbligatorie”, ha detto Maduro in un discorso trasmesso su tutti i canali televisivi domenica sera. Il presidente venezuelano ha aggiunto che “faremo anche il necessario per elevare le pene ai massimi livelli per tutti gli imprenditori che ricevono dollari attraverso il sistema stabilito e li usano per speculare con la moneta e i prodotti, per rubare e saccheggiare la ricchezza che appartiene al popolo”, sottolineando che “questa gente deve andare in galera”.

Durante lo scorso fine settimana Maduro ha ordinato il commissariamento militare di una delle più note catene di elettrodomestici del paese, la Daka, per obbligarla a vendere i prodotti con forti sconti, e la polizia ha fermato i manager di varie succursali per interrogarli sul “sabotaggio economico”.